Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

A Clash of Kings

(A Song of Ice and Fire, Book 2)

By George R.R. Martin

(142)

| Hardcover | 9780553108033

Like A Clash of Kings ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

George R. R. Martin, a writer of unsurpassed vision, power, and imagination, has created a landmark of fantasy fiction. In his widely acclaimed A Game of Thrones, he introduced us to an extraordinary world of wonder, intrigue, and adventure. N Continue

George R. R. Martin, a writer of unsurpassed vision, power, and imagination, has created a landmark of fantasy fiction. In his widely acclaimed A Game of Thrones, he introduced us to an extraordinary world of wonder, intrigue, and adventure. Now, in the eagerly awaited second volume in this epic saga, he once again proves himself a master myth-maker, setting a standard against which all other fantasy novels will be measured for years to come.

Time is out of joint. The summer of peace and plenty, ten years long, is drawing to a close, and the harsh, chill winter approaches like an angry beast. Two great leaders--Lord Eddard Stark and Robert Baratheon--who held sway over an age of enforced peace are dead...victims of royal treachery. Now, from the ancient citadel of Dragonstone to the forbidding shores of Winterfell, chaos reigns, as pretenders to the Iron Throne of the Seven Kingdoms prepare to stake their claims through tempest, turmoil, and war.

As a prophecy of doom cuts across the sky--a comet the color of blood and flame--six factions struggle for control of a divided land. Eddard's son Robb has declared himself King in the North. In the south, Joffrey, the heir apparent, rules in name only, victim of the scheming courtiers who teem over King's Landing. Robert's two brothers each seek their own dominion, while a disfavored house turns once more to conquest. And a continent away, an exiled queen, the Mother of Dragons, risks everything to lead her precious brood across a hard hot desert to win back the crown that is rightfully hers.

A Clash of Kings transports us into a magnificent, forgotten land of revelry and revenge, wizardry and warfare. It is a tale in which maidens cavort with madmen, brother plots against brother, and the dead rise to walk in the night. Here a princess masquerades as an orphan boy; a knight of the mind prepares a poison for a treacherous sorceress; and wild men descend from the Mountains of the Moon to ravage the countryside.

Against a backdrop of incest and fratricide, alchemy and murder, the price of glory may be measured in blood. And the spoils of victory may just go to the men and women possessed of the coldest steel...and the coldest hearts. For when rulers clash, all of the land feels the tremors.

Audacious, inventive, brilliantly imagined, A Clash of Kings is a novel of dazzling beauty and boundless enchantment--a tale of pure excitement you will never forget.

280 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Avvincente, emozionante...

    Scritto benissimo, con ricchezza di dettagli e grande scorrevolezza, a parte qualche atto di compiacimento di Martin per il grottesco che tutto sommato si più perdonare (sono delicatina io XD!)
    Personaggi mai banali, veri, interessanti, che si fanno ...(continue)

    Scritto benissimo, con ricchezza di dettagli e grande scorrevolezza, a parte qualche atto di compiacimento di Martin per il grottesco che tutto sommato si più perdonare (sono delicatina io XD!)
    Personaggi mai banali, veri, interessanti, che si fanno amare e odiare con grande facilità; credevo che Tyrion fosse solo un egoista manipolatore cinico, invece ho scoperto che vale più un suo mignolo di tutta la splendida e misera figura della sorella...credevo che Sansa fosse una codarda e una debole, invece possiede coraggio e tenacia. Credevo di non poter trovare Cersei più squallida di quanto non fosse nel primo e secondo volume, invece si è ulteriormente confermata solo una cagna inacidita e una patetica narcisista, e se Tyrion la definisce "donnaccia", be', non sbaglia davvero: le prostitute si fanno pagare in denaro, lei con altri generi di cose, ma sempre un'idiota che punta solo sulla sua bellezza rimane.
    Adesso sono curiosissima di sapere come proseguirà il viaggio di Arya, quello di Jon, la fuga di Sansa e le peripezie del Folletto...anche Dany mi sta piacendo sempre più, una giovane donna che sta acquisendo la dimensione di regina e guida del suo popolo. Peccato che prima dovrò leggere altre opere. Ah, i Greyjoy fanno tutti pena, dal primo all'ultimo. Un imbecille Theon, un'odiosa la sorella.

    Is this helpful?

    Mirage said on Jul 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    un buen sabor de boca

    la segunda parte de la saga canción de hielo y fuego, no deja indiferente al lector. A pesar de que el ritmo de la narración se enlentece en algunos capitulos, en comparación con la primera parte. R.R. Martin logra mantenerte pegado a sus páginas. To ...(continue)

    la segunda parte de la saga canción de hielo y fuego, no deja indiferente al lector. A pesar de que el ritmo de la narración se enlentece en algunos capitulos, en comparación con la primera parte. R.R. Martin logra mantenerte pegado a sus páginas. Totalmente recomendable, mi valoración es un 8,5.

    Is this helpful?

    Naei said on Jul 26, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Iniziato il 25 luglio, 921 pagine di sbudellamenti saccheggi e trucidità: voglio vedere quanto ci metto a leggerlo tutto, appendici e cartine comprese.
    Per adesso è meglio delle (poche) puntate viste su rai4.
    Narcotizza che è una bellezza, vanno via ...(continue)

    Iniziato il 25 luglio, 921 pagine di sbudellamenti saccheggi e trucidità: voglio vedere quanto ci metto a leggerlo tutto, appendici e cartine comprese.
    Per adesso è meglio delle (poche) puntate viste su rai4.
    Narcotizza che è una bellezza, vanno via tutti pensieri, la crisi, il futuro, il mal di schiena e l'appetito.
    Speedball puro.

    Is this helpful?

    daimhin said on Jul 25, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    I lettori si dividono in due tipi: ci sono quelli che odiano e temono gli spoiler, e ci sono quelli a cui non dispiacciono o che addirittura li cercano; ci sono quelli che preferiscono la sorpresa e ti accoltellerebbero per la minima anticipazione, e ...(continue)

    I lettori si dividono in due tipi: ci sono quelli che odiano e temono gli spoiler, e ci sono quelli a cui non dispiacciono o che addirittura li cercano; ci sono quelli che preferiscono la sorpresa e ti accoltellerebbero per la minima anticipazione, e ci sono quelli che leggono tranquillamente riassunti, sfogliano le pagine successive nel bel mezzo di una scena noiosa e leggono le ultime parole dell'ultima pagina ancor prima di comprare il libro.
    Per quanto rientri nella prima categoria e di quelli della seconda il più delle volte non possa che pensare ma che problema avete?, anche per A Clash of Kings arrivo con la serie alle spalle senza piangere lacrime amare.
    Non ho trattenuto il fiato di fronte a colpi di scena di cui ero a conoscenza e l'impatto emotivo è stato per forza di cose ridotto, è vero, però non mi è dispiaciuto più di tanto leggere sapendo cosa sarebbe accaduto, cogliendo foreshadowing e notando le differenze con la serie (molte di più rispetto a quelle tra prima stagione/primo libro). E questo non solo perché se mi sono imbarcato nell'impresa di leggere tutti i libri della saga è perché la storia mi è già piaciuta una volta, ma perché Martin scrive bene e anche se scrive tanto non lo fa a vuoto: ogni personaggio ha un suo percorso, ogni scena ha un suo perché, ogni capitolo muove la storia in avanti.

    Ma insomma, il discorso spoiler/serie/libro interesserà solo chi come me poteva essere in dubbio se leggere i libri dopo aver visto la serie.
    Per tutti gli altri, commenti sparsi sul libro: la trama e il titolo parlano di guerra e re, ma a me ha interessato moltissimo anche lo scontro tra religioni e come qualche dio si manifesti più di altri; Tyrion nel ruolo di Hand of the King è tutto quello che si può desiderare; Arya in fuga è sicuramente più appassionante di Sansa ostaggio a King's Landing, ma le scene di quest'ultima con Cersei sono tra le mie preferite in assoluto (come anche quelle tra Tyrion e Cersei); ho un debole per i consiglieri, che siano ambigui come Varys o leali come Davos e Jorah; Theon è l'esempio perfetto di personaggio arrogante e odioso per cui non puoi non provare comunque dispiacere; la storia di Daenerys, ridotta rispetto al primo libro e sempre più lontana dalle vicende di Westeros, ha tutta una sua bellezza nell'essere praticamente un racconto a se stante.

    Is this helpful?

    Eustachio said on Jul 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    ... e due...

    Continuano le avventure per le strade e le città di Westeros, ci si avventura anche oltre la famigerata Barriera ghiacciata e si conoscono le prime civiltà delle Città Libere. Non mancano vittorie, sconfitte, conquiste (ma anche disfatte)di città. ...(continue)

    Continuano le avventure per le strade e le città di Westeros, ci si avventura anche oltre la famigerata Barriera ghiacciata e si conoscono le prime civiltà delle Città Libere. Non mancano vittorie, sconfitte, conquiste (ma anche disfatte)di città. Fanno la prima comparsa diversi nuovi personaggi, sempre interessanti e alcuni un pò sinistri. Il lettore non rimane a secco di colpi di scena, dispensati da Martin come sa fare solo lui. Cresce la presenza di elementi soprannaturali che finora sono sempre stati solo "sentiti nell'aria". Rimangono i tanti punti di vista che aiutano il lettore a rimanere ben incollato alle pagine del libro però la narrazione di questo tomo risulta comunque un pò meno scorrevole rispetto al primo, a tratti quasi stagnante, forse per le tante descrizioni minuziose e per la portata di alcuni avvenimenti della storia. Questo però non lede in alcun modo la voglia di continuare...

    Is this helpful?

    Marryme said on Jul 4, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book