Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

A pane e acqua

Pratica e spiritualità del digiuno

Di

Editore: Ancora

3.0
(1)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Altri

Isbn-10: 8851403414 | Isbn-13: 9788851403416 | Data di pubblicazione: 

Ti piace A pane e acqua?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il digiuno (sia come astensione che come regolata consumazione degli alimentidi breve, media o lunga durata) può avere scopi intellettuali (Socrate ePlatone lo facevano per potenziare la funzionalità cerebrale), ideologici(Pannella), terapeutici e spirituali (Gandhi). Proprio l'intreccio fra questiultimi due aspetti sta alla base del libro che affronta il tema del digiunocome esigenza naturale ed esperienza religiosa: dal punto di vista fisiologicoè un riposo di cui il corpo necessita per uscire da una situazione stressante;dal punto di vista religioso è una privazione per aprirsi ad un cambiamento.Il libro contiene inoltre una tabella sulla sana alimentazione.
Ordina per
  • 3

    Il digiuno come terapia per l'anima

    Un libro sorprendente, che mi ha profondamente colpito.
    L'autore è un religioso barnabita e per diversi anni nella casa per ritiri spirituali di Eupilio (CO) ha tenuto delle settimane di digiuno e med ...continua

    Un libro sorprendente, che mi ha profondamente colpito.
    L'autore è un religioso barnabita e per diversi anni nella casa per ritiri spirituali di Eupilio (CO) ha tenuto delle settimane di digiuno e meditazione, fatte di esercizi spirituali, fisici e respiratori.
    Nella bibliografia in fondo al volume ho trovato citati, per la prima volta:
    - un grande maestro spirituale occidentale come O. M. Aivanhov e il suo Yoga della nutrizione
    - uno dei primi divulgatori dello yoga in Occidente, A. van Lysebeth e il suo Perfeziono lo yoga
    - uno dei padri dell'igienismo naturale, H. M. Shelton.
    Attraverso il capitolo "Pratiche di purificazione per introdursi nel digiuno", che riporta pari pari quanto prescritto nel libro di A. Van Lysebeth sopra citato, ho sperimentato per tre volte il "Lavaggio intestinale" e per una sola volta ho provato in autonomia un'esperienza di digiuno, a seguito di una di questi "Lavaggi".
    Di questa esperienza di digiuno e di queste purificazioni ricordo in particolare la fatica, il sentirmi "fiacco", la mancanza di forze.
    Ma in ogni caso ho avuto per alcuni momenti l'intuizione di un modo diverso di approcciarmi all'alimentazione, diverso da quello che ho imparato nel contesto familiare.
    Se volessi provare a sintetizzare il libro in una frase scriverei: "Il digiuno è una porta verso l'interiorità".

    ha scritto il