Addio, e grazie per tutto il pesce

di | Editore: Mondadori
Voto medio di 3057
| 254 contributi totali di cui 232 recensioni , 22 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
"La vita, l'Universo e tutto quanto", il terzo volume della saga Guida galattica per gli autostoppisti, si concludeva con il protagonista, Arthur Dent, in possesso del prezioso Messaggio Finale di Dio alle Sue Creature. Ma, avendolo sbadatamente dime ...Continua
TheBluE
Ha scritto il 10/08/18
Il messaggio finale di Dio
Quarto capitolo della serie iniziata con guida galattica per autostoppisti. Lo scenario, qui, torna ad essere la terra dopo un lungo vagare per lo spazio. Lo scopo, invece, cercare di trovare il messaggio finale di Dio che Arthur ha dimenticato e...Continua
bennyx
Ha scritto il 01/12/17
SPOILER ALERT
Ci scusiamo per il disturbo
Il Messaggio finale è forse quello che lo scrittore vuole comunicare ai suoi lettori occasionali e non, ai suoi fan e ai suoi adepti, ma anche a chi legge senza saperne il motivo. Quarto capitolo totalmente diverso dai precedenti, sembra scritto in f...Continua
MaxKender
Ha scritto il 01/11/17

Molto carino, con un approccio diverso dai primi libri. Ha un po' perso la verve dei primi due capitoli, ma, cambiando la base e la trama della storia, si fa leggere molto volentieri. Il finale è un po' grottesco.

Bibbì993
Ha scritto il 09/10/17
Renato Mite
Ha scritto il 29/08/17
Un intermezzo
Nel suo peregrinare per l'universo, Arthur Dent si ritrova sulla Terra dopo la sua esplosione ed è sorpendentemente tutta intatta. Arthur torna nei luoghi della sua vita per rendersi conto che l'universo l'ha cambiato, stabilendo con lui una speciale...Continua

Doppi Sensi
Ha scritto il Mar 10, 2016, 15:17
Per Arthur, che di solito riusciva a sentirsi impacciato anche quando veniva lasciato solo per un periodo abbastanza esteso davanti a una fabbrica di formaggi svizzeri, quello fu un momento di prolungata rivelazione. Si sentì d’un tratto come un anim...Continua
Pag. 104
Doppi Sensi
Ha scritto il Mar 10, 2016, 15:17
Lo scopo del tramonto nelle sere d'estate e sopratutto nei parchi - disse con foga la voce - è di far risaltare il movimento sussultorio dei seni delle ragazze. Sono convinto che sia effettivamente così.
Pag. 110
Pollon
Ha scritto il Aug 20, 2012, 17:18
E mentre continuava a guidare, le nubi temporalesche lo seguivano nel cielo, perchè, anche se lui non lo sapeva, Rob McKenna era un Dio della Pioggia. Rob sapeva solo che i suoi giorni lavorativi erano abominevoli e le sue vacanze tutte schifose. Le...Continua
Pag. 16
Annachì
Ha scritto il Jul 14, 2012, 08:44
Era un'opinione fondata sui fatti e ampiamente condivisa dalle persone dotate di raziocinio, che erano riconoscibili come persone dotate di raziocinio proprio perchè condividevano la detta opinione.
Pag. 146
Annachì
Ha scritto il Jul 14, 2012, 08:43
- Al momento temo di non poter fare commenti sul soprannome "dio della Pioggia" conferito al soggetto. Noi lo definiamo un esempio di Fenomeno Metereologico Spontaneo Paracusale. - Potete spiegarci che cosa significano questi termini? - Non sono del...Continua
Pag. 140

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi