Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Ai confini del mondo

"Il viaggio, le inchieste, la vita di un reporter non comune"

Di

Editore: Chiarelettere

4.3
(16)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 176 | Formato: Cofanetto

Isbn-10: 8861900224 | Isbn-13: 9788861900226 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Crime , Non-fiction , Travel

Ti piace Ai confini del mondo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il DVD "Ho paura, ma questa è la mia professione. Avere paura è una cosa tua personale. Ciò che conta veramente è dare voce alla gente, raccontare la grande tragedia del nostro paese. Perché la gente muore, ogni giorno si consumano orrori indescrivibili. E avere paura o non averne poco importa. È il rischio di questa professione." Anna Politkovskaja Ai confini del mondo parte da Ardesio, piccolo paese in provincia di Bergamo, tra le montagne della Val Seriana. Abbiamo incontrato e ascoltato Giorgio Fornoni, un reporter indipendente che negli ultimi trent'anni ha percorso più volte la distanza che separa la Terra dalla Luna. Con un'idea molto particolare di giornalismo: documentare e testimoniare le guerre nel mondo con l'attenzione indirizzata principalmente all'uomo che soffre e non alla geopolitica o ai grandi interessi internazionali. Molti dei suoi principali reportage sono raccolti nel film. Fornoni ha fatto del giornalismo un modello esistenziale, animato da una profonda ricerca di sé nella sofferenza, nella speranza, nella rinuncia, nella pietà, nelle tante disposizioni cristiane che oggi non potrebbero essere più lontane dall'Occidente. Un giornalismo quasi mistico, con la videocamera puntata sul mondo e l'anima rivolta all'universo. Il libro "Difficile definire Giorgio Fornoni. È tutto fuorché un uomo comune e ordinario. È abbastanza pazzo da credere che gli ideali possano prendere corpo e si comporta di conseguenza. Per questo, quando seppi che era stato eletto sindaco, immaginai come sarebbe andata a finire. Un piccolo centro sarebbe stato il campo ideale per sperimentare l'elogio della pazzia, per fare da laboratorio a un bellissimo esperimento. E invece gli interessi hanno conciliato contro di lui l'inconciliabile. E allora re Giorgio I è caduto. Viva il re!" Valerio Massimo Manfredi, dalla Postfazione "Negli ultimi dieci anni ho percorso in lungo e in largo la Russia e la Siberia; l'intero continente africano; l'Asia, dalla Cina all'India, l'Afghanistan, il Pakistan, l'Iran, il Kazakistan; e poi gli Stati Uniti, il Centro e il Sud America, e molto altro ancora. I momenti di pericolo sono stati tanti. Per esempio quando il Kgb mi ha preso davanti al centro di ricerca sulle armi biologiche più grande al mondo, negli Urali, accusandomi di essere una spia, o quando sono andato a intervistare i capi guerriglia in Africa. La situazione più scioccante l'ho vissuta senz'altro in Texas, quando ho assistito all'esecuzione di un condannato a morte tramite iniezione letale. Ho ancora negli occhi l'ultimo spasmo di quell'uomo. E poi, in mezzo ai bombardamenti fra i taliban e Massud, in Afghanistan: grida, spari e terrore. A chi mi chiede 'Come fai a sopportare tanta sofferenza?' rispondo che preferisco affrontarla e trovare momenti di umanità piuttosto che mettere a tacere la coscienza disinteressandomi di ciò che succede lontano da me." Giorgio Fornoni http://www.chiarelettere.it/libro/dvd/ai-confini-del-mondo.php
Ordina per
  • 5

    forse il libro nn rende veramente l'idea di cos'ha fatto quest'uomo. ...sono piccoli spunti presi dai suoi straordinari documentari assolutamente da vedere!

    ha scritto il 

  • 5

    Bellissimo il documentario a cura di Tintori, dove vediamo Fornoni raccontarsi e raccontare dei suoi viaggi nei quali affronta la sofferenza umana, e bellissimi anche i suoi appunti di viaggio su guerre, disastri ambientali, pena di morte.. dopo aver avuto la fortuna di poter incontrarlo dal viv ...continua

    Bellissimo il documentario a cura di Tintori, dove vediamo Fornoni raccontarsi e raccontare dei suoi viaggi nei quali affronta la sofferenza umana, e bellissimi anche i suoi appunti di viaggio su guerre, disastri ambientali, pena di morte.. dopo aver avuto la fortuna di poter incontrarlo dal vivo ospite presso la mia biblioteca, confermo che è veramente "un uomo non comune". Per scoprire la grandezza di quest uomo e del suo bagaglio di storie, non vi resta che leggere e vedere.

    ha scritto il