Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Akropolis

Di

Editore: Mondadori

3.5
(508)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Spagnolo

Isbn-10: 8804478012 | Isbn-13: 9788804478010 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Copertina rigida

Genere: Art, Architecture & Photography , Fiction & Literature , History

Ti piace Akropolis?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Com'è nato il concetto di democrazia? Da dove deriva il termine «maratona»? Perché usiamo le espressioni «spada di Damocle» o «filo d'Arianna»?
Omero, Pericle, Socrate, Fidia sono nomi che evocano un passato di grande fascino, ma che spesso stentiamo a collocare sulla scena della storia. Con Akropolis Valerio Massimo Manfredi accompagna il lettore in un viaggio reale e figurato nell'antica Grecia, narrando le gesta, le leggende e i luoghi che di tante vicende sono stati teatro. Dal mito - Zeus, Atena, Teseo e il Minotauro, Dedalo e Icaro - alla progressiva affermazione di Atene come potenza egemone del Mediterraneo, attraverso lunghe guerre che vedono per la prima volta fronteggiarsi due mondi opposti per storia, cultura, usi e costumi: l'Oriente e l'Occidente.
L'Acropoli come anima e simbolo della civiltà ateniese: città alta e fortificata, ma anche centro spirituale della polis, fulcro della vita quotidiana e dei grandi eventi e, dunque, osservatorio ideale e privilegiato per ricostruire la straordinaria avventura di un popolo e per tessere il profilo dei filosofi, degli artisti, degli uomini di potere e dei condottieri che sono stati artefici di un'età irripetibile di tragedia, splendore e libertà.
Dalle pagine di questo libro emerge così l'affascinante romanzo di Atene, le battaglie, gli eroi, l'arte, il teatro e la nascita della filosofia. Una civiltà che costituisce da più di duemila anni il modello di riferimento per il mondo occidentale.
Ordina per
  • 3

    Storia tascabile da obrellone

    Inizialmente l'idea di separare i capitoli con un intermezzo personale non mi sfagiolava troppo. Poi, pian piano, visto che si tratta di una visione personale (e condivisibilissima) che l'autore ha della Grecia Antica, devo dire che male non ci sta.


    E' un piacevolissimo e sintetico saggio ...continua

    Inizialmente l'idea di separare i capitoli con un intermezzo personale non mi sfagiolava troppo. Poi, pian piano, visto che si tratta di una visione personale (e condivisibilissima) che l'autore ha della Grecia Antica, devo dire che male non ci sta.

    E' un piacevolissimo e sintetico saggio che focalizza la propria attenzione su Atene, le sue vicessitudini politiche, la sua cultura e i suoi personaggi, dall'ascesa alla caduta.

    ha scritto il 

  • 2

    In una narrazione che dal mito conduce fino alla progressiva affermazione di Atene quale potenza egemone del Mediterraneo, si incontrano nomi come Zeus, Atena, Teseo, Dedalo, Pericle, Socrate, Fidia. Dei ed eroi, ma soprattutto poeti, filosofi e condottieri che sono stati artefici di un'età irrip ...continua

    In una narrazione che dal mito conduce fino alla progressiva affermazione di Atene quale potenza egemone del Mediterraneo, si incontrano nomi come Zeus, Atena, Teseo, Dedalo, Pericle, Socrate, Fidia. Dei ed eroi, ma soprattutto poeti, filosofi e condottieri che sono stati artefici di un'età irripetibile di tragedia, splendore e libertà. Sono loro i protagonisti del romanzo d Atene che tra battaglie e capolavori d'arte, tra filosofia e teatro, porta i lettori alla scoperta di una civiltà che costituisce da più di duemila anni il modello di riferimento per tutto il mondo occidentale.

    ha scritto il 

  • 3

    "Una mia meditazione sulla storia degli antichi ateniesi e sul miracolo che in soli cinquant' anni seppero compiere in ogni campo della cultura e del pensiero"
    Così M.V.Manfredi, conversando con l' amico ateniese Kostas Stavropoulos, definisce il contenuto di questo libro che in una ...continua

    "Una mia meditazione sulla storia degli antichi ateniesi e sul miracolo che in soli cinquant' anni seppero compiere in ogni campo della cultura e del pensiero"
    Così M.V.Manfredi, conversando con l' amico ateniese Kostas Stavropoulos, definisce il contenuto di questo libro che in una chiave di lettura personale rilegge miti gesta leggende racconti ipotesi talvolta affascinanti luoghi comuni fatti personaggi che hanno popolato il mondo dell' antica Grecia dalla nascita al lungo processo evolutivo delle istituzioni politiche, sociali, culturali che resero egemone Atene nell' area mediterranea.
    Bisogna però conoscere in parte le vicissitudini delle polis greche e le lotte per il predominio, altrimenti il racconto alla lunga stanca, nonostante la fluidità della scrittura.

    ha scritto il 

  • 3

    Bello ma nn mi ha emozionato.

    E' sicuramente un bel libro da leggere, fa capire molte cose con lo stile abbastanza colloquiale e discorsivo di Manfredi, che è un bravo divulgatore.
    Tuttavia nei suoi libri, sia romanzi che saggi semplici come questo, non riesco a restare coinvolto.
    Alle volte lo sento troppo asetti ...continua

    E' sicuramente un bel libro da leggere, fa capire molte cose con lo stile abbastanza colloquiale e discorsivo di Manfredi, che è un bravo divulgatore.
    Tuttavia nei suoi libri, sia romanzi che saggi semplici come questo, non riesco a restare coinvolto.
    Alle volte lo sento troppo asettico, anche se si capisce che è molto informato e attendo sul tema trattato.
    Comunque una lettura da consigliare.

    ha scritto il 

  • 3

    Un bel viaggio nell'Atene antica ... è strano riflettere su come una città e un popolo così raffinati e così fondamentali per la nascita della civiltà occidentale si siano dedicati così tanto alla guerra ...

    ha scritto il 

  • 4

    Non essendo un romanzo a volte è un po' noioso (fa un po' testo scolastico).
    Però Manfredi ha una passione incredibile per tutto quello che fa, e poi la storia di Atene è meravigliosa..

    ha scritto il 

  • 3

    "Così così"... Ottimo come bigino pieno di spunti e aneddoti da approfondire su ateniesi, spartani e storia greca, molto meno per le concezioni ingenue di Manfredi sulla "democrazia" e la storia che trapelano dai racconti che fa nel libro... (e per le "interpretazioni" anche moraliste che dà, tut ...continua

    "Così così"... Ottimo come bigino pieno di spunti e aneddoti da approfondire su ateniesi, spartani e storia greca, molto meno per le concezioni ingenue di Manfredi sulla "democrazia" e la storia che trapelano dai racconti che fa nel libro... (e per le "interpretazioni" anche moraliste che dà, tutte praticamente evitabili e neanche troppo corrette, sia "eticamente" che dal punto dio vista storico, secondo me, ma vabbè..)

    (Io avrei evitato il controcanto dell'amico malato, che dovrebbe rendere il tutto "meno astratto", ma non sapendo se è letteratura o vita evito di giudicare)

    Dimenticavo: una mappa dei luoghi citati e magari una cronologia avrebbero reso il tutto più fruibile e comprensibile... ;)

    ha scritto il 

  • 2

    Carino l'alternarsi della parte saggistica con la storia di Kostas, però alla fine ne viene fuori qualcosa che non è nè carne nè pesce. Un saggio poco approfondito giusto per dare una ripassata alle vicende principali dell'Atene di un tempo.

    ha scritto il 

Ordina per