Abbaiare stanca

Di

Editore: Petrini Editore

3.9
(2004)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8849402805 | Isbn-13: 9788849402803 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Animali

Ti piace Abbaiare stanca?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Racconto piacevole e dalla parte dei cani!
    mi piacerebbe che lo leggesse qualcuno che ha abbandonato un cane per andarsene in vacanza,forse capirebbe che gli animali soffrono e amano molto più di cert ...continua

    Racconto piacevole e dalla parte dei cani!
    mi piacerebbe che lo leggesse qualcuno che ha abbandonato un cane per andarsene in vacanza,forse capirebbe che gli animali soffrono e amano molto più di certi esseri umani.

    ha scritto il 

  • 4

    Lo definirei un libro per ragazzi, ma non sono tanta convinta di questa mia affermazione, forse piace perché fa comprendere come può essere la vita di un cane. Racconto vero e toccante, descrive una v ...continua

    Lo definirei un libro per ragazzi, ma non sono tanta convinta di questa mia affermazione, forse piace perché fa comprendere come può essere la vita di un cane. Racconto vero e toccante, descrive una vicenda triste in una storia "d'amicizia" tra uomo e cane, è una perla di dolcezza e di amore che rende perfettamente l'idea dell'amore incondizionato che solo un cane può dare. Tra l'altro non è semplicemente la storia di un cane ma il racconto di come questo cane impara a vivere e ad essere felice, perchè dopo averne passate tante, anche la felicità può far paura. Semplice, schietto e conciso, così lo definirei in poche parole lo stile, la struttura e il contenuto. Attraverso il testo si ha la sensazione di un processo di conoscenza dell'uomo attraverso gli occhi di chi lo guarda senza condizionamenti e con affetto disinteressato, ma che bisonga sapersi guadagnare. Aggiungerei che il significato intrinseco è che gli animali e le persone, per quanto brutte possano essere, sono meravigliose agli occhi di chi le ama.

    ha scritto il 

  • 5

    da leggere!

    Mi è piaciuto molto, un libro semplice, come sempre arrivato al momento giusto. Vivo con un cane e soprattutto ho da poco perso un amico peloso, non era il mio cane, era un randagio, ma ci volevamo be ...continua

    Mi è piaciuto molto, un libro semplice, come sempre arrivato al momento giusto. Vivo con un cane e soprattutto ho da poco perso un amico peloso, non era il mio cane, era un randagio, ma ci volevamo bene, lo Ienoso me lo ha ricordato tanto, quindi mi sono ritrovata in lacrime più volte durante la lettura. Forse non è un giudizio obiettivo, ma l'ho trovato molto bello, sicuramente educativo.

    ha scritto il 

  • 5

    Il personaggio principale del racconto è Il Cane - un cane che, inizialmente un po’ingenuo e timoroso, buonista sempre e con tutti, man mano che la storia scorre, riesce - a proprie spese - a impar ...continua

    Il personaggio principale del racconto è Il Cane - un cane che, inizialmente un po’ingenuo e timoroso, buonista sempre e con tutti, man mano che la storia scorre, riesce - a proprie spese - a imparare le leggi della vita e che cosa significhi essere un animale in un mondo di uomini spietati. Capisce e cerca di far capire che la dignità degli animali non deve mai essere calpestata. Importante il tema dell’amicizia tra cani e tra uomini, del rispetto reciproco, del coraggio di affrontare le situazioni sbagliate; oltre alla seria riflessione sulle incongruenze e l’imprevedibilità degli uomini soprattutto nei confronti degli animali che, volente o nolente, hanno un anima ed esigono rispetto.

    ha scritto il 

  • 5

    Meraviglioso!

    Che delizia quest'autobiografia canina! Quanta sensibilità ed empatia è in grado di trasmettere Pennac dando voce al Cane, a tutti i Cani, creature meravigliose e ineguagliabili. E' un inno alla loro ...continua

    Che delizia quest'autobiografia canina! Quanta sensibilità ed empatia è in grado di trasmettere Pennac dando voce al Cane, a tutti i Cani, creature meravigliose e ineguagliabili. E' un inno alla loro natura, alla loro stupenda dignità. Impariamo ad amarli e a rispettarli ♥

    ha scritto il 

  • 3

    Questa è la storia de “Il Cane” e del rapporto con la sua padroncina Mela.

    Il Cane ha vissuto l’esperienza del randagismo e del canile, ma è lì che Mela lo trova, decidendo che da quel momento farà pa ...continua

    Questa è la storia de “Il Cane” e del rapporto con la sua padroncina Mela.

    Il Cane ha vissuto l’esperienza del randagismo e del canile, ma è lì che Mela lo trova, decidendo che da quel momento farà parte della sua famiglia. I genitori di Mela, però, non sono così amorevoli con il cucciolo, tanto che arrivano ad abbandonarlo all’insaputa di Mela.

    Mela ha comunque un bel caratterino prepotente e i due protagonisti di questa storia si rincontreranno, ma a questo punto sarà Mela che imparerà qualcosa da Il Cane.

    Per non parlare poi dei genitori...
    Una storia molto piacevole scritta per i più piccoli, ma rivolta a tutti. Tratta con simpatia il tema del rapporto tra padroni e animali domestici e ci insegna molto, soprattutto che deve esistere rispetto reciproco per vivere una vita piena d’amore.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per