Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Agostino

By Alberto Moravia

(299)

| Others | 9788845206788

Like Agostino ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Agostino, offeso dalla madre, che la presenza di un corteggiatore rende impaziente, si unisce a una banda di ragazzini del popolo, dominata da Saro, unequivoco cinquantenne. Da questi ragazzi inizia a conoscere la natura deirapporti fra i sessi e dec Continue

Agostino, offeso dalla madre, che la presenza di un corteggiatore rende impaziente, si unisce a una banda di ragazzini del popolo, dominata da Saro, unequivoco cinquantenne. Da questi ragazzi inizia a conoscere la natura deirapporti fra i sessi e decide di andare in un bordello. Questo tentativo diapprocciare al sesso, gli è però frustrato e Agostino si trova in una situazione di incertezza a metà tra l'infanzia e l'età adulta.

111 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    No non riesco a pensare a niente mi dispiace sono distratto, così non troverò mai la soluzione, ho detto io. Non è distrazione la tua, ma servilismo, ha detto Elvira. Adesso mi spieghi cosa cazzo c'entra il servilismo, ho detto io. Bene, ha detto Elv ...(continue)

    No non riesco a pensare a niente mi dispiace sono distratto, così non troverò mai la soluzione, ho detto io. Non è distrazione la tua, ma servilismo, ha detto Elvira. Adesso mi spieghi cosa cazzo c'entra il servilismo, ho detto io. Bene, ha detto Elvira, qualcuno se l'è presa, credo sia un'occasione opportuna per dire, bingo, giusto?, o anche tombola. Stronza, ho detto io, oggi sei più stronza del solito. No, ha detto Elvira, sei tu che mi vedi più stronza del solito, perché ti sto mettendo in difficoltà sul tuo punto debole, e pensa invece dovresti essermi grato. Brava ti rigiri la frittata neanche fossi un avvocato, ho detto io, e poi ho pensato che il suo ragionamento non faceva una piega ma questo non gliel'ho detto. È inoltre interessante notare il tuo continuo indietreggiare, ha detto lei, completamente noncurante della mia incazzatura. Che vuoi dire?, ho detto io. Ecco, già va meglio, ha detto lei. Spiegati, ho detto io. Ok, ha detto lei, ma a una condizione. Spara, ho detto io. Che non dirai mai più che rigiro frittate perché mi destabilizza, io non so neanche come farla una frittata. Pensavo che stesse parlando in metafora senza rendersi conto. Non pensare che non me ne renda conto, mi ha detto lei, non sto giocando con la tua metafora parlo il meno metaforico possibile, mi hai mai visto fare una frittata?, neanche mi piacciono le uova e lo sai. Va bene va bene niente più frittata, ho detto io. Ma visto che tu capisci solo paragoni, ha detto lei, ricordi il film che guarderai domani? Sì, ho detto io, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto. Bene, ha detto Elvira, tu sei come Panunzio,
    http://popcornpopcornpop.tumblr.com/post/91744307770
    o come gli altri poliziotti che non vedono la verità, ma anzi fanno di tutto per negarla, per non infrangere le regole che loro stessi hanno imposto. Mi stai dicendo che dovrei ragionare come l'anarchico?, ho chiesto io. No, l'anarchico è esterno, tu invece ci sei dentro, e stava aggiungendo fino al collo, ma si è fermata imbarazzata, non abbastanza presto per impedirmi di colpire. Ti rendi conto, ho detto io, che stai parlando in metafore complesse?, direi inaccettabile. Non fare lo stronzo adesso, ha detto lei. Altra metafora, ho detto io. Vaffanculo, ha detto lei, ops altra metafora, ho detto io, qui qualcuno si sta innervosendo. Bene, ha detto lei, che riacquista contegno con la stessa velocità con cui io lo perdo, vediamo, perché pensi che questo sia un quadrato, chi te lo dice che è un quadrato? Ah, vero, ho detto io, e sono andato a fare i pop corn, ma li ho bruciati. Allora lei ha guardato i pop corn e poi ha guardato me e poi ha scosso le mani proprio come l'ispettore.

    Is this helpful?

    (skate) said on Jul 14, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Riconosco gli antichi meccanismi delle relazioni preadolescenziali, la crudeltà dell'infanzia.
    Ritrovo nel racconto un ragazzino chiamato, anzichè Pisa come capita ad Agostino nel bel libro di Moravia, Marghera, anche lui estraneo al gruppo e dal gru ...(continue)

    Riconosco gli antichi meccanismi delle relazioni preadolescenziali, la crudeltà dell'infanzia.
    Ritrovo nel racconto un ragazzino chiamato, anzichè Pisa come capita ad Agostino nel bel libro di Moravia, Marghera, anche lui estraneo al gruppo e dal gruppo tenuto a distanza. Ricordo le sfide e le zuffe che finivano con nasi sanguinanti e ginocchia sbucciate, senza che nessuno denunciasse qualcuno come averrebbe oggi. Ricordo un ragazzetto vessato a cui fu fatto bere un sorso di pipì raccontandogli che era birra. Ricordo la violenza con cui si poteva venire emarginati, come capita al protagonista del breve libro, emarginato perchè diverso persino più diverso del ragazzino nero e gay che del gruppo è, sebbene un po' maltrattato, parete integrante. La differenza di Agostino sta nell'alienità culturale, lui figlio di famiglia agiata e colta, legato alla giovane e bella madre si scopre inadatto ad un confronto con la banda selvaggia e libera dei ragazzeti di paese che badano a se stessi e conoscono già qualcosa della vita.
    Sia il racconto delle emozioni che le descrizioni dei luoghi sono molto evocativi, un quadro accurato con bellissime luci ed ombre.
    Mi pareva di correre su quella battigia con gli altri ragazzi più vicina ai selvaggi di paese che al delicato Agostino.

    Is this helpful?

    Vera said on May 19, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    https://www.blogger.com/blogger.g?blogID=7998310964066828696#editor/target=post;postID=4470380515220062709;onPublishedMenu=allposts;onClosedMenu=allposts;postNum=2;src=postname

    Is this helpful?

    togals said on Apr 13, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ora provava un vago, disperato desiderio di varcare il fiume e allontanarsi lungo il litorale, lasciando alle sue spalle i ragazzi, il Saro, la madre e tutta la vecchia vita. Chissà che forse, camminando sempre diritto davanti a sé, lungo il mare, su ...(continue)

    Ora provava un vago, disperato desiderio di varcare il fiume e allontanarsi lungo il litorale, lasciando alle sue spalle i ragazzi, il Saro, la madre e tutta la vecchia vita. Chissà che forse, camminando sempre diritto davanti a sé, lungo il mare, sulla rena bianca e soffice, non sarebbe arrivato in un paese dove tutte quelle brutte cose non esistevano. In un paese dove sarebbe stato accolto come voleva il cuore, e dove gli sarebbe stato possibile dimenticare tutto quanto aveva appreso, per poi riapprenderlo senza vergogna né offesa, nella maniera dolce e naturale che pur doveva esserci e che, oscuramente, presentiva. Guardava alla caligine che sull'orizzonte avvolgeva i termini del mare, della spiaggia e della boscaglia e si sentiva attratto da quella immensità come dalla sola cosa che avrebbe potuto liberarlo dalla presente servitù (pp. 78-79).

    Is this helpful?

    pink_rose_72 said on Dec 10, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Ad Alta Voce Radio 3 RAI

    http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/Publishing… E' facile identificarsi nel senso di stupore e inadeguatezza, nel turbamento e nelle sofferenze di un adolescente che scopre il mondo della sessual ...(continue)

    http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/Publishing…
    E' facile identificarsi nel senso di stupore e inadeguatezza, nel turbamento e nelle sofferenze di un adolescente che scopre il mondo della sessualità. Tuttavia Moravia, a parer mio, è troppo ossessivo sull'argomento. E' vero che ai tredici anni di Agostino le tempeste ormonali sono uragani. Personalmente però ho trovato più delicato e commovente il giovane Arturo dell'Isola della Morante.
    Alba Rohrwacher si limita a leggere senza interpretare. Forse una scelta stilistica dato che come attrice è invece molto espressiva.

    Is this helpful?

    Artemisia said on Nov 4, 2013 | 5 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    Un tredicenne scopre la vita, il sesso e i suoi tormenti nella Viareggio degli anni '40. Datato.

    Is this helpful?

    Tago Mago said on Oct 1, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book