Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Abancay

L’avventura di un vescovo missionario nelle Ande peruviane

Di

Editore: Ares

4.3
(3)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 168 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8881554631 | Isbn-13: 9788881554638 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Ti piace Abancay?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Un infaticabile ministero sacerdotale tra gli impervi profili delle Ande, migliaia di ore a dorso di mulo per portare il Vangelo nei più dimenticati paesi del Perù, i lineamenti di un’anima innamorata di Dio a completo servizio del proprio gregge. Sono alcuni degli aspetti che emergono dall’autobiografia di mons. Enrique Pélach, esemplare figura di pastore che si prodigò nell’assistere spiritualmente e materialmente l’Apurimac, una delle regioni più povere del Perù e forse del mondo. La sua attività episcopale non conobbe soste, alternando gli innumerevoli viaggi apostolici a iniziative sociali di ogni sorta, tra cui la creazione di un lebbrosario, di un ospedale, di ospizi, di due seminari. Nel suo racconto, che ha la freschezza e la vivacità del diario, si nota come si siano coronati i suoi sogni più lontani grazie a un filiale abbandono alla Provvidenza e una vita di preghiera di vero contemplativo.
Ordina per
  • 5

    Cocharcas, Pachachaca, Chalhuanca, Yanajaja sono solo alcuni dei tanti nomi geografici delle Ande peruviane di cui fa menzione in questa autobiografia-diario l'Autore, vescovo della diocesi di Abancay ...continua

    Cocharcas, Pachachaca, Chalhuanca, Yanajaja sono solo alcuni dei tanti nomi geografici delle Ande peruviane di cui fa menzione in questa autobiografia-diario l'Autore, vescovo della diocesi di Abancay. Enrique Pélach, sacerdote spagnolo, animato da grande spirito missionario, arriva in Perù alla fine del 1956 e vi rimane per il resto della sua vita fino al 2007. Quì si mette al servizio di quelle popolazioni povere in un territorio selvaggio e in luoghi spesso inaccessibili; con una attività instancabile (percorrendo anche a dorso di mulo migliaia di chilometri!) e tra mille difficoltà, realizza e fonda numerose opere sociali, per gli anziani, per i lebbrosi, per gli indigenti, per gli ammalati. Un libro scritto con uno stile semplice (qualche volta fin troppo) che si caratterizza per lo spirito "sempre positivo, inegnuo e poetico".

    ha scritto il 

  • 4

    Un'avventura piena di vita, sulle montagne peruviane

    Racconto in presa diretta di tante "avventure", alcune speciali, altre normali, tutte ricche della freschezza del racconto-testimonianza. I grandi ideali si fanno strada anche attraverso persone comun ...continua

    Racconto in presa diretta di tante "avventure", alcune speciali, altre normali, tutte ricche della freschezza del racconto-testimonianza. I grandi ideali si fanno strada anche attraverso persone comuni, quando hanno accanto a sé chi si spende per qualcosa di bello.
    E questo vale sulle montagne peruviane, come anche nelle nostre città.. facile a dirsi, difficile a farsi, ma è già qualcosa.

    ha scritto il