Aida al confine

Voto medio di 125
| 22 contributi totali di cui 22 recensioni , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Si dice che se i fantasmi appaiono è perché hanno qualcosa in sospeso. Quando Aida si trasferisce a Trieste, città natale dei suoi nonni materni, si ritrova all'improvviso al centro di misteriosi mutamenti nello scorrere del tempo, e incontra ...Continua
Ha scritto il 11/02/17
Questa storia di Vanna Vinci mi ha fatto venire voglia di vedere Trieste e il Carso, come mi ha affascinato la ricerca di un passato che più o meno tutti in questa penisola abbiamo in comune, spesso oscurato dalla sua sorella minore per anno di ...Continua
  • 4 mi piace
Ha scritto il 09/04/16
Ricorrenza o ripetizione?
Leggo questo graphic novel dopo "La Casati. La musa egoista" e "Una casa a Venezia" della stessa autrice e mi pare di incontrare sempre gli stessi temi (una giovane ragazza viene in contatto con un personaggio del passato, legato al luogo e, in ...Continua
Ha scritto il 03/10/12
Grazie a chi me lo ha segnalato. Perchè qui c'è Trieste, tutta da scoprire, tutta da rivedere. Un buon sapore di mare.
  • 2 mi piace
Ha scritto il 16/01/12
Apprezzo molto lo stile di disegno della Vinci, con le sue chine pesanti e le fisionomie appena abbozzate che contrastano con le ricchezza di dettagli negli sfondi. Il problema però, qui, è la storia. La giovane Aida va a Trieste - città ...Continua
  • 4 mi piace
  • 1 commento
Ha scritto il 11/11/11
" il bianco mi ha fatto sempre paura. più del nero. il nero mi ha sempre dato l'idea di una cosa piena, il bianco no. il bianco è vuoto. vuoto, ma pulito. "
  • 3 mi piace

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi