Scritto tra il '24 e il '28 e pubblicato nel '29, nel testo si realizza quella congiunzione tra memoria personale e memoria storica che caratterizza le operedello scrittore moscovita. Vi si raccontano fatti intimi e quotidiani il cui valore va al di ...Continua
Meon
Ha scritto il 08/07/12
Ma che diav... Sogno o son desto? evidentemente non lo sa nemmeno Remizov. Questo romanzo è... è... è... non so che cosa sia, non riesco a inquadrarlo, a dargli un'etichetta (e non necessariamente è un male, ma ora lo è); è un... diario... no, più un...Continua
Alberto
Ha scritto il 01/02/11
Grande e Libera Camera delle Scimmie
- Padre Kulik, - chiamai a mezza voce, - vi conferirò il <<distintivo dell'ordine delle scimmie>>, da portare con voi. In risposta risuonò il consueto: - Signore pietà! - Padre Kulik... quello di prima categoria, con la zampa posteriore d...Continua
angiolina
Ha scritto il 29/10/10
Un libro che alla fine mi ha conquistato per la dolcezza con cui l'autore racconta la sua vita di esule russo, prima a Berlino, poi a Parigi, tra difficoltà economiche e incertezze sul futuro - il permesso di soggiorno da rinnovare di mese in mese!...Continua
Ciucchino
Ha scritto il 17/02/08

Un libro che è un mix di aneddoti, ricordi dell’infanzia in Russia, espedienti nella nuova vita di emigrante a Parigi e a Berlino, fiabe, magie, talismani, animali fatati… Sicuramente è un libro sconcertante ma molto piacevole da leggere.


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi