Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

After Dark

By

Publisher: Doubleday Canada

3.7
(5957)

Language:English | Number of Pages: 208 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Chi simplified , Japanese , French , Russian , German , Spanish , Galego , Italian , Catalan , Portuguese , Dutch , Polish , Basque , Czech

Isbn-10: 0385663463 | Isbn-13: 9780385663465 | Publish date: 

Also available as: Audio CD , Softcover and Stapled , Paperback , Mass Market Paperback , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like After Dark ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A short, sleek novel of encounters set in the witching hours of Tokyo between midnight and dawn, and every bit as gripping as Haruki Murakami’s masterworks The Wind-Up Bird Chronicle and Kafka on the Shore.

At its center are two sisters: Yuri, a fashion model sleeping her way into oblivion; and Mari, a young student soon led from solitary reading at an anonymous Denny’s into lives radically alien to her own: those of a jazz trombonist who claims they’ve met before; a burly female “love hotel” manager and her maidstaff; and a Chinese prostitute savagely brutalized by a businessman. These “night people” are haunted by secrets and needs that draw them together more powerfully than the differing circumstances that might keep them apart, and it soon becomes clear that Yuri’s slumber–mysteriously tied to the businessman plagued by the mark of his crime – will either restore or annihilate her.

After Dark moves from mesmerizing drama to metaphysical speculation, interweaving time and space as well as memory and perspective into a seamless exploration of human agency – the interplay between self-expression and understanding, between the power of observation and the scope of compassion and love. Murakami’s trademark humor, psychological insight, and grasp of spirit and morality are here distilled with an extraordinary, harmonious mastery.

“Eyes mark the shape of the city. Through the eyes of a high-flying night bird, we take in the scene from midair. In our broad sweep, the city looks like a single gigantic creature–or more, like a single collective entity created by many intertwining organisms. Countless arteries stretch to the ends of its elusive body, circulating a continuous supply of fresh blood cells, sending out new data and collecting the old, sending out new consumables and collecting the old, sending out new contradictions and collecting the old. To the rhythm of its pulsing, all parts of the body flicker and flare up and squirm. Midnight is approaching, and while the peak of activity has indeed passed, the basal metabolism that maintains life continues undiminished, producing the basso continuo of the city’s moan, a monotonous sound that neither rises nor falls but is pregnant with foreboding.”
—from After Dark
Sorting by
  • 5

    ...da 5 stelle

    ...come tutti i murakami più belli. Strano, misterioso, intrigante e dolce allo stesso tempo, intessuto della malinconia tipica delle opere di murakami più vere.
    Personaggi che si intrecciano in una t ...continue

    ...come tutti i murakami più belli. Strano, misterioso, intrigante e dolce allo stesso tempo, intessuto della malinconia tipica delle opere di murakami più vere.
    Personaggi che si intrecciano in una trama ben costruita, in una notte che accoglie e conforta anche le anime più inquiete.
    Alcuni personaggi bellissimi per la loro intensità.
    Ottimo.

    said on 

  • 3

    Murakami, ha una scrittura coinvolgente, ma nello stesso tempo particolare, non a tutti piace.
    Descrive tutto ciò che circonda la storia, personaggi, ambienti in modo dettagliato.
    Tutta la storia si s ...continue

    Murakami, ha una scrittura coinvolgente, ma nello stesso tempo particolare, non a tutti piace.
    Descrive tutto ciò che circonda la storia, personaggi, ambienti in modo dettagliato.
    Tutta la storia si svolge in una notte, narrata da una esterna alla storia.
    Un intreccio di vite unite per una notte, dagli eventi concatenati tra loro.
    Succede di tutto, violenze, nuove amicizie, nuovi amori e confessioni, invita a riflettere...
    Scorrevole, si legge velocemente, coinvolge una riga dopo l'altra; non riuscivo a staccarmi.
    Non c'è tanto da dire quest'autore o si ama o si odia.
    A me è piaciuto, il secondo che leggo di suo e non mi ha deluso
    Voto 7/10
    foto di Pamela Palozzo.

    said on 

  • 3

    Questa volta è no

    Mi spiace dirlo ma stavolta non ci siamo. La cifra stilistica è sempre notevole e l'inizio non è neppure male ma alla fine sono rimasto decisamente con l'amaro in bocca. Le vite parallele dei vari per ...continue

    Mi spiace dirlo ma stavolta non ci siamo. La cifra stilistica è sempre notevole e l'inizio non è neppure male ma alla fine sono rimasto decisamente con l'amaro in bocca. Le vite parallele dei vari personaggi, le storie parallele che Murakami ci tratteggia, parallele rimangono. Certo, come mi hanno insegnato al liceo, si intuisce che all'infinito convergono ma io che sono per le cose semplici, mi aspettavo che lui ci riannodasse il tutto nel più inatteso dei finali...

    said on 

  • 4

    Questo piccolo grande testo, a cavallo tra il sogno e la realtà, lo leggi il tempo necessario a far muovere le lancette che aprono ogni capitolo, messe lì quasi per il lettore più che per la storia. I ...continue

    Questo piccolo grande testo, a cavallo tra il sogno e la realtà, lo leggi il tempo necessario a far muovere le lancette che aprono ogni capitolo, messe lì quasi per il lettore più che per la storia. Intimo, alienante, a tratti un po' nebuloso, ha umiliato la mia vanagloria nell'aspettarmi un finale più completo, ma ho accettato la scelta di muoversi di notte, con delle indicazioni che rasentano quelle di una sceneggiatura cinematografica.
    Nello scandire i minuti della notte che non ha certo fretta di tramutarsi in giorno, Murakami ha forse solo lo scopo di non arrivare ad un finale, ma mostrare come la solitudine delle singole parti in gioco naufraghi spesso nello spietato e inatteso senso di umana solidarietà.

    said on 

  • 5

    una pasada

    Este libro es una autentica pasada, corto pero intenso, sin darte cuenta te encuentras en medio de una historia de la que no puedes escapar hasta su desenlace, el cual no termina con el libro, se qued ...continue

    Este libro es una autentica pasada, corto pero intenso, sin darte cuenta te encuentras en medio de una historia de la que no puedes escapar hasta su desenlace, el cual no termina con el libro, se queda como una melodia que perdiendo el sonido gradualmente continua en tu mente aun cuando ya no esta sonando.

    Realmente me encanto este libro, donde a veces me daba la sensacion de estar ante un film escrito.

    Dos mundos, cada una en uno intentanto reencontrarse mediante su nexo de union que no es mas que un lector atrapado por ese intento

    said on 

  • 5

    Ormai questo è il decimo libro di Murakami che leggo. Ormai ha fatto breccia nel mio cuore. :sbav:
    Ritornano i soliti elementi tipici della narrativa di questo autore, però questa volta ci mette un di ...continue

    Ormai questo è il decimo libro di Murakami che leggo. Ormai ha fatto breccia nel mio cuore. :sbav:
    Ritornano i soliti elementi tipici della narrativa di questo autore, però questa volta ci mette un diverso punto di vista. La telecamera è il nostro punto di vista. Un romanzo molto cinematografico e molto dolce.
    Anche questa volta 5/5

    p.s.: più e più volte leggendo questo libro mi sono chiesta come mai dalle nostre parti, nel nostro mondo, non esistano bar dove poter andare in piena notte a leggere un libro con un sottofondo jazz, senza sembrare dei cretini.

    said on 

  • 3

    Piacevole ma Gne gne gne

    Più che una recensione, riporto uno scambio di battute in merito con un'amica, credo siano abbastanza eloquenti.

    - Ho letto "after Dark" ed era carino, eccessivamente introspettivo/adolescenziale ma p ...continue

    Più che una recensione, riporto uno scambio di battute in merito con un'amica, credo siano abbastanza eloquenti.

    - Ho letto "after Dark" ed era carino, eccessivamente introspettivo/adolescenziale ma piacevole.
    - Ma non cio' voglia de ste robbe gne gne gne jappe, ho letto videogirl ai alle medie e 'mo sono apposto grazie

    said on 

  • 5

    Due parole per definire questo ennesimo capolavoro di Murakami che però prende le distanze dagli altri: "Notturno", "Intimo". Un binomio perfetto per lasciarsi scivolare in una Tokio oscura dove l'uni ...continue

    Due parole per definire questo ennesimo capolavoro di Murakami che però prende le distanze dagli altri: "Notturno", "Intimo". Un binomio perfetto per lasciarsi scivolare in una Tokio oscura dove l'unica luce che ci sembra percepire (oltre quelle delle luci al neon) è quella che avvolge i nostri protagonisti; un'aurea luminescenza.

    Dire che sono rimasto affascinato da questo romanzo breve è poco!... Difficile non immergersi nella delicata fragilità psichica delle sorelle Meri ed Eri; le scene del televisore (inquietanti) mi hanno portato alla mente il cinema di Lynch (di cui Murakami è grande fan); il finale mi ha trasmesso una sorta di leggerezza e poesia, uno spiraglio nell'oscurità.
    Leggendolo ho trovavo una netta somiglianza al romanzo di Banana Yoshimoto "Sonno profondo" (altro piccolo capolavoro!).

    "After Dark" rimarrà tra i miei imprescindibili di Murakami. 5 stelle.

    said on 

  • 2

    Dopo il buio....?

    Non c'è niente. Almeno non in questo libro. Manca di qualcosa, forse più di una cosa. La trama è molto debole e molti punti (forse deliberatamente) sono lasciati al caso: sono talmente poco approfondi ...continue

    Non c'è niente. Almeno non in questo libro. Manca di qualcosa, forse più di una cosa. La trama è molto debole e molti punti (forse deliberatamente) sono lasciati al caso: sono talmente poco approfonditi che mi hanno dato l'impressione di essere stati messi lì a caso, tanto per riempire qualche pagina. L'inizio era buono e anche l'idea che lega tutto il romanzo; si legge con facilità, ma avvicinandosi sempre di più verso la fine sentivo che tutto si stava perdendo, come un ologramma che si disintegra pezzo per pezzo. Non so se sono io, se è il periodo, se è la storia, ma l'ho trovata inconcludente. Non me lo aspettavo, perché in tutti gli altri libri di Murakami credo di essere riuscita ad andare più in fondo, a raggiungere "l'altro mondo", qui no. Forse perché Murakami stesso non l'ha voluto.

    said on 

Sorting by
Sorting by