Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

A Christmas Carol

By

Publisher: HarperCollins (Collins Classics)

4.2
(5425)

Language:English | Number of Pages: 128 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , German , Italian , Finnish , French , Spanish , Turkish , Galego , Chi simplified , Catalan , Japanese , Basque , Dutch , Polish , Portuguese , Esperanto

Isbn-10: 0007350864 | Isbn-13: 9780007350865 | Publish date: 

Also available as: Audio Cassette , Softcover and Stapled , Library Binding , Audio CD , Hardcover , School & Library Binding , Others , Mass Market Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Religion & Spirituality , Science Fiction & Fantasy

Do you like A Christmas Carol ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
′I am the Ghost of Christmas Present,′ said the Spirit. ′Look upon me!′

A celebration of Christmas, a tale of redemption and a critique on Victorian society, Dickens′ atmospheric novella follows the miserly, penny-pinching Ebenezer Scrooge who views Christmas as ′humbug′. It is only through a series of eerie, life-changing visits from the ghost of his deceased business partner Marley and the spirits of Christmas past, present and future that he begins to see the error of his ways. With heart-rending characters, rich imagery and evocative language, the message of A CHRISTMAS CAROL remains as significant today as when it was first published.
Sorting by
  • 5

    L'autunno sorprese l'estate, cercando di toglierla dal suo posto in netto anticipo. Mentre un sole lottava contro dei nuvoloni prepotenti, un timido fratellino avanzava nel corridoio domandandomi di i ...continue

    L'autunno sorprese l'estate, cercando di toglierla dal suo posto in netto anticipo. Mentre un sole lottava contro dei nuvoloni prepotenti, un timido fratellino avanzava nel corridoio domandandomi di intraprendere una lettura condivisa.
    La professoressa  di italiano aveva assegnato, tra le letture estive, il Canto di Natale di Dickens. La rinomata storia di Ebenezer Scrooge che tutti i Natali arrivava in casa mia in televisione, quest'anno arrivava in anticipo e in versione cartacea.
    Intraprendemmo insieme, io e mio fratello, la lettura di questo libro.
    Ebenezer Scrooge, uomo avaro (o anche papero avaro per chi come me, ricorda l'adattamento della Walt Disney), rifiuta qualsiasi atto di gentilezza o generosità, anche  il giorno della vigilia di Natale. Caccia via in malo modo nipote, commesso, e chiunque entri nel suo studio.  Quando il signor Scrooge, terminato il suo lavoro, torna a casa, si accorge subito che c'è qualcosa di strano e inquietante nell'aria:  il battiporta improvvisamente aveva assunto la forma del viso di Giacobbe Marley, suo ex socio, morto qualche  Natale  prima. In un battito di ciglia tutto tornò come prima, ma Ebenezer, ancora preoccupato, si guardava intorno mentre saliva in casa. Controllava sotto al letto, dentro al camino, ma tutto era normale. Quando, in pigiama fece per coricarsi, quello che parve un incubo si materializzò dinnanzi a lui. Il fantasma di Marley si trovava proprio lì, nella sua camera, con tanto di catene attorno che rumoreggiavano. Lo spirito annunciò a Scrooge che sarebbe stato maledetto tutta la vita se non avesse compiuto qualche vera azione buona e caritatevole nella sua vita. Avrebbe potuto cambiare, se avesse voluto, il peso delle sue angosce una volta morto. Giacobbe Marley annunciò la visita di tre spiriti in quella stessa notte: lo spirito del Natale passato, lo spirito del Natale presente, e infine quello del Natale futuro.
    Marley non sbagliò e Scrooge ricevette la visita dei tre spiriti. Essi lo condussero per le vie della città mostrandogli case e persone, ma specialmente avvenimenti.
    Riusciranno i tre spiriti a convertire l'anima taccagna di Ebenezer Scrooge?

    Al termine di questo Classico mi rendo conto come questa storia riesce sempre a toccarmi ed emozionarmi, sia che siamo a Natale o dopo ferragosto.

    said on 

  • 1

    Delusione. Mi aspettavo una grande trasmissione di emozioni visto il fatto che adoro questo racconto e che da piccolina ho guardato ogni singolo cartone animato o film con questo titolo. In realtà mi ...continue

    Delusione. Mi aspettavo una grande trasmissione di emozioni visto il fatto che adoro questo racconto e che da piccolina ho guardato ogni singolo cartone animato o film con questo titolo. In realtà mi ha annoiata terribilmente. Classico esempio del fatto che non dobbiamo mai crearci aspettative troppo alte.

    said on 

  • 2

    ....

    ..so di essere impopolare, ma l'ho trovato quasi insopportabile.
    retorico, buonista, enfatico. se do 4 stelle a questo libro allora poi devo darle anche a Pinocchio e Riccioli d'oro.
    forse dovevo legg ...continue

    ..so di essere impopolare, ma l'ho trovato quasi insopportabile.
    retorico, buonista, enfatico. se do 4 stelle a questo libro allora poi devo darle anche a Pinocchio e Riccioli d'oro.
    forse dovevo leggerlo a Natale

    said on 

  • 4

    Erano anni che dicevo che l'avrei letto la vigilia di Natale. Quest'anno finalmente ce l'ho fatta (anche se non proprio alla vigilia). Un po' troppo scopertamente moralista, ma non pretendiamo troppo. ...continue

    Erano anni che dicevo che l'avrei letto la vigilia di Natale. Quest'anno finalmente ce l'ho fatta (anche se non proprio alla vigilia). Un po' troppo scopertamente moralista, ma non pretendiamo troppo.

    said on 

  • 5

    CONSIGLIATISSINO

    Bello bello, si dice che sia una lettura per fanciulli, ma proprio... "anche no!" che è come dire leggetelo, leggetelo tutti......... e si dice che leggere ci rende persone più in gamba, questo libro ...continue

    Bello bello, si dice che sia una lettura per fanciulli, ma proprio... "anche no!" che è come dire leggetelo, leggetelo tutti......... e si dice che leggere ci rende persone più in gamba, questo libro è uno di quelli lì. Un piacevolissimo e divertente luogo di riflessione. Crescere/Cambiare si può!

    said on 

Sorting by