Abbaiare stanca

Di

Editore: Petrini Editore

3.9
(2077)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese

Isbn-10: 8849409575 | Isbn-13: 9788849409574 | Data di pubblicazione:  | Edizione 4

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Bambini , Narrativa & Letteratura , Animali

Ti piace Abbaiare stanca?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Un libro che non avevo letto da bambino e che volevo leggere da tanti anni. L'ho incrociato ora e mi è piaciuto molto. Pennac riesce a dare un ritratto del mondo degli uomini e del loro rapporto con g ...continua

    Un libro che non avevo letto da bambino e che volevo leggere da tanti anni. L'ho incrociato ora e mi è piaciuto molto. Pennac riesce a dare un ritratto del mondo degli uomini e del loro rapporto con gli animali che è molto vero e sincero

    ha scritto il 

  • 5

    “Coraggio” lo rimproverò dolcemente il Lanoso “Solleva la testa. Quando tutto è perduto, ci resta il coraggio”.

    Il Cane è un cucciolo abbandonato fin dal giorno della sua nascita. Vive in una discarica insieme ad altri cani randagi fino al giorno in cui decide di raggiungere la città per trovare un padrone.
    Giu ...continua

    Il Cane è un cucciolo abbandonato fin dal giorno della sua nascita. Vive in una discarica insieme ad altri cani randagi fino al giorno in cui decide di raggiungere la città per trovare un padrone.
    Giunto a Parigi fa la conoscenza di Mela, una bambina viziata e capricciosa alla quale ben presto si affeziona e alla quale insegna man mano cosa siano l’amore e il prendersi cura l’uno dell’altro.
    Oltre a ritenere Daniel Pennac un bravissimo scrittore(forse uno dei migliori tra i contemporanei) trovo che sia anche una bellissima persona. Ho letto ciò che scrive nella postfazione a questo libro del suo rapporto con il suo amato cane e sono rimasta profondamente colpita dalla sua sensibilità e dal suo amore verso la vita e la natura.
    Questo libro, che si legge in un attimo, è un gioiello di dolcezza e di amore, quell’amore incondizionato che solo un animale è in grado di donare.
    E’ la storia di un cane che impara cosa siano il verso senso della vita e della felicità, quello di amare e di essere amati(il resto conto poco e nulla).
    Un libro tenerissimo che diverte e commuove allo stesso tempo. Lo consiglio in particolar modo a chi ritiene gli animali degli oggetti da esibire(e oggi sono purtroppo in tanti) o degli esseri inferiori da usare a nostro piacimento invece che esseri viventi dotati di un’anima il più delle volte migliore di quella di noi umani.
    Fatelo leggere ai vostri figli e soprattutto insegnate loro il rispetto verso la natura che li circonda e verso ogni forma di essere vivente.

    ha scritto il 

  • 4

    " Nè ammaestrato né ammaestratore"

    Se un autore che stimo ed apprezzo come Pennac scrive qualcosa che ha a che fare coi cani non so resistere ed è inevitabile che il libro in questione finisca dritto dritto nei i miei scaffali (in ques ...continua

    Se un autore che stimo ed apprezzo come Pennac scrive qualcosa che ha a che fare coi cani non so resistere ed è inevitabile che il libro in questione finisca dritto dritto nei i miei scaffali (in questo caso digitali) .
    Una storiella senza pretese , prevalentemente per ragazzi , scritta in puro stile "pennacchiano" (e come potrebbe essere altrimenti?) che attraverso la storia del protagonista "Il Cane" dimostra come l'autore , da quell'interprete dell'animo umano qual'è , conosca altrettanto bene quegli altri animali pelosi a quattro zampe capaci di dare molto più di quanto ricevano.

    ha scritto il 

  • 4

    Veloce e amaro (intenso e dolce per i bambini)

    Un libro di rapida lettura se non si è bambini, dall'efficace impatto emotivo. Letto ad un'età matura acquista un retrogusto amaro, oltre la dolcezza di una storia che indica il mutare del tempo e il ...continua

    Un libro di rapida lettura se non si è bambini, dall'efficace impatto emotivo. Letto ad un'età matura acquista un retrogusto amaro, oltre la dolcezza di una storia che indica il mutare del tempo e il costante cambiare della vita.

    ha scritto il 

  • 4

    L'amicizia tra l'uomo e il cane

    "Non sono uno specialista di cani. Solo un amico. Un po' cane anch'io, può darsi. Sono nato nello stesso giorno del mio primo cane. Poi siamo cresciuti insieme. Ma lui è invecchiato prima di me. A und ...continua

    "Non sono uno specialista di cani. Solo un amico. Un po' cane anch'io, può darsi. Sono nato nello stesso giorno del mio primo cane. Poi siamo cresciuti insieme. Ma lui è invecchiato prima di me. A undici anni era un vecchietto pieno di reumatismi e di esperienza. Morì. Io piansi. Molto". Ecco cosa dice Daniel Pennac, l'innamorato degli amici a quattro zampe. Quando avremo letto la storia del Cane, sapremo non solo tutto sul suo mondo, ma impareremo anche molto su quello degli uomini: come appariamo agli occhi del cane. quanto dobbiamo venir ammaestrati.
    Da uno scrittore cult, un inno all'amicizia tra uomo e cane, una storia sull'amore, la paura e la voglia di libertà.
    Secondo libro di Pennac che leggo (e adoro!), dopo Diario di scuola. Egli ci narra, in un linguaggio canino, la storia di un povero cane abbandonato, chiamato poi dalla sua padroncina Il Cane, il quale vive tante avventure (e disavventure) e dove emerge l'amore che l'autore ha per gli amici a quattro zampe. E ci ricorda una cosa fondamentale: "Quando si sceglie di vivere con un cane, è per sempre. Non lo si abbandona. Mai. Mettetevelo bene in mente prima di adottarne uno."

    ha scritto il 

  • 5

    null

    Io non lo definirei semplicemente un libro per bambini, è molto molto più, ma solamente per chi vuole ed è capace di ascoltare. D'altronde è sempre così con Pennac: dietro apparenti storie semplici si ...continua

    Io non lo definirei semplicemente un libro per bambini, è molto molto più, ma solamente per chi vuole ed è capace di ascoltare. D'altronde è sempre così con Pennac: dietro apparenti storie semplici si nascondono significati profondi.
    E' proprio per questo motivo che lo stimo e lo adoro!
    Il Cane ci prende per mano e ci permette di tuffarci nella sua vita, ci fa viaggiare attraverso la sua testolina e i suoi sentimenti. Niente di più umano e toccante.
    Lo rileggerò più e più volte senza ombra di dubbio perché fa bene, di tanto in tanto, rinfrescare la memoria.

    Ne approfitto per consigliarvi un altro libro che ha come protagonista un cane: Il superstite di Carlo Cassola, altro racconto per pochi eletti in grado di andare oltre!

    ha scritto il 

  • 3

    Un piacevole racconto per bambini dalla trama semplice e scorrevole.
    Il cane è un cucciolo che vive in una discarica insieme ad altri randagi fino a quando decide di partire per cercare una padrona ...continua

    Un piacevole racconto per bambini dalla trama semplice e scorrevole.
    Il cane è un cucciolo che vive in una discarica insieme ad altri randagi fino a quando decide di partire per cercare una padrona ...

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per