Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

A Game of Thrones n.1

Di

Editore: Italycomics

2.7
(26)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 32 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8865461470 | Isbn-13: 9788865461471 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Paolo Accolti Gil ; Illustratore o Matitista: Tommy Patterson ; Adattatore: Daniel Abraham ; Colorista: Ivan Nunes

Genere: Comics & Graphic Novels , Science Fiction & Fantasy

Ti piace A Game of Thrones n.1?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Per Eddard Stark, Signore di Winterfell e Guardiano del Nord, è pronto un nuovo ruolo: Mano del Re - una posizione di potere seconda solo a quella di sua maestà in persona. Ma la vita di corte nella capitale King's Landing è la vita per un incallito uomo d'azione come Stark? L'invito di Re Robert, giunto a Winterfell con la regina Cersei Lannister e i fratelli di lei, Jaime e Tyrion Lannister, è un onore che può ignorare quando si rivelano ai suoi occhi le prove di scioccanti tradimenti?
Ordina per
  • 1

    A dir poco deludente. Mi aspettavo qualcosa di molto più curato, sia nella composizione della storia che nella rappresentazione grafica. Le scene si susseguono a singulti, la trama risulta dilaniata e spezzata oltremisura. Ora, capisco che è un fumetto… ma qui si esagera! Non si può, semplicement ...continua

    A dir poco deludente. Mi aspettavo qualcosa di molto più curato, sia nella composizione della storia che nella rappresentazione grafica. Le scene si susseguono a singulti, la trama risulta dilaniata e spezzata oltremisura. Ora, capisco che è un fumetto… ma qui si esagera! Non si può, semplicemente non si può soffocare un libro in neanche trenta pagine illustrate.
    E dei disegni, vogliamo parlarne? Grossolani e dozzinali da far sgomento, privi di ogni espressività. Un fumetto da evitare come la peste, che offende e insudicia un capolavoro.

    ha scritto il 

  • 1

    Assolutamente non vale la spesa: 3,50 € sono già di per sé un ladrocinio per una ventina di pagine con copertina in carta che al solo soffiarci su si stropiccia. Aggiungete illustrazioni e colorazioni mediocri, l'incapacità del disegnatore di saper rendere un movimento o un'espressione, una sinte ...continua

    Assolutamente non vale la spesa: 3,50 € sono già di per sé un ladrocinio per una ventina di pagine con copertina in carta che al solo soffiarci su si stropiccia. Aggiungete illustrazioni e colorazioni mediocri, l'incapacità del disegnatore di saper rendere un movimento o un'espressione, una sinteticità estrema che snatura la minima emozione presente nei romanzi, ed ecco un prodotto che allontana dall'acquisto persino i fan più sfegatati. Da boicottare assolutamente, per il prodotto in sé e per l'edizione italiana: peggio di così, realmente non si poteva fare.

    ha scritto il 

  • 1

    un fumetto deludente che pare veramente tirato via tanto per cavalcare l'onda portante della serie TV. Se questo doveva essere il risultato di una trasposizione a fumetti del sommo GRRM, era meglio soprassedere.

    ha scritto il 

  • 2

    Un lavoro sommario, che avrebbe potuto dare tanto e invece trasmette ben poco. Temo sia solo una trovata commerciale frettolosa e priva di passione, laddove c'erano i presupposti per un capolavoro.
    Il character design è piuttosto fedele ma i disegni sono imprecisi e privi di vita, deludenti ...continua

    Un lavoro sommario, che avrebbe potuto dare tanto e invece trasmette ben poco. Temo sia solo una trovata commerciale frettolosa e priva di passione, laddove c'erano i presupposti per un capolavoro.
    Il character design è piuttosto fedele ma i disegni sono imprecisi e privi di vita, deludenti.
    L'azione é così rapida che non crea la minima immedesimazione e non c'è suspence. Per adattare graficamente una saga di successo bisogna aggiungere qualcosa, far si che il fumetto sia qualcosa di più, al contrario qui assistiamo ad una banalizzazione.
    E poi, un albo di 29 pagine!

    ha scritto il 

  • 2

    (...)
    Il testo è molto sintetico. È ovvio che non poteva essere lo stesso dei romanzi, visto che si tratta di due forme espressive diverse. (...) Però avrei voluto qualcosa in più.
    (...) Si perde però davvero tanto, a partire dal rapporto che c’è fra Jon, premuroso nei confronti di Br ...continua

    (...)
    Il testo è molto sintetico. È ovvio che non poteva essere lo stesso dei romanzi, visto che si tratta di due forme espressive diverse. (...) Però avrei voluto qualcosa in più.
    (...) Si perde però davvero tanto, a partire dal rapporto che c’è fra Jon, premuroso nei confronti di Bran alla maturità del giovane Stark alla solennità di Ned. Si perdono i rapporti umani, appiattiti in un testo povero e in disegni deludenti. (...)
    I disegni sono goffi e poco espressivi, i volti sembrano sempre contratti in una smorfia e i colori (...) non rendono minimamente la profondità. I volti sembrano più quelli di statue di cera che di persone reali.
    Bocciate le immagini e il testo, boccio anche la traduzione.
    Paolo Accolti Gil ha cercato di rimanere fedele al testo di Martin. “La nostra edizione “ ha dichiarato la casa editrice “si differenzia dai libri e dalla serie televisiva italiana per la fedeltà assoluta ai termini e ai nomi originali ideati da George Martin, senza ingerenze e “personalismi” da parte del traduttore.”
    Peccato che a volte anche non fare ingerenze sia un’ingerenza. (...) Tradurre solo una parte dei nomi stona. Io avrei tradotto tutti i nomi già tradotti nei romanzi, correggendo solo gli errori e non le libere interpretazioni, ma se la scelta è quella di non tradurre allora non bisogna tradurre. Così, con cambiamenti parziali fatti a saga già nota, si peggiora solo la situazione. (...)
    Probabilmente quando uscirà il volume unico lo comprerò, da fan sono estremamente curiosa su tutto ciò che riguarda Martin e il suo mondo, ma anche se mi sono piaciuti Il cavaliere errante e Spada giurata non mi sento certo di consigliare questo prodotto.
    Il testo completo: http://librolandia.wordpress.com/2011/11/21/george-r-r-martin-a-game-of-thrones-la-graphic-novel-e-le-traduzioni/

    ha scritto il 

  • 2

    Molto deludente questa versione a fumetti del primo romanzo delle Cronache del Ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin. Un fumetto senz'anima che non vive di luce propria. La traduzione italiana si propone come filologicamente corretta rispetto a quelle dei romanzi, pur tuttavia è la cosa migl ...continua

    Molto deludente questa versione a fumetti del primo romanzo delle Cronache del Ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin. Un fumetto senz'anima che non vive di luce propria. La traduzione italiana si propone come filologicamente corretta rispetto a quelle dei romanzi, pur tuttavia è la cosa migliore del fumetto, anche se lascia perplessi qualche scelta, come lasciare in inglese i nomi dei luoghi.

    ha scritto il