Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

84 Charing Cross Road

By Helene Hanff

(52)

| Paperback | 9781860498503

Like 84 Charing Cross Road ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

84, Charing Cross Road is a charming record of bibliophilia, cultural difference, and imaginative sympathy. For 20 years, an outspoken New York writer and a rather more restrained London bookseller carried on an increasingly touching correspon Continue

84, Charing Cross Road is a charming record of bibliophilia, cultural difference, and imaginative sympathy. For 20 years, an outspoken New York writer and a rather more restrained London bookseller carried on an increasingly touching correspondence. In her first letter to Marks & Co., Helene Hanff encloses a wish list, but warns, "The phrase 'antiquarian booksellers' scares me somewhat, as I equate 'antique' with expensive." Twenty days later, on October 25, 1949, a correspondent identified only as FPD let Hanff know that works by Hazlitt and Robert Louis Stevenson would be coming under separate cover. When they arrive, Hanff is ecstatic--but unsure she'll ever conquer "bilingual arithmetic." By early December 1949, Hanff is suddenly worried that the six-pound ham she's sent off to augment British rations will arrive in a kosher office. But only when FPD turns out to have an actual name, Frank Doel, does the real fun begin.

Two years later, Hanff is outraged that Marks & Co. has dared to send an abridged Pepys diary. "i enclose two limp singles, i will make do with this thing till you find me a real Pepys. THEN i will rip up this ersatz book, page by page, AND WRAP THINGS IN IT." Nonetheless, her postscript asks whether they want fresh or powdered eggs for Christmas. Soon they're sharing news of Frank's family and Hanff's career. No doubt their letters would have continued, but in 1969, the firm's secretary informed her that Frank Doel had died. In the collection's penultimate entry, Helene Hanff urges a tourist friend, "If you happen to pass by 84, Charing Cross Road, kiss it for me. I owe it so much."

517 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    L'amore per i libri permea la corrispondenza di cui è oggetto questo libricino. Che soddisfazione trovare un volume "vissuto" che si cercava da tempo, quasi che le persone che l'hanno letto prima di noi avessero lasciato all'interno un po' del loro s ...(continue)

    L'amore per i libri permea la corrispondenza di cui è oggetto questo libricino. Che soddisfazione trovare un volume "vissuto" che si cercava da tempo, quasi che le persone che l'hanno letto prima di noi avessero lasciato all'interno un po' del loro sentimento. In tempi di ebook che splendida lettura!

    Is this helpful?

    mavi said on Jul 17, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    每個愛書人都希望出現的一間書店, 每個有人情味的人都深深被打動的一段友誼.
    書是好的, 可能是譯文的問題, 好些句子由英譯中,使得作者語氣顯得很愛挑剔, 建議還是看原文.

    Is this helpful?

    Victor Ng said on Jun 28, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    84 Charing Cross Road, quindi, diventa un piccolo manuale per migliorare il proprio inglese, un piccolo amico da portare con sé per sentirsi meno stranieri in un posto completamente nuovo. Un libro trovato per caso ma che con le sue pagine ha saputo ...(continue)

    84 Charing Cross Road, quindi, diventa un piccolo manuale per migliorare il proprio inglese, un piccolo amico da portare con sé per sentirsi meno stranieri in un posto completamente nuovo. Un libro trovato per caso ma che con le sue pagine ha saputo scaldare il cuore in giornate fredde e fin troppo ventilate.

    http://justanotherpoint.wordpress.com/2014/06/02/leggen…

    Is this helpful?

    nellie. said on Jun 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La storia di questo libro è un po' travagliata. Era nella mia lista da un sacco di tempo ma in realtà non aveva proprio nessuna nozione di chi fosse l'autrice o di cosa parlasse il libro. La mia fonte di ispirazione era quel titolo, che così direttam ...(continue)

    La storia di questo libro è un po' travagliata. Era nella mia lista da un sacco di tempo ma in realtà non aveva proprio nessuna nozione di chi fosse l'autrice o di cosa parlasse il libro. La mia fonte di ispirazione era quel titolo, che così direttamente mi riportava alla mia amata Londra.
    Per pigrizia, devo ammettere che ci misi un po' a decidermi di prenderlo in prestito in biblioteca, più che altro per il motivo che l'unica biblioteca della mia città che l'aveva è un po' lontanuccio. Ma un fortunato giorno, trovandomi nei pressi, decisi di passare e di finalmente togliermi la curiosità di leggere questo libro. Dico fortunato, perchè è sempre un giorno fortunato quando un libro così delizioso entra nella tua vita!
    La signora Hanff raccoglie in questo libro tutte le lettere scritte e ricevute in uno scambio epistolare tra lei e gli impiegati della libreria Marks&co al numero 84 di Charing Cross Road, a Londra. Le lettere vanno dal 1949, quando Londra si sta rialzando dopo la Seconda Guerra Mondiale e si sopravvive al razionamento dei viveri, fino al 1969, quando il suo principale interlocutore, Frank Doel, muore improvvisamente e quando, l'anno dopo, la libreria verrà chiusa definitivamente. Argomento principale è certamente la richiesta e la consegna dei vari libri che la scrittrice americana richiede alla libreria antiquaria inglese, ma tra le righe possiamo leggere degli eventi che riguardano i due paesi, la morte di Giorgio VI e l'incoronazione di Elisabetta, le elezioni presidenziali del 1960 da cui uscirà vincitore Kennedy. Ma è soprattutto l'amicizia che nasce tra Miss Hanff e gli impiegati, lo scambio di pacchi contenenti cibo, il passare delle vite fissati per sempre nelle lettere tra le due sponde dell'Atlantico.
    Un libro divertente, gentile. Unico.

    Is this helpful?

    Hella said on Jun 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    84, Charing Cross Road di Helen Hanff è il carteggio tra l'autrice, scrittrice americana amante dei libri antichi ma con poche possibilità economiche, e una libreria antiquaria londinese che, per pochi dollari, cerca di soddisfare le sue richi ...(continue)

    84, Charing Cross Road di Helen Hanff è il carteggio tra l'autrice, scrittrice americana amante dei libri antichi ma con poche possibilità economiche, e una libreria antiquaria londinese che, per pochi dollari, cerca di soddisfare le sue richieste librarie. Il tono delle lettere è leggero e ironico: negli anni si passa dal formale rapporto cliente/negoziante a qualcosa che se non è proprio amicizia sembra andargli molto vicino...

    Is this helpful?

    Elebolle said on Jun 1, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi piacciono moltissimo i libri usati che si aprono alla pagina che l'ignoto proprietario precedente apriva più spesso...

    Letto in un pomeriggio, questo libricino (che di fatto è uno scambio epistolare ventennale fra una scrittrice e un libraio) è un piccolo gioiellino. All'inizio il tono irriverente e quasi privo di gentilezza dell'autrice stona con la cordialità di Fr ...(continue)

    Letto in un pomeriggio, questo libricino (che di fatto è uno scambio epistolare ventennale fra una scrittrice e un libraio) è un piccolo gioiellino. All'inizio il tono irriverente e quasi privo di gentilezza dell'autrice stona con la cordialità di Frank Doel, ma poi ci si abitua ai diversi caratteri dei due, e si finisce con l'apprezzare l'ironia di Helene Hanff nei suoi scritti.
    Al giorno d'oggi è impensabile una corrispondenza del genere, così come è impensabile l'affetto che è scaturito da quegli anni di scambi epistolari, tant'è che quando queste lettere si interrompono si prova quasi una sorta di dispiacere, una sorta di mancanza... una graditissima lettura, che ci fa immancabilmente riflettere su come le cose siano cambiate così tanto in così pochi decenni...

    Is this helpful?

    Saronkia said on Jun 1, 2014 | 1 feedback

Book Details

Improve_data of this book