Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

A letto con Maggie

By Jennifer Weiner

(180)

| Others | 9788838483349

Like A letto con Maggie ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Rose Feller ha trent'anni e lavora come avvocato in uno studio legale diFiladelfia. Da sempre sogna di incontrare un uomo che le sciolga i capelli, letolga gli occhiali e le dica che è bellissima. Maggie, sua sorella, di anni neha ventotto. No Continue

Rose Feller ha trent'anni e lavora come avvocato in uno studio legale diFiladelfia. Da sempre sogna di incontrare un uomo che le sciolga i capelli, letolga gli occhiali e le dica che è bellissima. Maggie, sua sorella, di anni neha ventotto. Non ha un impiego fisso e scarta gli amanti come fosserocaramelle. Maggie ha un corpo perfetto e tutti la giudicano un'irresistibile,formidabile, impareggiabile oca. Le due sorelle Feller non hanno nulla incomune, a parte il DNA e lo stesso numero di scarpe. Eppure, la sera in cuiMaggie, dopo aver perso appartamento e lavoro, si presenta ubriaca a casadella sorella, Rose è costretta ad accoglierla. Tutto fila liscio o quasi,finché Rose non sorprende il suo fidanzato a letto con Maggie.

64 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Avrei voluto cominciare con: "Brutto, brutto, brutto!", poi il personaggio di una simpatica vecchina ha risollevato le sorti del romanzo.
    Vicino, sempre più vicino della stessa autrice, mi era piaciuto molto, e speravo che la cosa si ripetesse con A ...(continue)

    Avrei voluto cominciare con: "Brutto, brutto, brutto!", poi il personaggio di una simpatica vecchina ha risollevato le sorti del romanzo.
    Vicino, sempre più vicino della stessa autrice, mi era piaciuto molto, e speravo che la cosa si ripetesse con A letto con Maggie. Purtroppo, però, così non è stato: la storia è prevedibilissima sin dalle prime righe, costruita male, noiosa. Non l'ho lasciata perdere solo perché non avevo nient'altro da leggere...
    Si tenta di dare un qualche spessore ai personaggi, soprattutto narrando del loro passato, ma con scarsi risultati, e quasi risulta più interessante la storyline della nonna settantenne, che quella delle due giovani nipoti protagoniste del libro.
    Gli unici momenti degni di nota sono stati quelli in cui Rose si accorge che esiste un mondo al di là dello studio legale, e quello in cui Maggie si appassiona alla poesia scoprendo di non essere stupida come quasi tutti le avevano insegnato a credere.
    E, naturalmente, c'è la signora Lefkowitz, la simpatica vecchina di cui parlavo, vera luce che brilla nel piattume generale del romanzo.
    Non c'è nulla di divertente oltre lei, le storie d'amore delle sorelle protagoniste mancano di suscitare qualsiasi emozione e, benché prevedibilissime, saltano fuori quasi improvvisamente, come un macigno scagliato nel bel mezzo di una stanza. Nessuna attesa, aspettativa, pathos. Nulla.
    E si ha l'impressione che una buona occasione per parlare, seppur in modo leggero, dei rapporti familiari - soprattutto quello tra sorelle - e della dislessia, sia andata sprecata.

    http://iltesorodicarta.blogspot.it/

    Is this helpful?

    Carmen said on Aug 11, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Jennifere Weiner l'ho sempre apprezzata per la sua ironia intelligente e il suo modo di raccontare la nostra vita di tutti i giorni in un modo sempre divertente.
    Ho preferito altri suoi libri ma la consiglierei a chiunque per una lettura veloce, scor ...(continue)

    Jennifere Weiner l'ho sempre apprezzata per la sua ironia intelligente e il suo modo di raccontare la nostra vita di tutti i giorni in un modo sempre divertente.
    Ho preferito altri suoi libri ma la consiglierei a chiunque per una lettura veloce, scorrevole e divertente.

    Is this helpful?

    Elox83 said on Nov 24, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    tre stelle e mezzo

    sarebbe il voto adatto.
    Carino, scorrevole.

    Is this helpful?

    Yvelise said on May 29, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    A dispetto del titolo, che non c'entra nulla o quasi con la storia, il libro è bellissimo.

    Is this helpful?

    ti-giro-intorno said on Jan 18, 2013 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Ricordo molti bene il film tratto da questo romanzo (In her shoes), che mi è piaciuto molto e che rivedo volentieri, ma il libro, come al solito, ha una marcia in più.

    Is this helpful?

    tunas74 (scambio solo ebook) said on Dec 4, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Prima di tutto ci terrei a precisare che il titolo originale di questo libro (da cui è stato tratto un film con lo stesso titolo) è 'In her shoes'. Per chi non conoscesse l'inglese significa: nelle sue scarpe. E ha un senso. Ha il SUO senso. Perchè è ...(continue)

    Prima di tutto ci terrei a precisare che il titolo originale di questo libro (da cui è stato tratto un film con lo stesso titolo) è 'In her shoes'. Per chi non conoscesse l'inglese significa: nelle sue scarpe. E ha un senso. Ha il SUO senso. Perchè è la storia di due sorelle, diversissime, ma con lo stesso numero di scarpe. E' una sorta di filo conduttore. In italiano l'hanno intitolato A letto con Maggie.
    Imitando la Gialapas mi verrebbe da dire: ma perchè???
    Cos'è questa mania di inventarsi i titoli? Come se Paolo quando va all'estero lo chiamano Lorenzo. Così. Perchè ... non si sa. Per sport. Così chi traduce e pubblica il libro si sente in qualche modo creativo come lo scrittore originario?
    Non ci è dato di saperlo.
    Comunque, venendo al libro la storia non è male. Niente di eclatante ma piacevole, scorrevole e ... femminile. Storia di due sorelle diversissime ma che comunque si vogliono bene, nonostante i guai, i tradimenti e i comportamenti dell'una nei confronti dell'altra.
    La trama comprende avvenimenti un pelo al limite del credibile, ma in un racconto si può sognare e credere in libertà.
    Personaggi quotidiani, forse un po' stereotipati e non approfonditi quanto avrebbero meritato, ma comunque simpatici.
    Linguaggio medio, un po' banale.
    Tirando le somme un romanzo piacevole, ma su cui, secondo me, si poteva lavorare un po' di più. Soprattutto nell'approfondimento dei personaggi e di alcuni passaggi che sarebbero importanti ma che si concludono in maniera sbrigativa e un po' semplicistica.
    Peccato.

    Is this helpful?

    Il mondo di Dru said on Sep 21, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book