After Dark

By

Publisher: Doubleday Canada

3.7
(6279)

Language: English | Number of Pages: 208 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Chi simplified , Japanese , French , Russian , German , Spanish , Galego , Italian , Catalan , Portuguese , Dutch , Polish , Basque , Czech

Isbn-10: 0385663463 | Isbn-13: 9780385663465 | Publish date: 

Also available as: Audio CD , Softcover and Stapled , Paperback , Mass Market Paperback , eBook

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Science Fiction & Fantasy

Do you like After Dark ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A short, sleek novel of encounters set in the witching hours of Tokyo between midnight and dawn, and every bit as gripping as Haruki Murakami’s masterworks The Wind-Up Bird Chronicle and Kafka on the Shore.

At its center are two sisters: Yuri, a fashion model sleeping her way into oblivion; and Mari, a young student soon led from solitary reading at an anonymous Denny’s into lives radically alien to her own: those of a jazz trombonist who claims they’ve met before; a burly female “love hotel” manager and her maidstaff; and a Chinese prostitute savagely brutalized by a businessman. These “night people” are haunted by secrets and needs that draw them together more powerfully than the differing circumstances that might keep them apart, and it soon becomes clear that Yuri’s slumber–mysteriously tied to the businessman plagued by the mark of his crime – will either restore or annihilate her.

After Dark moves from mesmerizing drama to metaphysical speculation, interweaving time and space as well as memory and perspective into a seamless exploration of human agency – the interplay between self-expression and understanding, between the power of observation and the scope of compassion and love. Murakami’s trademark humor, psychological insight, and grasp of spirit and morality are here distilled with an extraordinary, harmonious mastery.

“Eyes mark the shape of the city. Through the eyes of a high-flying night bird, we take in the scene from midair. In our broad sweep, the city looks like a single gigantic creature–or more, like a single collective entity created by many intertwining organisms. Countless arteries stretch to the ends of its elusive body, circulating a continuous supply of fresh blood cells, sending out new data and collecting the old, sending out new consumables and collecting the old, sending out new contradictions and collecting the old. To the rhythm of its pulsing, all parts of the body flicker and flare up and squirm. Midnight is approaching, and while the peak of activity has indeed passed, the basal metabolism that maintains life continues undiminished, producing the basso continuo of the city’s moan, a monotonous sound that neither rises nor falls but is pregnant with foreboding.”
—from After Dark
Sorting by
  • 3

    Ho preferito altri libri di Murakami

    La storia non è fra le migliori di Murakami, ma comunque godibile. Ogni fan dovrebbe leggerla. L'autore giapponese ha un dono.

    said on 

  • 3

    Lineare

    Non lo consiglierei a quelli che approcciano per la prima volta Murakami.
    Resta comunque un buonissimo libro , ricco di spunti sui problemi interiori e sulla forza del cambiamento.

    said on 

  • 4

    Altro interessante libro dello scrittore giapponese. È contraddistinto da diciotto capitoli e parecchi orologi che segnano il procedere delle sette ore durante le quali si svolge la vicenda. Vicenda c ...continue

    Altro interessante libro dello scrittore giapponese. È contraddistinto da diciotto capitoli e parecchi orologi che segnano il procedere delle sette ore durante le quali si svolge la vicenda. Vicenda che segue alcuni personaggi collegati, anche a loro insaputa, tra di loro.

    said on 

  • 0

    Breve romanzo di Murakami.
    Libro particolare.
    Notturno ed intimo.
    La storia si svolge nel corso di una sola notte. Dalle 23.55 alle 7 del giorno dopo.
    È raccontata dall'occhio di una telecamera che, c ...continue

    Breve romanzo di Murakami.
    Libro particolare.
    Notturno ed intimo.
    La storia si svolge nel corso di una sola notte. Dalle 23.55 alle 7 del giorno dopo.
    È raccontata dall'occhio di una telecamera che, con campi lunghi ed eleganti e con improvvise zoomate ti trasporta dentro un quartiere di Tokio, in cui diversi personaggi si sfiorano e le loro vite si intrecciano. Protagonista indiscussa è, però, la notte, che accoglie e conforta anche le anime più inquiete.
    La notte che fa incontrare anime tristi e sole, e che, come una funzione terapeutica, allenta le pressioni e i freni inibitori della vita diurna, riducendo così le distanze tra le persone.
    La notte che fa di questo libro un altro piccolo gioiello.

    P.S.
    Consigliato a chi, come me, ama la notte e Murakami.

    said on 

  • 4

    La giovane Mari narrataci in una notte

    Ultimo Murakami letto, lo stile è insuperabile, mi sorprende sempre il caro Haruki. In questo romanzo viene affrontata la tematica della solitudine (in realtà una delle tematiche ricorrenti anche negl ...continue

    Ultimo Murakami letto, lo stile è insuperabile, mi sorprende sempre il caro Haruki. In questo romanzo viene affrontata la tematica della solitudine (in realtà una delle tematiche ricorrenti anche negli altri suoi racconti e romanzi), con protagonista un giovane ragazza che, nel giro di una notte, in una serie di incontri e avventure, maturerà e ritornerà con la cara sorella minore.

    said on 

  • 3

    Il libro di cui vi parlo oggi è "After Dark" di Haruki Murakami.
    After Dark è un romanzo particolare, un libro che vive solo in una notte.
    I personaggi sono molteplici, ognuno con la propria storia c ...continue

    Il libro di cui vi parlo oggi è "After Dark" di Haruki Murakami.
    After Dark è un romanzo particolare, un libro che vive solo in una notte.
    I personaggi sono molteplici, ognuno con la propria storia che, nel corso della notte, sfiora l'esistenza di un altro personaggio e così via.
    Abbiamo un giovane jazzista dal passato burrascoso ma non per sua colpa; un esperto informatico che durante gli straordinari fa anche ben altro; la manager di un love hotel e di una giovane prostituta picchiata all'interno di esso, infine abbiamo due sorelle, Eri e Mari, l'una l'opposto dell'altra fisicamente e caratterialmente, con la sottile differenza che una vive oramai in uno stato semicomatoso da due mesi mentre l'altra, a corto di idee, la prova tutte per farla ritornare alla vita.
    Anche se le figure sono molte, la protagonista indiscussa è la notte, notte che scorre lenta e inesorabile per alcuni, veloce e inspiegabile per altri.
    La notte che porta consiglio o casini, che cancella la giornata trascorsa e prepara per tutti una nuova pagina bianca sulla quale non c'è scritto nulla.
    La notte con i locali aperti o con la solitudine che sopprime, la notte che rende speciale ogni cosa ma che esalta la comunanza degli esseri umani.
    É un romanzo molto particolare che si svolge piano piano come il circolare di un orologio che scandisce lentamente le ore dell'oscurità.
    Si legge tutto in un fiato, ma col fiato sospeso ad ogni capitolo poiché l'autore ci fa notare il costante cambiamento di ognuno di noi in un secondo o in un intera nottata, ci rivela quante esistenze esistono o possono coesistere e ci fa comprendere che abbiamo tutti in fondo al cuore e nella notte un inatteso senso di umana solidarietà.
    Voto 7/10 - Voto copertina 6/10
    Potete trovarmi anche su Facebook alla pagina ⏩ https://m.facebook.com/profile.php?id=818246338267418&ref=bookmark

    O su Instagram al profilo PASTAFROLLA02

    O su Anobii qui ⏩ http://www.anobii.com/01d6641bf92267ff97/books

    O su Tumblr a peso-delle-ali

    Grazie lettori 💜

    said on 

  • 2

    La sorella addormentata.

    Coma al solito, come ogni estate da qualche anno a questa parte, non è estate se non leggo almeno un romanzo di Murakami. Ormai è quasi una tradizione, e quest'anno avevo scelto "Kafka sulla spiaggia" ...continue

    Coma al solito, come ogni estate da qualche anno a questa parte, non è estate se non leggo almeno un romanzo di Murakami. Ormai è quasi una tradizione, e quest'anno avevo scelto "Kafka sulla spiaggia", suo grande classico. Quando però arrivo in libreria mi accorgo che purtroppo era terminato e così per continuare "la tradizione" ho deciso di ripiegare su un altro, "After dark", per l'appunto.

    "After dark" è uno dei romanzi minori dello scrittore giapponese e direi a ragione, sia per le dimensioni (circa 250 pagine), sia per la complessità dell'opera. Insomma se avete letto "1Q84" o "L'uccello che girava le viti del mondo" sappiate che questo è tutta altra pasta.

    È un romanzo molto veloce che si svolge tutto nell'arco di una notte, ed infatti ad ogni inizio capitolo c'è il disegno di un orologio a ricordarci a che ora della notte siamo arrivati. La protagonista è Mari, una giovane studentessa riservata e molto intelligente, che, dopo aver perso l'ultimo treno per tornare a casa è costretta a passare la notte nel quartiere in cui si trova. Il punto è che la notte non sarà tranquilla, tutt'altro, infatti dopo aver chiacchierato un po' con un vecchio amico della sorella, che entrerà più avanti nel racconto, viene contattata da un'amica di questo ragazzo per un'emergenza: una ragazza che lavora in un love hotel lì vicino è stata picchiata a sangue ma essendo cinese serve una traduttrice per comunicare con lei. Mari sa il cinese e così si offre di aiutare.

    Da lì inizierà una storia che durerà tutta la notte è che vedrà coinvolti anche personaggi non strettamente presenti in quel luogo, come la misteriosa sorella Eri.

    I punti cardine del romanzo di Murakami ci sono tutti: solitudine, problemi adolescenziali, amore platonico, magia, mistero ed anche gli onnipresenti gatti. Il libro però essendo molto breve e veloce li tratta tutti molto rapidamente. La scrittura è sempre ottima, precisa, semplice ma molto descrittiva e riesce comunque a tenere incollati.

    In conclusione è senza dubbio un romanzo piacevole e leggero (per gli amanti di Murakami sicuramente), però non offre la profondità dei personaggi o della storia che si possono trovare in altre opere dello scrittore giapponese. Insomma se volete iniziare a leggerlo (...ma forse è meglio "Nel segno della pecora") o se volete un romanzo leggero ok, ma non aspettatevi il Murakami di romanzi più complessi, ovviamente.

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by