Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Accessibilità delle applicazioni web

Dai contenuti alle applicazioni, un nuovo modo di pensare l'accesso universale

Di

Editore: Pearson Education Italia

3.9
(7)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8871924843 | Isbn-13: 9788871924847 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1ª ed.

Ti piace Accessibilità delle applicazioni web?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'accessibilità è una tematica di particolare interesse nel campo dell'informatica e nel Web, e la continua evoluzione tecnologica ha richiesto lo sviluppo di norme tecniche e raccomandazioni in materia di accessibilità. Oltre alle iniziative a livello mondiale, a cura di consorzi privati (W3C World Wide Web Consortium) e di enti normativi (ISO - International Standard for Organizations) nel nostro paese, da alcuni anni, è attiva una legge (legge 4/2004, detta anche legge "Stanca") che prevede una serie di requisiti obbliga tori di accessibilità per i siti Internet delle pubbliche amministrazioni. Il testo si pone l'obiettivo, attraverso l'analisi delle nuove raccomandazioni in via di imminente rilascio e nonne tecniche aggiornate in materia di accessibilità delle interfacce per le applicazioni Web (ATAG 2.0 per le applicazioni che generano contenuti per il Web, ISO 9241-151 per le interfacce delle applicazioni Web e WAI-ARIA) e tramite esempi pratici di applicazione delle WCAG 2.0 (per i contenuti Web) di supportare gli sviluppatori nella creazione di interfacce accessibili per la realizzazione di siti web standard compliant.
Ordina per
  • 4

    Con questo libro Roberto Scano affronta un argomento di grande attualità qual è l’accessibilità delle applicazioni web in modo organico e puntuale. Lo ammetto, ho iniziato a leggere questo libro ...continua

    Con questo libro Roberto Scano affronta un argomento di grande attualità qual è l’accessibilità delle applicazioni web in modo organico e puntuale. Lo ammetto, ho iniziato a leggere questo libro viaggiando prima in treno e poi in aereo come in genere faccio con i testi di Travaglio. Il punto? Non è stata una grande idea. A mio avviso, questo testo è più da studiare che da leggere e non è adatto, come altri (vedi ad esempio Don’t make me think di Krug o i libri della Postai) per unire l’utile (apprendere) al dilettevole (sorridere per l’ironia del testo).

    Arrivando al dunque, Scano snocciola in modo estremamente chiaro e dettagliato linee guida e norme tecniche di accessibilità web mostrando competenza ed autorevolezza. Studiando il libro si apprendono quindi molte cose su come si possa rendere un’applicazione accessibile. E fin qui quanto c’è di buono ma posso fare due critiche? La prima in realtà non è una vera critica: il testo risulta leggermente pesante ma mi chiedo come sia possibile trattare un argomento cosi vasto e complesso in modo leggero. La seconda è che, secondo me, l’autore tende troppo a far capire in modo esplicito che ha partecipato a questo o a quello peccando un poco di superbia (spero che l’autore non me ne voglia, vorrei io essere competente come lui in termini di accessibilità).

    Nel libro si possono anche apprezzare i contributi di autorevoli personaggi quali Charles Chen (Google), Gez Lemon (JuicyStudio.com), Giorgio Natili (ActionScript.it), T.V. Raman (Google), Alessio Cartocci (IWA/HWG) e Consuelo Battistelli (IBM) oltre all’introduzione da parte di Mike Paciello, fondatore e presidente di “The Paciello Group”.

    In sostanza io penso che almeno un libro che parli in modo chiaro e dettagliato di questo argomento debba essere presente nelle librerie di tutti coloro che si occupano di Web e che il testo di Scano sia un serio candidato a ricoprire questa posizione.

    A dimenticavo… il libro ha un suo sito web.

    buona lettura a tutti.

    ha scritto il