Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

A caccia dell'ultimo uomo selvaggio

Di

Editore: Feltrinelli

2.9
(51)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 208 | Formato: Altri

Isbn-10: 8807701332 | Isbn-13: 9788807701337 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Finassi Parolo M.

Genere: Fiction & Literature , Humor , Romance

Ti piace A caccia dell'ultimo uomo selvaggio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Candela vive in una famiglia di nove donne, dalla quale cerca di emanciparsi.Trova un lavoro in un negozio di pompe funebri, dove un giorno le vieneaffidato il compito di vestire il patriarca di una famiglia gitana. Preparandole spoglie, Candela trova mezzo chilo di diamanti nascosti nel bastonedell'uomo e, poiché nessuno sembra essere al corrente della loro esistenza,decide di tenerli per sé. Oltre alla ricchezza, la morte del gitano le offrel'occasione di conoscere il personaggio che ispira il titolo del romanzo:l'ultimo uomo selvaggio, la pura essenza della mascolinità, quel tipo diesemplare che la nuova cultura urbana sembra aver negato al desiderio dimolte donne avide di emozioni forti.
Ordina per
  • 3

    Un po’ Almodovar e un po’ Alex de la Iglesia. Non è un libro che cambi la vita, però ha il pregio di farsi leggere d’un fiato e di far sorridere qua e là. Per la strana famiglia della protagonista, per le figure orride, meschine, degradate e grottesche che popolano la narrazione, delle quali si r ...continua

    Un po’ Almodovar e un po’ Alex de la Iglesia. Non è un libro che cambi la vita, però ha il pregio di farsi leggere d’un fiato e di far sorridere qua e là. Per la strana famiglia della protagonista, per le figure orride, meschine, degradate e grottesche che popolano la narrazione, delle quali si ride ferocemente. Finale quasi edificante e vagamente buonista.

    ha scritto il 

  • 4

    Scoppiettante....

    ...ironico, assurdo, grottesco, divertente, filosofico, imprevedibile nel finale....
    Mi sono proprio goduta le frizzanti avventure, o meglio, le disavventure, di Candela, che per lavoro trucca cadaveri in un'impresa di pompe funebri, vive in un vivace gineceo popolato da una mamma, una nonna ...continua

    ...ironico, assurdo, grottesco, divertente, filosofico, imprevedibile nel finale....
    Mi sono proprio goduta le frizzanti avventure, o meglio, le disavventure, di Candela, che per lavoro trucca cadaveri in un'impresa di pompe funebri, vive in un vivace gineceo popolato da una mamma, una nonna, una zia acida e incattivita, quattro sorelle e una nipote, per un breve attimo culla l'illusione di essere diventata ricchissima e poi... chissà, forse lo diventa davvero...

    ha scritto il 

  • 3

    Mh... non mi ha convinta. Rimane sospeso, come non avesse una fine, seppur il tentativo di dare un senso ci sia. Registro strano, narrazione fluida ed "elementare", ma con termini desueti sparsi qui e là.

    ha scritto il