Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

A Storm of Swords

Book Three of A Song of Ice and Fire (A Song of Ice and Fire, Book 3)

By

Publisher: Spectra

4.7
(2180)

Language:English | Number of Pages: 992 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Spanish , Portuguese , Catalan

Isbn-10: 0553381709 | Isbn-13: 9780553381702 | Publish date:  | Edition Reprint

Also available as: Hardcover , Mass Market Paperback , Audio Cassette , Softcover and Stapled , Others , Audio CD , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like A Storm of Swords ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Here is the third volume in George R. R. Martin’s magnificent cycle of novels that includes A Game of Thrones and A Clash of Kings. As a whole, this series comprises a genuine masterpiece of modern fantasy, bringing together the best the genre has to offer. Magic, mystery, intrigue, romance, and adventure fill these pages and transport us to a world unlike any we have ever experienced. Already hailed as a classic, George R. R. Martin’s stunning series is destined to stand as one of the great achievements of imaginative fiction.

A Storm of Swords

Of the five contenders for power, one is dead, another in disfavor, and still the wars rage as violently as ever, as alliances are made and broken. Joffrey, of House Lannister, sits on the Iron Throne, the uneasy ruler of the land of the Seven Kingdoms. His most bitter rival, Lord Stannis, stands defeated and disgraced, the victim of the jealous sorceress who holds him in her evil thrall. But young Robb, of House Stark, still rules the North from the fortress of Riverrun. Robb plots against his despised Lannister enemies, even as they hold his sister hostage at King’s Landing, the seat of the Iron Throne. Meanwhile, making her way across a blood-drenched continent is the exiled queen, Daenerys, mistress of the only three dragons still left in the world....

But as opposing forces maneuver for the final titanic showdown, an army of barbaric wildlings arrives from the outermost line of civilization. In their vanguard is a horde of mythical Others--a supernatural army of the living dead whose animated corpses are unstoppable. As the future of the land hangs in the balance, no one will rest until the Seven Kingdoms have exploded in a veritable storm of swords. . .
Sorting by
  • 5

    Questo libro è così bello che: a) l'ho letto in due settimane (pur avendo visto prima la serie), b) mi alzavo ogni mattina con mezz'ora o un'ora di anticipo per poter andare avanti in tutta tranquillità, c) quando l'ho finito mi sono messo a lavare i piatti fino ad allora trascurati e continuavo ...continue

    Questo libro è così bello che: a) l'ho letto in due settimane (pur avendo visto prima la serie), b) mi alzavo ogni mattina con mezz'ora o un'ora di anticipo per poter andare avanti in tutta tranquillità, c) quando l'ho finito mi sono messo a lavare i piatti fino ad allora trascurati e continuavo ad avere i brividi ripensando al finale.
    È il libro più ricco di avvenimenti, personaggi e cambiamenti di carte in tavola, almeno finora. Punto di pregio tra tanti, almeno per me, è l'introduzione del punto di vista di Jaime: negli altri due libri è una figura sullo sfondo, mentre qui ha un percorso tale da farmi ribadire ancora una volta il mio amore incondizionato per i Lannister.

    said on 

  • 5

    £100 loans no credit check @ http://www.textloans1000.co.uk/

    £100 loans no credit check @ http://www.textloans1000.co.uk/
    Admiration of Text Loans relies on upon the set of structures imitated by improvement lenders. On the off chance that bank settles on borrower's Credit Check before acknowledgement of payday loans then it will be hugely troubleso ...continue

    £100 loans no credit check @ http://www.textloans1000.co.uk/
    Admiration of Text Loans relies on upon the set of structures imitated by improvement lenders. On the off chance that bank settles on borrower's Credit Check before acknowledgement of payday loans then it will be hugely troublesome for people with poor credit in getting payday loans. Correspondingly several lenders are asking for underwriter before acknowledgement from text loans. So this stronghold likewise makes an impediment in 100% acknowledgement of text loans. So it will be important for a borrower to assess a credit bank who grasp text loans no credit check. In UK such a mixture of affiliation suppliers are working in this field. In the interim a different them charge a fees for their affiliations. As theory rates of payday loans are in the blink of an eye on climb so no one will seize the chance to pay any additional costs or merchant at the time of credit getting. We propose borrowers for £100 push no credit check visit few completions of the line before requesting a payday text loans.
    For No Credit check loans or irritating perceive substance loans strive for Text Loans 1000 here text loans are quickly approve and credit total credited in your record same day.
    For 100% Acceptance of text loans you can visit High Acceptance Loans, they offer payday recognize coordinate as rapid as that you can get trade for spendable player few hours.
    For No Broker No Fees visit Text Loans No Fees , they serve you without charging evolving fees.
    In case you are hunting down 100 payday loans as rapid backing and practical payout you can attempt by passing by Payday 100 Text Loans.
    http://www.highacceptanceloans.co.uk
    http://www.textloansnofees.co.uk/
    http://www.textloans1000.co.uk/
    http://www.txtloan247.co.uk/
    http://www.txt4paydayuk.co.uk/
    http://www.payday100textloans.co.uk/
    http://www.100-text-loans.co.uk/

    said on 

  • 5

    Para variar, no cumplí lo de leérmelo antes de que salieran las temporadas televisivas correspondientes, pero al acabar hace dos semanas la cuarta temporada no he podido esperarme a terminar del todo exámenes para leerme la saga.
    De este libro en concreto sólo diré, que por mucho que ya sup ...continue

    Para variar, no cumplí lo de leérmelo antes de que salieran las temporadas televisivas correspondientes, pero al acabar hace dos semanas la cuarta temporada no he podido esperarme a terminar del todo exámenes para leerme la saga.
    De este libro en concreto sólo diré, que por mucho que ya supiera la mitad de cosas que iban a suceder, aunque empiezo a entender la ira de aquellos que primero leyeron los libros y luego vieron la serie, me ha gustado una barbaridad, me ha sorprendido, y no me ha aburrido nada como me pasó con los dos anteriores. Veremos cómo son los siguientes, pero creo que este va a ser mi favorito, la cantidad de cosas que pasan en pocas páginas, cómo sucede todo... George R. R. Martin sin duda sabe cómo tener al público enganchado.

    said on 

  • 4

    Ad ora, il migliore.

    Non si arranca quasi mai, gli orizzonti si ampliano ancor di più, diverse storylines iniziano - finalmente - ad intrecciarsi fra loro e persino Bran diventa più sopportabile.
    Eddard Stark continua a mancarci e tuttora non ci spieghiamo perché Sansa e Jon Snow debbano soffrire sempre e comun ...continue

    Non si arranca quasi mai, gli orizzonti si ampliano ancor di più, diverse storylines iniziano - finalmente - ad intrecciarsi fra loro e persino Bran diventa più sopportabile.
    Eddard Stark continua a mancarci e tuttora non ci spieghiamo perché Sansa e Jon Snow debbano soffrire sempre e comunque ma andiamo avanti, fiduciosi.

    said on 

  • 5

    Mi è difficile dare un voto quando il romanzo sotto giudizio fa parte di una saga. Non trovo facile isolarlo dagli altri volumi, sarebbe più semplice valutare la saga.
    A Storm of Swords, terza parte di A Song of Ice and Fire (perdonatemi, la traduzione "Cronache" del Ghiaccio e del Fuoco no ...continue

    Mi è difficile dare un voto quando il romanzo sotto giudizio fa parte di una saga. Non trovo facile isolarlo dagli altri volumi, sarebbe più semplice valutare la saga.
    A Storm of Swords, terza parte di A Song of Ice and Fire (perdonatemi, la traduzione "Cronache" del Ghiaccio e del Fuoco non la digerisco) fa eccezione. Ci sono dei capitoli che gli varrebbero le 5 stelle anche se tutti gli altri fossero orrendi (e così non è affatto).
    Facendo attenzione agli spoiler (non farò nomi!), così che tutti possano leggere la recensione, ho trovato in questo volume:
    -il miglior duello mai visto in un romanzo, per svolgimento e conclusione.
    -Un "evento sociale" di grande importanza, che inizia annoiandoti, pian piano inizia a stuzzicarti, cominci ad aspettarti di tutto... E qualcosa succede, ma non quello che credevi.
    -Il personaggio più fiero di tutta la saga.
    -Un personaggio che in partenza odi, ma che una volta avuto modo di spiegarsi diventa complesso e molto "umano".
    -La soluzione di un mistero rimasto insoluto da A Game of Thrones, di cui quasi tutti ci eravamo dimenticati.
    Davvero tanta (ottima) carne al fuoco in questo romanzo dove tutte le passioni umane trovano spazio.
    Amore, invidia, cattiveria, violenza e soprattutto vendetta.
    E per fortuna un po' di speranza.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Non leggete se non avete letto il libro o visto la serie numero 3. - Questo è il vero inizio della saga...

    ... il vero inizio della saga è qui, a mio avviso. I due precedenti libri evitano, mi pare, l'artificio del flashback all'autore. Sono preparatori. Danno un'origine ed uno spessore ai personaggi che iniziano la loro storia ADESSO.
    Ho scelto la lingua madre per questo libro ed i precedenti: ...continue

    ... il vero inizio della saga è qui, a mio avviso. I due precedenti libri evitano, mi pare, l'artificio del flashback all'autore. Sono preparatori. Danno un'origine ed uno spessore ai personaggi che iniziano la loro storia ADESSO.
    Ho scelto la lingua madre per questo libro ed i precedenti: ho fatto bene. Imparo termini molto puntigliosi che non conosco della lingua. Colgo le sfumature ed i segnali che, sicuramente, la traduzione Mondadori non è in grado di cogliere giacchè temo che i loro traduttori non siano stati poi così coinvolti. Ricordo a chi ha letto la mia recensione del primo libro della saga che io la vedo così. Fino alla morte di Ned, questa serie è BELLEZZA PURA. Da lì in poi, è una tortura che Martin ci costringe, DIPENDENTI, a subire. Questa saga è autolesionismo. Questa saga è dolore. Con sprazzi di bellezza, come Jaime che cambia, Jaime che si rivela il vero eroe.
    E ho sviluppato a partire da questo volume una peculiare chiave di lettura. Appartengo alla generazione nata negli 80. Sono dell'82. Vedo chiara e forte un'allegoria della condizione della mia generazione. I personaggi dell'età di Sansa e Arya sono gli uomini della mia età. Tywin, Ned etc sono i nostri rispettivi padri. Suddivisi in archetipi d'uomo (un po' come Tolkien fece con le diverse razze quali elfi, nani e quant'altro, Martin fa con i vari casati), questi genitori fanno l'esatta fine che hanno fatto i nostri a seconda dell'appartenenza ad un determinato archetipo. Chi di noi ha avuto un Tywin come padre, lo vede fare la fine del proprio padre. Chi ha avuto un Ned, scopre nel suo padre idealista un morto che cammina, perchè un uomo così non poteva nè sopravvivere, nè non avere i suoi profondi errori, i suoi giudizi estremi e radicali, dettati dall'idealismo, che portano spesso all'errore: è proprio il buono, idealista Ned dell'antica religione e degli antichi, perduti valori a rendere Jaime Lannister, L'EROE DI KING'S LANDING, l'uccisore di re, ingiustamente! che tragedia! Ed è il corrotto Jaime il più grande cavaliere di tutti. Perduta la sua mano da spadaccino, quella che ha usato per compiere i suoi errori. Comincia da capo con la sua seconda chance. La sua seconda mano che deve allenare da zero. E lo fa da cavaliere quale è, buttandosi in mezzo a Brienne, la donna brutta ed emancipata che dentro, nel cuore, è la donna migliore vista finora (secondo me) e la salva.
    Catelyn, la perfetta madre amorevole. Una rincoglionita. Superficiale, ha rovinato il povero Jon Snow che insieme alla piccola Arya -anche lei rovinata dalla madre e destinata a diventare, ora, anzichè un cavaliere, un assassino...ed ancora prima di ricevere il suo addestramento, che suppongo (non ho letto ancora "A feast for crows") otterrà, alla fine! E via dicendo. Questi personaggi siamo noi, come lo erano elfi, nani, hobbits e i semplici umani nel signore degli anelli. Una generazione e mezza in avanti, però. Un diverso periodo storico. Un periodo storico senza sogni, dove tutti gli elfi sono già andati via a Valinor e non esistono più, affatto.

    said on 

  • 5

    Mira que los dos anteriores me gustaron, pero este libro los supera. Es una pasada! No he parado de sorprenderme constantemente, siempre que me imaginaba por donde irían los tiros de repente pasaba algo que lo cambiaba todo ¡Qué imaginación la de este hombre!

    said on 

  • 5

    Me faltan estrellas para darle, dos o tres más no le sobrarían. Magnífica, soberbia, estupenda, vibrante...., podría seguir con muchos más calificativos. Es evidente que decir que me ha encantado es quedarse corta. Tanto la trama, las historias que abre y que cierra, como el ritmo de la narración ...continue

    Me faltan estrellas para darle, dos o tres más no le sobrarían. Magnífica, soberbia, estupenda, vibrante...., podría seguir con muchos más calificativos. Es evidente que decir que me ha encantado es quedarse corta. Tanto la trama, las historias que abre y que cierra, como el ritmo de la narración están en su justa medida. La historia de los reinos de Poniente se complica y las ambiciones, codicia, ansia de poder y deseos de venganza van surgiendo, junto con los suficientes detalles del pasado para que la historia tenga más enigmas y, sobre todo, múltiples posibilidades. Cada página que lees te provoca el deseo de saber más y la sorpresa de algunas tramas o giros de otras que habían quedado en suspenso te crea la necesidad de seguir leyendo.

    Lo único que puedo decir es que si ya estaba enganchada antes a esta saga, este tercer libro ha conseguido que me convierta en adicta. Espero que G.R.R. Martin no se haga de rogar demasiado con los que le faltan para terminarla.

    said on 

Sorting by