Ha scritto il 03/07/17
Non c'è niente da fare, con Wu Ming mi viene sempre l'istinto di fare il paragone con "Q"; quanto mi ha folgorato quello, così all'inizio mi ha annoiato e disorientato questo "54". L'ho trovato eccessivamente frammentario nella narrazione, che ..." Continua...
Ha scritto il 19/04/17
ma quante cose son successe nel '54?!
Rilettura, come per i classici, anche perché uno dei nipoti, a cui l'ho regalato, mi ha detto che era proprio bello. Un excursus molto vivace su eventi che hanno svoltato la storia del secolo, attraverso la narrazione di storie di personaggi che la ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 16/04/17
Wu Ming, Luther Blisset... chiunque siano sono bravi
cazzate a parte da comunisti D.O.C. sulle foibe, l'intreccio c'è e il mix compagni, Cary Grant, Tito & mafia funziona.
Ha scritto il 10/01/17
Romanzo interessante, scorrevole, lo si legge con piacere. Firma stilistica del Wu Ming è la sapiente miscela di realtà e finzione letteraria all'interno dei loro lavori. A mio giudizio non è il miglior libro del collettivo bolognese ma resta ..." Continua...
Ha scritto il 08/01/17
Un romanzo bolognese fino all'osso
Per chi pensa che il dopoguerra in Italia fosse tutto rose & fiori, o che il boom economico sia iniziato nel '46... Un romanzo ritmato, curioso, divertente, e senza fronzoli - insomma, un romanzo bolognese fino all'osso! Un bel mix di partigiani, ..." Continua...

Ha scritto il Jul 23, 2017, 10:30
L'Italia è uno stivale, noi abbiamo provato a lustrarlo, ma il posto di uno stivale resta sempre il fango.
Pag. 482
Ha scritto il Jul 23, 2017, 10:29
Al mondo ci sono due cose che non hanno soluzione: la morte e la figa.L'unica fortuna è che non possono venire insieme. Quando sei morto le donne smettono di complicarti la vita. Quindi devi imparare a dare tempo al tempo. Se ti affanni, se cerchi ... Continua...
Pag. 399
Ha scritto il Jul 23, 2017, 10:28
Da noi pensano che qui sia l'Africa, ma io dico che non sanno quello che si perdono, perché se tieni un po' di tempo per sederti e aspettare, manco devi andare a scoprirla questa città, è Napoli che ti viene a scovare! Ti viene incontro e ti ... Continua...
Pag. 127
Ha scritto il Nov 24, 2016, 16:21
“L'Italia e uno stivale, noi abbiam provato di lustrarlo, ma il posto di uno stivale resta
sempre il fango.”
Ha scritto il Jul 16, 2015, 21:00
"Le forze dell'Asse schierarono otto divisioni per un totale di centoventimila uomini ben addestrati, tra cui gruppi di artiglieria e reparti corazzati, più una squadriglia di bombardieri della Luftwaffe. Tito può contare su quindicimila uomini ... Continua...
Pag. 282

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Feb 16, 2017, 10:31
versione e-book

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi