Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Agostino

Di

Editore: Bompiani

3.4
(1718)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 144 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Spagnolo , Tedesco , Catalano

Isbn-10: 8845206785 | Isbn-13: 9788845206788 | Data di pubblicazione:  | Edizione 5

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Ti piace Agostino?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Agostino, offeso dalla madre, che la presenza di un corteggiatore rende impaziente, si unisce a una banda di ragazzini del popolo, dominata da Saro, unequivoco cinquantenne. Da questi ragazzi inizia a conoscere la natura deirapporti fra i sessi e decide di andare in un bordello. Questo tentativo diapprocciare al sesso, gli è però frustrato e Agostino si trova in una situazione di incertezza a metà tra l'infanzia e l'età adulta.
Ordina per
  • 4

    Breve romanzo del 1942 di Alberto Moravia che narra le vicende di un giovane adolescente e della sua iniziazione sessuale. Nonostante la scabrostà dell'argomento, la prosa è scorrevole per nulla turba ...continua

    Breve romanzo del 1942 di Alberto Moravia che narra le vicende di un giovane adolescente e della sua iniziazione sessuale. Nonostante la scabrostà dell'argomento, la prosa è scorrevole per nulla turbata dal contenuto. Si ha l'impressione che Moravia possa esplorare ogni abisso dell'animo umano descrivendolo con parole calme e gentili. Sullo sfondo la descrizione delle frequentazioni di Agostino con bande di ragazzi più grandi che rifiuta quasi subito perchè è a proprio agio con la madre.

    ha scritto il 

  • 2

    ...

    la storia di un ragazzino alle porte dell'adolescenza, i primi turbamenti, il legame con la madre. il dolore inevitabile che ogni crescita comporta...
    gli elementi in cui Moravia è maestro c'erano tut ...continua

    la storia di un ragazzino alle porte dell'adolescenza, i primi turbamenti, il legame con la madre. il dolore inevitabile che ogni crescita comporta...
    gli elementi in cui Moravia è maestro c'erano tutti, ma il risultato non mi ha convinto.

    ha scritto il 

  • 5

    Un libro di una sensibilità stupefacente.
    Attraverso questo personaggio Moravia fa davvero rivivere l'eta in cui tutto era una sorpresa sia piacevole sia spiacevole.
    Chissà se oggi le emozioni dei gio ...continua

    Un libro di una sensibilità stupefacente.
    Attraverso questo personaggio Moravia fa davvero rivivere l'eta in cui tutto era una sorpresa sia piacevole sia spiacevole.
    Chissà se oggi le emozioni dei giovani sono le stesse.
    Sicuramente però si riescono a cogliere le sensazioni ben espresse dallo scrittore attraverso il personaggio di Agostino.

    ha scritto il 

  • 4

    Un gioiellino

    "Agostino" è uno di quei classici che vanno letti, foss'anche solo perché rappresenta uno dei capisaldi della nostra letteratura. Per me è un gioiellino, una lettura breve ma necessaria perché tutti s ...continua

    "Agostino" è uno di quei classici che vanno letti, foss'anche solo perché rappresenta uno dei capisaldi della nostra letteratura. Per me è un gioiellino, una lettura breve ma necessaria perché tutti siamo stati adolescenti e abbiamo provato, almeno una volta, il turbamento di un disagio sociale e sessuale. Moravia ha il merito di aver saputo esprimere quel sentimento con le parole.

    ha scritto il 

  • 3

    Datato ma bello

    Letta oggi,nel tempo presente in cui volgarità e violenza la fanno da padrone e il "risveglio" sessuale degli adolescenti odora di stantio (sì,oggi loro nascono già svegli...con gli occhi sbarrari dir ...continua

    Letta oggi,nel tempo presente in cui volgarità e violenza la fanno da padrone e il "risveglio" sessuale degli adolescenti odora di stantio (sì,oggi loro nascono già svegli...con gli occhi sbarrari direi :s), la vicenda di Agostino e la sua turbata e turbolenta scoperta del mondo "adulto" fanno quasi sorridere.
    Da leggersi sicuramente (anche) in chiave freudiana.

    ha scritto il 

  • 3

    Come sempre fatico a esprimere un giudizio compiuto su un romanzo di Moravia perché a un'eleganza formale impeccabile corrisponde sempre una certa superficialità di base nel trattamento dei temi train ...continua

    Come sempre fatico a esprimere un giudizio compiuto su un romanzo di Moravia perché a un'eleganza formale impeccabile corrisponde sempre una certa superficialità di base nel trattamento dei temi trainanti che mi lascia sistematicamente insoddisfatto.

    Non fa eccezione "Agostino", la storia della perdita dell'innocenza di un tredicenne di buona famiglia, in parte ad opera di un gruppo di delinquentelli dei bassifondi della cittadina marittima dove il ragazzo trascorre le vacanze; e in parte dall'avventura di sua madre, vedova giovane e bella con un ragazzo del posto.

    Il romanzo si legge eccome, ma alla scorrevolezza dello scritto, alla ricreazione perfetta degli ambienti, ai personaggi forti e interessanti ancorché un po' abbozzati, trovo che si accompagni male la maniera sbrigativa con cui Moravia liquida i temi del romanzo: un po' di complesso di Edipo, un sospetto di pedofilia, una patina di erotismo da film americano, un accenno di critica sociale, tutto tirato un po' via alla veloce. Alla fine insomma la sensazione è che manchi qualcosa. Cosa? Forse qualche pagina in più per dare uno snodo alle varie tensioni che restano in sospeso. Forse il coraggio di affondare il coltello in profondità. Forse un approdo finale più solido. Forse tutto assieme. Fatto sta che quel gap che esiste tra "piacevole lettura" e "romanzo che sollecita la riflessione del lettore" espressa dal numero di stelline, tre o quattro, qui non è stato superato. Peccato!

    ha scritto il 

  • 2

    Ho letto molti scritti di Moravia. Dopo quasi due anni ho deciso di riprendere in mano qualcosa di questo autore che tanto apprezzo, ma codesto romanzo mi ha lasciata insoddisfatta. La storia mi è sem ...continua

    Ho letto molti scritti di Moravia. Dopo quasi due anni ho deciso di riprendere in mano qualcosa di questo autore che tanto apprezzo, ma codesto romanzo mi ha lasciata insoddisfatta. La storia mi è sembrata appena abbozzata, semplificata e forzata. La vicenda non mi ha coinvolta per niente. Una cattiva lettura, con mio grande dispiacere.

    ha scritto il 

Ordina per