Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

A Long Way Down

By Nick Hornby

(9)

| Audio Cassette | 9781415921449

Like A Long Way Down ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

In his eagerly awaited fourth novel, New York Times-bestselling writer Nick Hornby is at his finest-hilarious, provocative, and moving-as he mines the hearts and psyches of three neurotic Londoners and one neurotic American who meet each other at the Continue

In his eagerly awaited fourth novel, New York Times-bestselling writer Nick Hornby is at his finest-hilarious, provocative, and moving-as he mines the hearts and psyches of three neurotic Londoners and one neurotic American who meet each other at the end of the line.

Unabridged CD - 8 CDs, 9 hours

980 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Ho letto questo libro proprio a Capodanno e ciò ha contribuito ad "immedesimarmi" nella storia. Le virgolette sono d'obbligo perchè le situazioni descritte nel romanzo sono esagerate ed esasperate e mi auguro che nessuno possa immedesimarsi del tutto ...(continue)

    Ho letto questo libro proprio a Capodanno e ciò ha contribuito ad "immedesimarmi" nella storia. Le virgolette sono d'obbligo perchè le situazioni descritte nel romanzo sono esagerate ed esasperate e mi auguro che nessuno possa immedesimarsi del tutto. Ma il Capodanno è una festa piena di aspettative per tutti, un momento importante, fatto di bilanci e obiettivi.
    La storia di quattro persone depresse che, forse, avevano solo bisogno di sentirsi meno sole e di accompagnarsi l'un l'altro.
    Un inizio apparentemente triste, con un'evoluzione speranzosa e un finale riflessivo.

    Is this helpful?

    Moniquebbbaaa said on Aug 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Libro leggero, carino, ma che fa riflettere.

    La prima parte del libro è divertente, dissacrante, disarmante. L'autore riesce a strappare sorrisi nonostante si parli di suicidio e
    persone che stavano per togliersi la vita.
    La seconda parte non sc ...(continue)

    Libro leggero, carino, ma che fa riflettere.

    La prima parte del libro è divertente, dissacrante, disarmante. L'autore riesce a strappare sorrisi nonostante si parli di suicidio e
    persone che stavano per togliersi la vita.
    La seconda parte non scorre bene, è pesante e diventa tutto un po' banale e scontato.
    La terza parte è una rivelazione! I personaggi assistono ad un suicidio e capiscono di dover riprendere in mano la propria vita. Dopo alcuni tentativi falliti, finalmente la svolta: un incontro di auto-aiuto organizzato dalla più giovane dei quattro aspiranti suicidi, farà aprire gli occhi ai protagonisti e ai loro cari.

    Una nota a parte, in questo strano e a tratti sconclusionato libro, la merita quello strano personaggio che è Noncane. Una figura tra il mistico e il profano che permette a Jess di afferrare il senso profondo delle piccole cose.

    Is this helpful?

    pianetino89 said on Aug 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Slegato, sboccato, troppo auto-compiaciuto, inconcludente. Di sicuro il film che ne è stato tratto sarà più divertente.

    Is this helpful?

    frustrated greedy reader said on Aug 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ennesima conferma del fatto che Hornby mi piace. Ci sono 4 personaggi, diversi e male assortiti, che si incontrano perché stanno tentando di suicidarsi dallo stesso tetto nello stesso giorno; già da questa premessa il libro è interessante, e come sem ...(continue)

    Ennesima conferma del fatto che Hornby mi piace. Ci sono 4 personaggi, diversi e male assortiti, che si incontrano perché stanno tentando di suicidarsi dallo stesso tetto nello stesso giorno; già da questa premessa il libro è interessante, e come sempre Hornby lo tratta in maniera intelligente, coinvolgente e non banale. Come sempre c’è un tenue sottofondo di tristezza, su cui si stagliano i 4 personaggi e la storia; la cosa forse più bella è che ogni personaggio parla in prima persona secondo il suo stile, sia in termini di lessico che in termini di visione del mondo (uno giovanile e sgrammaticato, uno radical chic fallito, uno “americano” e uno da beghina), trattando così un tema così delicato da vari punti di vista e senza dare giudizi. Un libro intelligente, da leggere per riflettere e per interpretare un po’ il mondo moderno.

    Is this helpful?

    Stefano Napoli said on Aug 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Divertente a tratti, linguaggio "moderno" (molti ca**i e fan**li!,)con qualche spunto interessante; non mi sorprende ne abbiano fatto un film (magari pure carino),vista la forma del romanzo quasi come una sceneggiatura.
    Insomma, si può leggere, se s ...(continue)

    Divertente a tratti, linguaggio "moderno" (molti ca**i e fan**li!,)con qualche spunto interessante; non mi sorprende ne abbiano fatto un film (magari pure carino),vista la forma del romanzo quasi come una sceneggiatura.
    Insomma, si può leggere, se si cerca qualcosa di poco impegnativo e che non costi più di €1, il prezzo che ho pagato io.

    Is this helpful?

    Rob Luc said on Aug 8, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    MA SAREBBE STATO MEGLIO MORIRE? (di Chiara Rita Napolitano)

    http://www.ilpickwick.it/index.php/letteratura/item/138… on capita molto spesso di associare la parola “suicidio” a “risate”, per ragioni su cui parrebbe un insulto dilungarsi. Siamo abituati a vedere questo atto estr ...(continue)

    http://www.ilpickwick.it/index.php/letteratura/item/138…

    on capita molto spesso di associare la parola “suicidio” a “risate”, per ragioni su cui parrebbe un insulto dilungarsi. Siamo abituati a vedere questo atto estremo contro la vita sempre intarsiato in cornici di dolore e sofferenza, tra drôlerie di tragici eroi spasimanti d’amore. Può un tema del genere, da sempre guardato con un timore e un rispetto quasi reverenziale – come tutto ciò che riguarda la Morte, d’altronde – essere esaminato in modo ironico e allo stesso tempo serio? Può una risata accompagnare quella cornice, senza assumere il tono di una profanazione?
    È il rischioso ed esaltante esperimento tentato da Nick Hornby...

    Is this helpful?

    Il Pickwick.it (culture, critica e narrazioni) said on Aug 2, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book