«Io sono una macchina fotografica con l'obiettivo aperto» dichiara l'alter ego di Chris­topher Isherwood arrivando nell'autunno del 1930 a Berlino, dove resterà fino al 1933. Un obiettivo – si può aggiungere – inesorabile, attraverso il ... Continua
Ha scritto il 22/06/17
Un diario scritto in prima persona in cui il protagonista inglese registra in sei episodi altrettanti capitoli della propria vita nella Berlino degli anni ‘30. “Io sono una macchina fotografica con l’obiettivo aperto; non penso, accumulo ..." Continua...
  • 2 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 07/03/17
Questo libro mi ha ricordato un po’ Ragazzo di città di Edmund White. Ma Cristopher Isherwood tratta la materia con una maestria molto diversa. Addio a Berlino racconta dell’esperienza giovanile di Isherwood nella capitale germanica, ma a ..." Continua...
  • 1 mi piace
  • Rispondi
Ha scritto il 31/01/17
Addio a Berlino non è una storia con una sua sequenzialità ben definita, ma l'affresco di un'epoca, la ricostruzione di atmosfere decadenti, in costante incupimento. Proprio per l'assenza di una vera e propria vicenda unitaria e per il prevalere ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 27/12/16
Tre stelline e mezzo, e solo perche' ormai sono pignolissima, ma ho l'impressione che i personaggi descritti da Isherwood rimarranno con me molto tempo (ed a quel punto cambiero' il mio giudizio e mettero' quattro stelle).Una prosa leggera, ..." Continua...
  • 4 mi piace
  • 3 commenti
  • Rispondi
Ha scritto il 30/11/16
"Hitler ha formato un governo,.. tutti pensano che non arriverà neanche a primavera"
Berlino vista, o meglio vissuta, da un espatriato scrittore inglese, nei primi anni '30, tra la fine della Repubblica di Weimar e l’avvento del nazismo. Non autobiografico, avverte l’autore, ma verosimilmente più autobiografico di quanto non ..." Continua...
  • 3 mi piace
  • 1 commento
  • Rispondi

Ha scritto il Aug 26, 2011, 19:33
E' inutile tentare di spiegarglielo, o di discutere con lei di politica. Si sta già adattando, come si adatterà a ogni nuovo regime. [...] Si sta semplicemente acclimatando, secondo una legge di natura, come un animale che cambia il pelo per ... Continua...
Pag. 292
  • 1 mi piace
  • Rispondi

Ha scritto il Nov 18, 2015, 11:51
Cabaret
Cabaret
Regia di Bob Fosse. con Liza Minnelli e Michael York
  • Rispondi
Ha scritto il Nov 18, 2015, 11:50
L'Angelo Azzurro
L'Angelo Azzurro
Marlene Dietrich
  • 1 mi piace
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

Ha scritto il Nov 18, 2015, 11:48
Cabaret
Autore: Liza Minnelli
Sally Bowles
  • Rispondi

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi