Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Addio, e grazie per tutto il pesce

Urania Classici 217

Di

Editore: Mondadori (Urania classici)

4.0
(2806)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 159 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Portoghese , Tedesco , Lettone , Sloveno

Isbn-10: A000014594 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: eBook

Genere: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Addio, e grazie per tutto il pesce?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ormai la Terra è stata demolita dai Vogons per fare posto a una nuova circonvallazione iperspaziale, ma questo lo sapevate già. Avete seguito tutta la storia fin dalle sue origini, dapprima con la Guida Galattica degli Autostoppisti, poi con il Ristorante al Termine dell'Universo e infine con La Vita, l'Universo e tutto quanto. Ma pensavate davvero che le geniali e pazzesche vicende di Arthur Dent e Forth Prefect avrebbero osato arrestarsi dopo una semplice trilogia? Ora Douglas Adams ci dimostra il contrario, aggiungendo un nuovo capitolo alla sua saga galattica il cui successo ovunque appare inesauribile. E questa volta, oltre alla sorpresa di una ricomparsa inaspettata, non è detto che non siano i delfini ad avere l'ultima parola.
Ordina per
  • 3

    Non esilarante come il precedente ma comunque divertente, romantico e a tratti commovente come nei brani in cui si parla dell'esperienza di volo di Arthur e Fenchurch e il loro "pellegrinaggio" finale con Marvin.

    ha scritto il 

  • 3

    Davvero difficile un commento.
    Ho letto molti anni fa Guida galattica per autostoppisti e mi aveva fatto abbastanza ridere ma senza esaltarmi, forse la traduzione fa perdere un po' del divertimento, alcune cose però erano davvero geniali. Questo è un seguito, ma essendo passati molti anni n ...continua

    Davvero difficile un commento.
    Ho letto molti anni fa Guida galattica per autostoppisti e mi aveva fatto abbastanza ridere ma senza esaltarmi, forse la traduzione fa perdere un po' del divertimento, alcune cose però erano davvero geniali. Questo è un seguito, ma essendo passati molti anni non ricordo molto e parecchie cose mi sono risultate incomprensibili. Qua e la qualche buona battuta, ma niente di più.

    ha scritto il 

  • 4

    Considerato che il 3° libro non mi era piaciuto granchè,
    questo 4° capitolo della saga mi ha sorpreso positivamente;
    Certo, i primi 2 volumi restano di gran lunga i migliori.

    Rispetto ai libri precedenti, questo è un pò diverso, si svolge interamente sulla terra e la storia rig ...continua

    Considerato che il 3° libro non mi era piaciuto granchè,
    questo 4° capitolo della saga mi ha sorpreso positivamente;
    Certo, i primi 2 volumi restano di gran lunga i migliori.

    Rispetto ai libri precedenti, questo è un pò diverso, si svolge interamente sulla terra e la storia riguarda praticamente solo Arthur Dent.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho l'impressione che la trama sia un po' risicata, che si salti sempre di più di palo in frasca, che non sia lineare. E poi la perdita di Marvin è davvero una grossa perdita, adoro quel robot! Sono sempre più perplessa, forse bastavano davvero tre libri.... vediamo come finisce!

    ha scritto il 

  • 4

    ANCORA “NIENTE PANICO!”

    Questo è ormai il penultimo romanzo della “trilogia in cinque volumi” di Douglas Adams. Non ha la verve e la genialità del primo, inimitabile, capitolo, però si fa comunque leggere con grande piacere, è molto divertente, e ha ancora alcune trovate veramente brillanti! Per me è quindi comunque pro ...continua

    Questo è ormai il penultimo romanzo della “trilogia in cinque volumi” di Douglas Adams. Non ha la verve e la genialità del primo, inimitabile, capitolo, però si fa comunque leggere con grande piacere, è molto divertente, e ha ancora alcune trovate veramente brillanti! Per me è quindi comunque promosso a pieni voti! L’unico lato negativo che potrei ascrivere a questa lettura è che purtroppo il libro l’avevo già comprato da tempo, altrimenti avrei preferito prenderlo in originale.

    http://www.naufragio.it/iltempodileggere/16582

    ha scritto il 

Ordina per