84, Charing Cross Road.

By

Verleger: Btb

4.2
(2801)

Language: Deutsch | Number of Seiten: 158 | Format: Paperback | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) Chi simplified , English , Spanish , Chi traditional , French , Italian , Swedish , Catalan , Finnish , Dutch , Japanese

Isbn-10: 3442731291 | Isbn-13: 9783442731299 | Publish date: 

Auch verfügbar als: Others , Hardcover , Audio CD

Category: Biography , Fiction & Literature , History

Do you like 84, Charing Cross Road. ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 3

    Cosa NON mi è piaciuto (inizio da questo, ma ci sono anche cose che mi sono molto piaciute :D): innanzi tutto Helene Hanff stessa, che a dispetto di quanto riporta la trama io non ho trovato per nient ...weiter

    Cosa NON mi è piaciuto (inizio da questo, ma ci sono anche cose che mi sono molto piaciute :D): innanzi tutto Helene Hanff stessa, che a dispetto di quanto riporta la trama io non ho trovato per niente allegra e piena di wit ma solamente tanto antipatica e indisponente. Non mi è piaciuto per niente il tono delle sue lettere, anche se ammetto che questa situazione di fastidio c'è stata soprattutto all'inizio della storia, poi un po' è migliorata (too bad che ormai era troppo tardi per riconquistare i punti simpatia perduti in precedenza). Non mi è nemmeno piaciuto il fatto che la Hanff abbia preso questa corrispondenza, anzi questa amicizia e l'abbia sbattuta in un libro così che il mondo potesse ammirarla. Non so, forse sono cattiva e cinica io, ma non ne capisco la motivazione se non quella di fare successo e soldi in modo facile e immediato, come poi è stato.
    Non capisco proprio perché la Hanff non abbia tenuto per sé questa sua esperienza, io pur essendo 'l'intrusa' di turno mi sono sentita molto violata :(

    Cosa mi E' piaciuto: allora, sicuramente il fatto che si parla di libri e di librerie (la Marks & Co a Charing Cross Road doveva essere qualcosa di bellissimo..) e che tanto amore per questa passione trapela dalle parole di Helene.. Mi è piaciuto che la libreria mandasse i libri ad Helen in America PRIMA di aver ricevuto i soldi necessari (no, seriamente, mi chiedo chi oggi farebbe credito a qualcuno.. :D), questa fiducia cieca.. Ammazza!!
    Mi è piaciuto molto il modo in cui Helene ci racconta dei libri che vorrebbe possedere e le sensazioni che prova nel possedere questi volumi antichi (mi sono sentita un po' Gollum con il mio tessoro, volevo tutto, TUTTO MIO!).. Un amante dei libri non può che rimanere colpito ed estasiato dalle sue descrizioni e sicuramente si immedesimerà tantissimo con lei!!
    Mi è piaciuta anche molto la relazione che si viene a creare tra Helene e lo staff della libreria, mi ricorda un po' nel mio piccolo un intenso e struggente carteggio che ho intrattenuto con il tipo di Amazon quando mi ha riparato il Kindle che davo per spacciato (sniff :'))..

    Non mi sento di Sconsigliare il libro, anche perché in meno di un'ora si legge.. Ma forse mi aspettavo un po' di più!
    (E ho il rimpianto per il fatto che la Marks & Co abbia chiuso senza che io abbia potuto visitarla, ecco.)

    gesagt am 

  • 3

    Non mi sono sentita molto coinvolta da questo libro sinceramente.
    Ho trovato la protagonista generosissima nel preoccuparsi delle condizioni di vita della gente della sua libreria preferita e nel quin ...weiter

    Non mi sono sentita molto coinvolta da questo libro sinceramente.
    Ho trovato la protagonista generosissima nel preoccuparsi delle condizioni di vita della gente della sua libreria preferita e nel quindi mandargli spesso regali alimentari, davvero un bellissimo gesto. Mi è piaciuto che piano piano la corrispondenza si sia ampliata, a volte in segreto, con quasi tutto l'ufficio.
    Peccato non aver saputo più niente di una donna che lavorava lì da quando si è trasferita (non ricordo il suo nome) e soprattutto molto amaro il finale. Ma essendo la realtà, non poteva essere cambiato e trasformato in più lieto.
    Ma per il resto non mi sono sentita troppo coinvolta, in qualsiasi caso non mi pento della lettura di questo libro di cui avevo molto sentito parlare.

    gesagt am 

  • 3

    84 Charing Cross Road 是書店 Marks & Co. 的地址。住在美國的 Helene Hanff 一天看到英國書店 Marks & Co. 的廣告,開始郵購書籍。《84 Charing Cross Road》的前半是作者兼買書者 Helene 跟 Marks & Co. 的 Frank Doel 的書信往來,後半是作者出書後首次來倫敦的遊記...

    http://blog.3 ...weiter

    84 Charing Cross Road 是書店 Marks & Co. 的地址。住在美國的 Helene Hanff 一天看到英國書店 Marks & Co. 的廣告,開始郵購書籍。《84 Charing Cross Road》的前半是作者兼買書者 Helene 跟 Marks & Co. 的 Frank Doel 的書信往來,後半是作者出書後首次來倫敦的遊記...

    http://blog.30sparks.com/84-charing-cross-road/

    gesagt am 

  • 4

    GRAZIOSISSIMO E DELICATO CHARING CROSS ROAD CI RICORDA COME TUTTI NOI ABBIAMO IL DESIDERIO DI ANDARE IN CERCA DI QUELLE QUALITA’ CUI DA SEMPRE ABBIAMO PIU’ BISOGNO E PRIMA TRA TUTTE QUELLA DI DARE VAL ...weiter

    GRAZIOSISSIMO E DELICATO CHARING CROSS ROAD CI RICORDA COME TUTTI NOI ABBIAMO IL DESIDERIO DI ANDARE IN CERCA DI QUELLE QUALITA’ CUI DA SEMPRE ABBIAMO PIU’ BISOGNO E PRIMA TRA TUTTE QUELLA DI DARE VALORE AL TEMPO CON UN’EQUAZIONE CHE ANNULLA TUTTO, PERSINO LA MORTE CON IL SOLO MODO CHE L’UOMO CONOSCE DA SEMPRE E CIOE’ L’ATTIVITA’ INTELLETTUALE VOLTA ALLO STUDIO DI OPERE: LA LETTERATURA.

    gesagt am 

  • 5

    Que mejor libro que la historia de un librero y una lectora de libros de especiales características. ¿quien no ha soñado en tener una primera edición de su libro favorito¿

    gesagt am 

  • 4

    Un amore condiviso x i libri

    Il volumetto raccoglie vent’anni di corrispondenza, dal 1949 al ’69, tra una giovane e squattrinata scrittrice newyorkese appassionata di saggistica inglese e una libreria antiquaria londinese. Per an ...weiter

    Il volumetto raccoglie vent’anni di corrispondenza, dal 1949 al ’69, tra una giovane e squattrinata scrittrice newyorkese appassionata di saggistica inglese e una libreria antiquaria londinese. Per anni Helene sogna di visitare Londra e incontrare di persona i suoi amici, ma solo nel 1970, quando il negozio ha ormai chiuso i battenti, potrà realizzare il suo desiderio, proprio in occasione della pubblicazione delle lettere, e ritrovare, tra gli scaffali ormai vuoti e polverosi, lo spirito del condiviso amore per la letteratura. Non è una raccolta di lettere commerciali questo volumetto, ma la storia di un delicato comune amore venato di piacevole ironia x eventi del passato ancora vivi nel presente attraverso le pagine consunte dei libri usati, che si aprono sui brani che i precedenti proprietari amavano rileggere. E’ una fotografia di Helene, anticonformista autrice di opere teatrali e libri x bambini, e dei commessi della libreria londinese e delle loro famiglie, in particolare di Frank Doel, principale corrispondente inglese. E’ un ritratto della Londra del dopoguerra, quando fino al 1953 vigeva il razionamento, e il dono di un prosciutto in scatola e di uova in polvere suscitava stupefatta e grata sorpresa, un paio di calze di nylon era un lusso da giorni di festa, un’auto usata o una vacanza al mare, un sogno quasi irraggiungibile. Fino alla scanzonata Londra del ’69, gli anni dei Beatles, di Carnaby Street, della contestazione giovanile e del rinnovamento socioculturale diffuso in tutta l’Europa Occidentale. Uscito in Italia nel 1987, contemporaneamente al film che ne è la fedele trasposizione, con Anne Bankroft e Anthony Hopkins magistrali interpreti, il libro è diventato un cult per gli amanti della lettura. E proprio il film mi ha ispirato l’acquisto.

    gesagt am 

  • 3

    Se trata de una historia que podría calificarse de linda (librero y lectora inician y mantienen relación epistoral a lo largo de los años) pero no tiene el más mínimo aporte literario.

    gesagt am 

Sorting by