Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

A Doll's House

(Dover Thrift Editions)

By Henrik Ibsen

(49)

| Paperback | 9780486270623

Like A Doll's House ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

One of the best-known, most frequently performed of modern plays, displaying Ibsen’s genius for realistic prose drama. A classic expression of women’s rights, the play builds to a climax in which the central character, Nora, rejects Continue

One of the best-known, most frequently performed of modern plays, displaying Ibsen’s genius for realistic prose drama. A classic expression of women’s rights, the play builds to a climax in which the central character, Nora, rejects a smothering marriage and life in "a doll’s house." Publisher’s Note. Contents. Dramatis Personae.

221 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Attualissimo e lucido

    nelle tematiche...."....Intendo dire che dalle mani di mio padre passai nelle tue: tu sistemavi tutto a tuo gusto, e così
    ebbi anch'io i tuoi stessi gusti, oppure feci finta di averli, non so bene... Credo tutte e due le cose insieme, ora l'una e ora ...(continue)

    nelle tematiche...."....Intendo dire che dalle mani di mio padre passai nelle tue: tu sistemavi tutto a tuo gusto, e così
    ebbi anch'io i tuoi stessi gusti, oppure feci finta di averli, non so bene... Credo tutte e due le cose insieme, ora l'una e ora
    l'altra. Se ora ci penso, mi sembra di avere vissuto qui come una poveretta... alla giornata. Scopo della mia vita era
    quello di far la buffona per te. Ma sei stato tu a volere così. Tu e papà avete commesso un grosso peccato nei miei
    riguardi. É colpa vostra se son diventata quella che sono."

    Is this helpful?

    Sheyla Piccotti said on Jun 23, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    bellissimo!! interessante analisi della figura della donna

    Is this helpful?

    Simona said on Jun 21, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Contro le ipocrisie che regnano nei matrimoni

    Is this helpful?

    sabby said on Mar 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Disarmante

    Lessi qualche brano ai tempi della scuola e mi rimase impresso, benché, purtroppo, con gli anni io avessi dimenticato il nocciolo della storia.
    Adesso, finalmente, sono riuscita a leggerlo e... mi ha spiazzata. Per quasi tutta la commedia, non si può ...(continue)

    Lessi qualche brano ai tempi della scuola e mi rimase impresso, benché, purtroppo, con gli anni io avessi dimenticato il nocciolo della storia.
    Adesso, finalmente, sono riuscita a leggerlo e... mi ha spiazzata. Per quasi tutta la commedia, non si può che sorridere davanti a certi passaggi, mentre altri ti lasciano un senso di notevole fastidio. Poi, le ultime pagine, quelle che rovesciano tutto e che ti lasciano a bocca aperta.
    Davvero una bellissima opera, pregna si significato e di emozione, soprattutto se si considera l'anno in cui è stata scritta (1879).

    Is this helpful?

    Shainareth said on Feb 25, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    Lettura che rimandavo fin dai tempi delle medie, e ora mi chiedo perché. Si divora in un attimo, è scritta benissimo e – almeno a me – fa provare emozioni. Dapprima una gran rabbia nei confronti della Nora infantile, farfalla, sciocca e irresponsabil ...(continue)

    Lettura che rimandavo fin dai tempi delle medie, e ora mi chiedo perché. Si divora in un attimo, è scritta benissimo e – almeno a me – fa provare emozioni. Dapprima una gran rabbia nei confronti della Nora infantile, farfalla, sciocca e irresponsabile che sembra essere incapace di uscire dal ruolo di figlioletta e mogliettina, felice di essere alla mercé del padrone di turno. Poi una sospiro di soddisfazione per la Nora a me più vicina, per la donna adulta che decide di pagare i suoi errori e contemporaneamente uscire dalla tutela e dalla minorità in cui sembrava così bene crogiolarsi, che sceglie la libertà dopo aver aperto gli occhi, che forse prima teneva serrati volontariamente. Definirla femminista probabilmente è improprio, e considerando i tempi in cui Casa di bambola ha visto la luce, quello che oggi sembra il minimo che una donna possa decidere era all’epoca un enorme atto di coraggio, o un terribile scandalo secondo l’angolazione da cui si decide di guardare. In ogni caso, una lettura di soddisfazione.

    Is this helpful?

    mouette said on Feb 18, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il teatro in teatro

    C'è poco da fare, i testi teatrali mi lasciano sempre a metà quando li leggo invece di vederli recitati o rappresentati.
    Non mi è mai successo di vedere rappresentata questa piece a teatro e forse sarebbe interessante vederla perchè il testo così com ...(continue)

    C'è poco da fare, i testi teatrali mi lasciano sempre a metà quando li leggo invece di vederli recitati o rappresentati.
    Non mi è mai successo di vedere rappresentata questa piece a teatro e forse sarebbe interessante vederla perchè il testo così com'è mi lascia abbastanza perplessa.
    Ho letto nelle varie critiche che Nora avrebbe rappresentato un punto di riferimento per il femminismo in nuce ma mi auguro che nel frattempo nessuno possa identificare alcuna tensione femminista in lei.
    Nora è una bambina, incostante e alla fine se ne va proprio perchè non può immolarsi per il suo uomo, perchè lui non le permette di annullarsi totalmente per lei. Non so bene cosa dire ma sono rimasta con l'amaro in bocca in generale, diciamo che mi riservo di addolcire il tiro se mai lo vedrò su un palcoscenico.

    Is this helpful?

    Lauretta said on Feb 17, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book