A Heartbreaking Work of Staggering Genius

Average vote of 3024
| 566 total contributions of which 536 reviews , 29 quotes , 0 images , 1 note , 0 video
Dave Egger's parents died from cancer within a month of each other when he was 21 and his brother, Christopher, was seven. They left the Chicago suburb where they had grown up and moved to San Francisco. This book tells the story of their life ... Continua
Ha scritto il 05/11/16
If this book is any indication, then it seems that Egger's carreer is built on the confusion of contrivance as creativity.
  • Rispondi
Ha scritto il 17/09/16
Troppo dispersivo, non sono riuscita a concentrarmi.Tragico e comico si fondono in modi interessanti e grotteschi, molti passaggi sono divertenti. In generale però il flusso di coscienza del protagonista è dispersivo e molte pagine sembrano ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 13/08/15
Un nuovo classico
Mi è piaciuto molto. Un libro molto personale e autobiografico, vista la vicenda dell'autore, e al tempo stesso in grado di toccare le vite di tutti. Una buona lettura, in particolare per chi va verso i 30 anni. Lo stile, poi, lo trovo per molti ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 10/09/14
Abbandonato
Altro libro abbandonato questa estate, non sono stato fortunato nelle scelte. Se lo scrittore si fosse fermato a circa 150 pagine forse tre stelline si sarebbero anche potute dare. Troppo lungo, troppo confuso, troppo.
  • Rispondi
Ha scritto il 05/02/14
Sì. Mi è piaciuto tantissimo.Scritto benissimo, da un formidabile genio, che ha realmente creato un'opera struggente.Quasi un flusso di coscienza infinito. Bellissimo il rapporto tra i due fratelli e ho trovato sublime il concetto di "essere in ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Apr 25, 2011, 21:16
Fammi provare. Lascia che ci provi. Mi strapperò i capelli, mi scorticherò, mi presenterò a te debole e tremante. Mi aprirò una vena, anzi un' arteria. Ignorami a tuo rischio e pericolo! Potrei morire presto anche io. Chissà, potrei già avere ... Continua...
Pag. 265
  • Rispondi
Ha scritto il Apr 12, 2011, 09:25
Ma quando è entrata nuovamente in ospedale e "l'hanno aperta" - sono queste le parole che hanno usato - e l' hanno guardata, quella cosa li osservava, osservava i dottori, simile a migliaia di vermi che si contorcono sotto a un sasso, brulicanti e ... Continua...
Pag. 4
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi