Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

After the Quake

By

3.8
(2866)

Language:English | Number of Pages: | Format: Others | In other languages: (other languages) Spanish , Chi traditional , Chi simplified , Japanese , Italian , French , Russian , German , Dutch , Polish , Catalan

Isbn-10: A000054083 | Isbn-13: 9780099452898 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Hardcover , Softcover and Stapled , Audio CD , Mass Market Paperback , eBook

Category: Fiction & Literature , Philosophy , Science Fiction & Fantasy

Do you like After the Quake ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
In 1995, the Japanese city of Kobe suffered a massive earthquake. Nearly 6,000 people died. After the Quake was the imaginative response from Japan's leading novelist, Haruki Murakami.
Sorting by
  • 4

    Un sorbito de Murakami

    Lo único que puedo decir de este libro es que sabe a poco y es una de las mejores cosas que se puede decir de un libro. Salvo "Tailandia" que baja un poco el nivel de la colección, el resto de relatos es soberbio. Son relatos que reflejan la naturaleza humana de manera magistral.

    said on 

  • 3

    Non mi è piaciuto granché, sono rimasta abbastanza delusa. I sei racconti brevi qui raccolti sono estremamente ermetici, il più delle volte mi sono sembrati solo storie inconcludenti. Giusto Torte al miele l’ho trovato carino, ma nulla di eccezionale. Ogni storia sembra un incipit per un r ...continue

    Non mi è piaciuto granché, sono rimasta abbastanza delusa. I sei racconti brevi qui raccolti sono estremamente ermetici, il più delle volte mi sono sembrati solo storie inconcludenti. Giusto Torte al miele l’ho trovato carino, ma nulla di eccezionale. Ogni storia sembra un incipit per un romanzo, un inizio con uno sviluppo successivo. Invece finisce lì, si conclude in una ventina di pagine. Punto, stop. Mi ha trasmesso la stessa sensazione di irritabilità che mi ha dato Se una notte d’inverno un viaggiatore.

    said on 

  • 2

    Filo conduttore molto sottile

    Adoro i libri di Murakami e volevo provare coi racconti.Se sono tutti come questa raccolta ANCHE NO.Si riconosce il suo stile narrativo,ma le storie sono spesso senza senso e inconcludenti;il terremoto,che doveva essere la base comune delle storie,è in genere appena citato e spesso non fornisce u ...continue

    Adoro i libri di Murakami e volevo provare coi racconti.Se sono tutti come questa raccolta ANCHE NO.Si riconosce il suo stile narrativo,ma le storie sono spesso senza senso e inconcludenti;il terremoto,che doveva essere la base comune delle storie,è in genere appena citato e spesso non fornisce una motivazione valida al comportamento estremo dei protagonisti.Non lo ritengo un buon libro.

    said on 

  • 4

    Tutti i figli di Dio danzano, di Haruki Murakami. Un uomo, abbandonato dalla moglie, parte in vacanza per la città di Hokkaido dove deve consegnare un pacco per un suo collega. In una località balneare una ragazzina scappata di casa stringe un intenso rapporto con un pittore appassionato di falò. ...continue

    Tutti i figli di Dio danzano, di Haruki Murakami. Un uomo, abbandonato dalla moglie, parte in vacanza per la città di Hokkaido dove deve consegnare un pacco per un suo collega. In una località balneare una ragazzina scappata di casa stringe un intenso rapporto con un pittore appassionato di falò. Un giovane, che ha perso la fede, insegue per la città un uomo senza un lobo che egli ritiene essere il padre mai conosciuto. Una dottoressa, in vacanza a Bangkok, cerca di liberarsi di un peso che la opprime da molto tempo. Un impiegato bancario si ritrova in casa un enorme ranocchio che gli propone di aiutarlo a salvare Tokyo da un imminente terremoto. Tre amici sin dall'università tra amori nascosti e segreti celati. Libro di racconti per Murakami, altalenante come spesso in questi casi ma ricco comunque di emozioni, alcune più surreali (il racconto del Ranocchio è assai suggestivo) ed altre più terrene (nell'ultimo, diviso in due parti, riecheggiano vaghi echi della Yoshimoto), altre ancora più poetiche (splendido l'episodio che da il titolo alla raccolta). Tema centrale che collega più o meno tutte le storie è quello del terremoto di Kobe del 1995, un vero e proprio trauma che colpì il Giappone ben prima dell'assai più disastroso tsunami di sedici anni dopo.

    said on 

  • 3

    Murakami atto primo

    Un paio di racconti carini, altri un po' troppo inconcludenti secondo me. Per avere un'idea più chiara riguardo allo stile di questo autore però devo leggere assolutamente altro di suo.

    said on 

  • 4

    Il terremoto di Kōbe riletto da Murakami...

    Dopo aver finito da pochi giorni Kafka sulla spiaggia, mi si è presentata l'opportunità di leggere questa raccolta di racconti di Murakami e non me la sono lasciata sfuggire: sei racconti che hanno tutti come tema di base o di sottofondo il terribile terremoto di Kōbe (circa settimo grado ...continue

    Dopo aver finito da pochi giorni Kafka sulla spiaggia, mi si è presentata l'opportunità di leggere questa raccolta di racconti di Murakami e non me la sono lasciata sfuggire: sei racconti che hanno tutti come tema di base o di sottofondo il terribile terremoto di Kōbe (circa settimo grado Richter) che sconvolse il Giappone nel 1995...

    Qualche parola per ogni racconto:
    Atterra un UFO su Kushiro: Komura viene lasciato dalla moglie e, per distrarsi, viene "inviato" a consegnare un pacco nell'Hokkaido dove incontra due strane donne... racconto strano ma nulla di che (6.5)
    Paesaggio con ferro da stiro: Junko, da lungo tempo scappata di casa, si ritrova in un paesino dove conosce un uomo solitario (Miyake) che ha l'hobby di accendere fuochi sulla spiaggia, fuochi che spesso hanno il potere di liberare e riflettere i pensieri di chi li guarda... molto bello! (8.5)
    Tutti i figli di Dio danzano: Yoshiya è un ragazzo senza padre e con una madre impegnata nel proselitismo religioso: un giorno, in stazione, riconosce l'uomo che potrebbe essere il suo vero padre e lo segue mentre, nella sua testa, ricordi e emozioni si accavallano... bello! (7)
    Thailandia: Satsuki fa un viaggio di lavoro in Thailandia dove viene aiutata da Nimit, uomo di poche parole ma di grande conoscenza: qui comincia un viaggio fisico e spirituale per ritrovare se stessa e per "ricalibrare" il rapporto con l'ex marito, residente a Kobe nel momento del terremoto... molto bello! (8)
    Ranocchio salva Tokyo: Katagiri, al ritorno a casa, trova ad attenderlo un Ranocchio gigante che lo informa del pericolo di un imminente terremoto che colpirà Tokyo dopo solo 3 giorni: dopo aver parlato un po', Katagiri si convince ma aiutare Ranocchio nel suo intento sarà più difficile del previsto... strano ma bello! (8)
    Torte al miele: la storia di due amici (Junpei e Takatsuki) e una ragazza (Sayoko) a formare un gruppo indissolvibile: col passare degli anni l'amicizia e l'amore che li legano continuano a mutare ma, alla fine, molte cose sembrano non cambiare mai... il più profondo dei racconti! (8)

    I 6 racconti qui riuniti sono tutti di buona/ottima qualità e nel pieno dello stile 'Murakami': le continue alternanze di passaggi 'sentimentali' e situazioni oniriche, di spietata concretezza "alla giapponese" alternata alla follia tipica dell'autore, fanno capire come, anche nella forma del racconto breve, Murakami abbia molto da dire.

    Bello!

    (8)

    said on 

Sorting by