Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

A piena voce

Poesie e poemi

By Vladimir Majakovskij

(60)

| Others | 9788804412830

Like A piena voce ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Le ardite invenzioni di stile futurista, le feroci satire, le epiche narrazioni e le nobili illusioni del grandissimo poeta russo in una suggestivaraccolta dei suoi testi più noti. Una delle migliori voci liriche del nostrosecolo.testimonianza Continue

Le ardite invenzioni di stile futurista, le feroci satire, le epiche narrazioni e le nobili illusioni del grandissimo poeta russo in una suggestivaraccolta dei suoi testi più noti. Una delle migliori voci liriche del nostrosecolo.testimonianza del lungo itinerario verso Dio di un uomo che ha avutoun'influenza profonda sulla nostra epoca.

32 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Non riesco a pensare ad altro che non sia "Come ho fatto a vivere senza Majakovskij fino ad oggi".
    Quando le parole di un altro essere umano sembrano aprirti gli occhi e mostrarti il mondo intero sotto una luce diversa.
    Splendido, immenso.

    Is this helpful?

    FedericaEirinn said on Dec 5, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Lilicka! In luogo di una lettera

    Un fumo di tabacco ha divorato l' aria
    La stanza e' un capitolo dell'inferno di Krucennych.
    Ricordati -
    Proprio a questa finestra per la prima volta
    Estasiato accarezzavo le tue mani.
    Eccoti oggi seduta,
    Il cuore chiuso dentro una corazza.
    Ancora un ...(continue)

    Un fumo di tabacco ha divorato l' aria
    La stanza e' un capitolo dell'inferno di Krucennych.
    Ricordati -
    Proprio a questa finestra per la prima volta
    Estasiato accarezzavo le tue mani.
    Eccoti oggi seduta,
    Il cuore chiuso dentro una corazza.
    Ancora un giorno e poi mi scaccerai
    Magari anche imprecando alle mie spalle.
    Nella buia anticamera la mano nella manica
    Più non stenterà a entrare disfatta dal tremore.
    Correrò via
    E getterò il mio corpo sulla strada.
    Selvatico animale
    Impazzirò
    Sotto una sferza di disperazione.
    Ma così non si deve,
    Mia cara,
    Mia diletta,
    Meglio lasciarci ora.
    Non importa -
    Il mio amore
    E' un pesante macigno
    Che incombe su di te
    Ovunque tu possa fuggirmi.
    Lascia in un grido estremo che si sfoghi
    L'amarezza dei lamenti e del rancore.
    Quando anche un bue è disfatto di fatica
    Lui pure andrà a gettarsi
    In fredde acque in cerca di ristoro.
    Ma altro mare non c'è per me
    Tranne il tuo amore,
    Né tregua c'è in amore anche nel pianto.
    Se un elefante stanco vorrà pace
    Si stenderà maestoso sull' infuocata sabbia.
    Ma altro sole non c'è per me
    Tranne il tuo amore,
    Benché io non so tu dove o con chi sei.
    Se così se ne fosse tormentato
    Dell' amore - un poeta
    In soldi e gloria l'avrebbe mutato,
    Ma altro suono non c'è
    Che mi dia gioia
    Tranne che il suono del tuo nome beato.
    E non mi getterò giù nella tromba delle scale
    E non berrò il veleno
    Né premerò il grilletto dell'arma sulla tempia.
    E non c'è lama di coltello che
    Abbia su me potere
    Tranne che sia la lama del tuo sguardo.
    Tu scorderai domani
    Che io t'incoronavo,
    Che d'un ardente amore l'anima ti bruciavo,
    E un carnevale effimero di frenetici giorni
    Disperderà le pagine dei miei piccoli libri...
    Le secche foglie delle mie parole
    Potranno mai indurre uno a sostare,
    A respirare con avidità?

    Almeno lascia che un'estrema tenerezza
    Copra l'allontanarsi
    Dei tuoi passi.

    26 Maggio 1916 Pietrogrado

    Is this helpful?

    Ametista said on Jun 1, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ho scoperto di essere vicino allo scrittore più di quanto credessi. Il suo modo di sentire unito alla tristezza che permea questa meravigliosa opera creano un' alchimia sublime!

    Is this helpful?

    Sheherazade 2005 said on Jan 16, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Pur essendo la poesia russa molto diversa dalle caratteristiche solite di quella occidentale, i versi di Majakovskij si affermano in tutta la loro potenza

    Is this helpful?

    Zooz92 said on May 13, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Il più grande e rivoluzionario (assieme a Chlebnikov) poeta russo del Novecento. Un urlo a piena voce rivolto ai "Compagni postumi". Se amate l'artista vi consiglio di visitare il bellissimo e particolarissimo museo a lui dedicato a Mosca. Il Museo d ...(continue)

    Il più grande e rivoluzionario (assieme a Chlebnikov) poeta russo del Novecento. Un urlo a piena voce rivolto ai "Compagni postumi". Se amate l'artista vi consiglio di visitare il bellissimo e particolarissimo museo a lui dedicato a Mosca. Il Museo dell'ultimo giorno della sua vita. Toccante.

    Is this helpful?

    kukushka said on Apr 27, 2011 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (60)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 224 Pages
  • ISBN-10: 8804412836
  • ISBN-13: 9788804412830
  • Publisher: Mondadori
  • Publish date: 1995-01-01
  • Also available as: Paperback
Improve_data of this book

Margin notes of this book