Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Agnes Browne

By

Publisher: Plume

3.9
(2010)

Language:English | Number of Pages: 174 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , Italian , Spanish , Hungarian , Dutch

Isbn-10: 0452281695 | Isbn-13: 9780452281691 | Publish date: 

Also available as: Audio Cassette , Hardcover , eBook , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Humor

Do you like Agnes Browne ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A popular Irish comedian chronicles with raw humor and great affection the comic misadventures of a large and lively North Dublin family in the 1960s. A film version, directed by and starring Anjelica Huston, is scheduled for U.S. release this December.
Sorting by
  • 4

    Agnes Browne, trentaquattro anni, bella, proletaria, simpatia irresistibile, ha un banco di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, sette figli come sette gocce di mercurio e un’autentica venerazione per Cliff Richard.
    Purtroppo ha anche un marito ch ...continue

    Agnes Browne, trentaquattro anni, bella, proletaria, simpatia irresistibile, ha un banco di frutta e verdura al mercato del Jarro, turbolento quartiere popolare di Dublino, sette figli come sette gocce di mercurio e un’autentica venerazione per Cliff Richard.
    Purtroppo ha anche un marito che lascia i suoi guadagni agli allibratori, per poi rifarsi con lei a suon di ceffoni.
    Ogni mattina Agnes esce di casa alle cinque per incontrare l’amica Marion e iniziare insieme la giornata, in allegria, e il venerdì si gioca a bingo, per poi finire al pub di fronte a una pinta di birra e a un bicchiere di sidro.
    Non una gran vita, a parte le risate con Marion e le altre, al mercato. Finché, un bel giorno, Rosso Browne muore, lei rimane sola e comincia a godersi davvero l’esistenza. È l’inizio di un carosello di vicende esilaranti, in coppia con Marion, autentico genio comico, e alle prese con i figli che le propinano dilemmi adolescenziali, obbligandola a improvvisarsi consigliera (con grande spasso dei pargoli) o a vestire i panni dell’angelo vendicatore. Insomma, senza quel treppiede del marito attorno, la nostra Agnes pare tornata la ragazza dublinese che è stata – tanto che non manca uno spasimante, un affascinante bell’imbusto francese ignaro degli equivoci della (e sulla) lingua.
    Intanto la vita continua, nella Dublino di fine anni settanta, tra gioie e dolori, un colpo basso della sorte e un girotondo di risate con Marion, i figli che crescono e, in testa, un sogno che sembra irrealizzabile.
    Siamo nella Dublino degli anni ’70, Agnes è ormai libera – dopo la morte – da un marito violento e che non sapeva darle una minima attenzione, se non violenza fisica. La donna ha 7 figli, sì ben sette, e il problema più grande susseguente alla morte di Rosso Browne (il marito) non è la mancanza d’affetto (seppur la donna cercherà in questo primo romanzo un nuovo aggancio sentimentale), ma soprattutto economica, tanto che Agnes cercherà di portare avanti la sua famiglia con la semplice vendita di frutta e verdura al mercato di Moore Street, insieme alla sua amica (irriverente) Marion. Questo primo romanzo, davvero divertente è spassoso, ci presenta la figura di una donna positiva, che al di là di tutti i dolori subiti riesce sempre a trovare un motivo tra il buio dei malanni per andare avanti.

    said on 

  • 4

    Leggere questo libro con colonna sonora un'Irish Session ha reso il tutto molto più piacevole. Lettura scorrevole, storia carina ma alle volte, come nel finale, troppo romanzata. I personaggi, in particolar modo la protagonista, si sono presentati subito come sopra le righe ma quel quid in più pr ...continue

    Leggere questo libro con colonna sonora un'Irish Session ha reso il tutto molto più piacevole. Lettura scorrevole, storia carina ma alle volte, come nel finale, troppo romanzata. I personaggi, in particolar modo la protagonista, si sono presentati subito come sopra le righe ma quel quid in più presente nelle prime pagine è andato via via scemando andando avanti con la storia. Non è un libro da condannare, le mie 4 stelline lo dimostrano, ma neanche da esaltare più di tanto. Racconta la vita di una donna che si barcamena tra la casa, il lavoro, i figli, il far quadrare i conti in casa et similia. E' ambientato nella mia cara Dublino ma potrebbe essere ambientata ovunque perchè la vita di questa donna è pressochè universale.

    said on 

  • 3

    Davvero carino

    Il libro è bello, ho messo solo tre stelle per la "leggerezza" della lettura ma lo consiglio perchè ben scritto e piacevole da leggere.

    said on 

  • 3

    Frizzante prima, mediocre poi...

    All'inizio mi è sembrato di trovare tutte le premesse per poterlo definire un libro molto piacevole e il livello di aspettative era alto: uno stile frizzante, una trama accattivante, un ritmo incalzante. Con lo scorrere delle pagine però si è rivelato deludente: una serie di fatti (con diverse in ...continue

    All'inizio mi è sembrato di trovare tutte le premesse per poterlo definire un libro molto piacevole e il livello di aspettative era alto: uno stile frizzante, una trama accattivante, un ritmo incalzante. Con lo scorrere delle pagine però si è rivelato deludente: una serie di fatti (con diverse incongruenze) ben poco credibili e che ruotano in torno al nulla, scarsi approfondimenti e...un po' tirato via. Alla fine ho capito che l'autore voleva forse scopiazzare qualche favola natalizia (tipo "Miracolo a Natale" o similari) con "happy end" finale, ma non ci è proprio riuscito. Direi tutto sommato leggibile, ma non di più!

    said on 

  • 4

    Agnes Browne mamma - Brendan O'Carrol

    Mi sono divertita un mondo in compagnia di Agnes e della sua pazza amica Marion.
    Siamo nella Dublino degli anni 70 e Agnes si ritrova vedova in giovanissima età. Dovrà tirar su 7 figli da sola, ognuno con i suoi piccoli problemi, ma non si perderà d'animo e nella vedovanza riuscirà a riscop ...continue

    Mi sono divertita un mondo in compagnia di Agnes e della sua pazza amica Marion.
    Siamo nella Dublino degli anni 70 e Agnes si ritrova vedova in giovanissima età. Dovrà tirar su 7 figli da sola, ognuno con i suoi piccoli problemi, ma non si perderà d'animo e nella vedovanza riuscirà a riscoprire il suo essere donna e a dare spazio ai suoi sogni.
    Divertente, ironica e forte come solo una donna sa essere, una lettura leggera e scorrevole ma non senza buoni spunti di riflessione.

    said on 

  • 3

    che peccato..ho letto per primo "Agnes Browne ragazza" e leggendo ora questo qua ci sono alcune cose che non tornano.. il padre.. il nome della madre.. e ho appena iniziato.. ma capperi Brendan non potevi segnarti le cose???

    said on 

  • 2

    Sempliciotto

    Mi aspettavo di più da questo romanzo, forse perché in giro avevo letto commenti molto positivi e inoltre, nonostante non sia una amante sfrenata degli scrittori irlandesi, penso che loro, come gli inglesi, siano capaci di avere quel sense of humor che li contraddistingue dagli altri e che li ren ...continue

    Mi aspettavo di più da questo romanzo, forse perché in giro avevo letto commenti molto positivi e inoltre, nonostante non sia una amante sfrenata degli scrittori irlandesi, penso che loro, come gli inglesi, siano capaci di avere quel sense of humor che li contraddistingue dagli altri e che li rende a modo loro speciali. Pensavo, speravo, che questa storia ne possedesse un po'. E invece è riuscita solo a risultare sempliciotta, forse non banale, ma poco più sopra.
    Scene che da altri lettori sono state descritte come assolutamente comiche ed esilaranti, a me non hanno fatto non dico ridere, ma nemmeno sorridere. Così, sono arrivata alla fine del libro senza riceverne granché.
    L'idea iniziale era quella di leggere anche gli episodi seguenti, seguire Agnes negli anni, ma se il buongiorno si vede dal mattino mi sa che è meglio che arrivi direttamente domani.

    said on 

Sorting by