Afrozapping

Breve guida all'Africa per uomini bianchi

Di

Editore: Feltrinelli

3.7
(54)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 232 | Formato: Altri

Isbn-10: 8871082095 | Isbn-13: 9788871082097 | Data di pubblicazione: 

Genere: Viaggi

Ti piace Afrozapping?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Protagonisti assoluti di questo viaggio non sono i luoghi, ma le idee, leparole, i fatti, le credenze, la visione del mondo degli africani. Per lefonti, Ramazzotti si affida alle pagine di cronaca nera dei giornali locali eal sentito dire. Quel che viene fuori è un vero e proprio zapping tra aneddotie racconti, che restituisce l'immagine di un'Africa caotica, vorticosa,disperata, colorata, cruenta, magica, incantata, vera. Ramazzotti riflette,con onestà e senza retorica, sul significato della parola "sviluppo",sull'orrenda bellezza dello stato di natura in cui vivono molti africani, sulsignificato della morte a queste latitudini, sulla violenza.
Ordina per
  • 4

    Dopo avere letto uno dei libri di Ramazzotti non si riesce più a rimanere indifferenti verso una realtà come quella africana. Tuttavia, ancora più di questo libro ho apprezzato "Vado verso il capo", c ...continua

    Dopo avere letto uno dei libri di Ramazzotti non si riesce più a rimanere indifferenti verso una realtà come quella africana. Tuttavia, ancora più di questo libro ho apprezzato "Vado verso il capo", che consiglio a tutti.

    ha scritto il 

  • 1

    ZAPPING DI BANALITA'

    C'è gente che legge le carte a Mantova e in Galleria a Roma; c'è gente che toglie il malocchio ad Ascoli e a Fiumicino. Per tacere del sud Italia. Se io scrivessi un libro chiamato 'Italozapping' non ...continua

    C'è gente che legge le carte a Mantova e in Galleria a Roma; c'è gente che toglie il malocchio ad Ascoli e a Fiumicino. Per tacere del sud Italia. Se io scrivessi un libro chiamato 'Italozapping' non parlerei di queste cose: sicuramente non nell'introduzione, non come elemento prevalente.
    Durante gli anni di piombo, in California si parlava dell'Italia come se le pallottole fossero vaganti nell'aria. Ecc.
    Ramazzotti esordisce con la magia e cade subito nel folklore. Nel primo capitolo parla della Nigeria e del Biafra, e con piglio cinico-giornalistico snocciola numeri, nomi, date che lasciano freddi: ho capito molto di più leggendo LA META' DI UN SOLE GIALLO - e soprattutto, mi sono divertito molto di più.
    Io questo libro lo abbandono, ma metto 'non finito' almeno gli posso dare il voto che si merita.

    ha scritto il 

  • 3

    Mai titolo fu più azzeccato, si tratta infatti di uno zapping tra sensazioni, esperienze e volti africani. Piacevole, da spiaggia, ma per capire qualcosa di più dell'Africa è meglio affidarsi alla pen ...continua

    Mai titolo fu più azzeccato, si tratta infatti di uno zapping tra sensazioni, esperienze e volti africani. Piacevole, da spiaggia, ma per capire qualcosa di più dell'Africa è meglio affidarsi alla penna di Kapuscinsky.

    ha scritto il