Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Agata e Pietra Nera

Di

Editore: Salani

3.8
(114)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 95 | Formato: Altri

Isbn-10: 8884513898 | Isbn-13: 9788884513892 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: M. Zannini

Disponibile anche come: Tascabile economico

Genere: Fiction & Literature , Teens

Ti piace Agata e Pietra Nera?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Owen e Natalie frequentano l'ultimo anno delle superiori. Lui vuol diventarescienziato, lei musicista. Per Owen il loro incontro non è solo l'incontro conl'amicizia e l'amore, ma è anche l'occasione per comprendere, grazie allalucida determinazione che anima Natalie a trovare la propria strada, cosavuole realmente dal proprio futuro. I temi dell'amicizia, dell'amore e dellescelte di vita, colti nel delicato momento di passaggio dall'infanzia all'etàadulta.
Ordina per
  • 4

    Rimbaud si sbagliava

    "A diciassett'anni non si può esser seri."
    Cominciava così una delle più celebri, e anche più belle, ma sì, poesie di Rimbaud.
    A diciassette anni si può anche essere seri, incredibilmente seri, nel far sogni e nel riflettere sull'amore.
    Owen e Natalie sono così: seri. Verso la v ...continua

    "A diciassett'anni non si può esser seri."
    Cominciava così una delle più celebri, e anche più belle, ma sì, poesie di Rimbaud.
    A diciassette anni si può anche essere seri, incredibilmente seri, nel far sogni e nel riflettere sull'amore.
    Owen e Natalie sono così: seri. Verso la vita, se stessi, i sentimenti. Forse troppo per i loro compagni, troppo perfino per i genitori di Owen.
    Questa è una piccola storia sentimentale perfetta, la storia di due adolescenti in bilico tra amore e amicizia, dipinta con tinte delicate e con tutte le sfumature del sentimento. Nessun colore primario o piatto, nessuna banalizzazione, nessuna ricerca di sensazionalismo. Tutto suona autentico, sincero.
    Cento pagine scarse bastano all'autrice a dimostrare che i grandi autori sanno trasformare in storie imperdibili anche piccole storie quotidiane, senza bisogno che vi accadano fatti straordinari.
    Un piccolo gioiello di letteratura per adolescenti che anche gli adulti dovrebbero leggere, se non altro per rivedere un po' le stereotipate immagini di diciassettenni che spesso hanno in mente.
    Quanto avremmo bisogno di altre storie così!
    "Ci ho provato. Sul serio ci ho provato con tanto impegno che sto male solo a pensarci. Ho messo le toppe sui jeans esattamente come Bill Ebold che faceva tutto giusto. Discutevo i risultati del baseball. Ho collaborato al giornale scolastico per un trimestre, perché era l'unico gruppo in cui ho capito come si faceva a entrare. Ma niente funzionato. Non so perché. A volte mi chiedo se gli introversi hanno un odore particolare, che sono gli estroversi riescono a percepire.
    Certi ragazzi quanto a personalità sono sottozero. Riescono davvero a far parte di un gruppo. Ma molti semplicemente recitano, fanno finta, e ci ho provato anch'io. Il loro cuore non è veramente nel gruppo, ma comunque ce la fanno, si adeguano. Vorrei riuscirci anch'io. Vorrei sinceramente essere un bravo ipocrita. Non fa più male non fa male a nessuno, e di sicuro rende la vita più facile. Ma non sono mai riuscito ad imbrogliare anima viva."

    ha scritto il 

  • 3

    Titolo impensabile, nessuno nel libro si chiama Agata, il gioco di parole e' su due pietre trovate in riva al mare. Il romanzo invece e' carino, sulla libertà di essere se stessi e non aderire a modelli.

    ha scritto il 

  • 3

    Chi non è stato adolescente? Chi non si è mai sentito inadeguato o escluso dala società? Chi non si è mai reso conto dell'amore che covava sotto le vesti dell'amicizia? I due protagonisti incarnano ciò che ciascuno di noi è stato almeno per un attimo e ci portano indietro nel tempo con molta deli ...continua

    Chi non è stato adolescente? Chi non si è mai sentito inadeguato o escluso dala società? Chi non si è mai reso conto dell'amore che covava sotto le vesti dell'amicizia? I due protagonisti incarnano ciò che ciascuno di noi è stato almeno per un attimo e ci portano indietro nel tempo con molta delicatezza e profondità.

    ha scritto il 

  • 5

    Recensione sul mio blog (con SPOILER): http://guardandopiuinla.blogspot.com/2010/07/agata-e-pietra-nera.html

    Sebbene l'abbia trovato nella sezione "ragazzi" della libreria, non è affatto un libro per bambini.

    ha scritto il 

  • 4

    Owen Thomas Griffiths e Natalie Fields: sono due diciassettenni che si conoscono, diventano amici, discutono del loro futuro e dei confini che delimitano l'amicizia dall'amore. La trama è tutta qui, molto semplice... eppure è scritta benissimo, con uno stile che invoglia la lettura, un tono amich ...continua

    Owen Thomas Griffiths e Natalie Fields: sono due diciassettenni che si conoscono, diventano amici, discutono del loro futuro e dei confini che delimitano l'amicizia dall'amore. La trama è tutta qui, molto semplice... eppure è scritta benissimo, con uno stile che invoglia la lettura, un tono amichevole e ironico, e personaggi in cui molti lettori possono ritrovarsi con i ricordi della loro gioventù.
    Forse la magia di questo libro è nel lasciar parlare Owen liberamente: mentre registra il suo diario, ci lascia conoscere la sua vita di adolescente introverso poco accettato dal gruppo, bravo in matematica, con il sogno di crearsi una vita diversa da quella già tracciata dai suoi genitori. Un giorno conosce Natalie, sua vicina di casa con la passione della musica, fermamente convinta di voler diventare una brava compositrice. E così i pensieri e i ricordi di Owen scivolano via sulla loro amicizia, fatta di discorsi e anche di silenzi, di sogni condivisi e di giornate perfette sulla spiaggia... fino a quando la scuola finisce e bisogna crescere...

    ha scritto il 

Ordina per