Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Aléxandros Vol. 2

Le sabbie di Amon

Di

Editore: Arnoldo Mondadori

4.1
(1175)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 287 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Svedese , Francese , Catalano , Portoghese , Olandese

Isbn-10: 8804509694 | Isbn-13: 9788804509691 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina morbida e spillati , Altri

Genere: Biography , Fiction & Literature , History

Ti piace Aléxandros Vol. 2?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
L'Asia, culla di leggendarie civiltà, dominio incontrastato del Gran Re dei persiani: nessuno avrebbe mai osato concepire l'idea di conquistare un impero così sconfinato. Ma Alessandro, con i suoi compagni, ama l'avventura impossibile. Sconfigge l'esercito nemico in campo aperto, conquista le fortezze e i porti da cui i persiani dominano il mare, fino ad affrontare ad Isso l'immensa armata di re Dario e spezzarne il poderoso schieramento. Alessandro diventa così il sovrano del più grande impero mai esistito. Ma non gli basta. La sua sete di conquista lo spinge verso l'Egitto, dove l'oracolo di Amon, nel cuore del deserto, lo attende per rivelargli una verità sconvolgente: la sua origine divina, il suo destino di gloria immortale.
Ordina per
  • 4

    Inizia la grande avventura

    Siamo al secondo capitolo della saga di Alessandro e inizia la grande avventura della conquista dell'Asia e del confronto con il grande nemico persiano.
    Come al solito la narrazione storica si mescola a sapienti inserti romanzati e il libro coinvolge molto spronando il lettore ad arrivare a ...continua

    Siamo al secondo capitolo della saga di Alessandro e inizia la grande avventura della conquista dell'Asia e del confronto con il grande nemico persiano.
    Come al solito la narrazione storica si mescola a sapienti inserti romanzati e il libro coinvolge molto spronando il lettore ad arrivare alla fine. Una lettura decisamente godibile.
    Unico neo che posso trovare è una certa fretta in alcuni passaggi che vengono trattati un po' frettolosamente e scorrono via così lasciando un po' l'amaro in bocca.

    ha scritto il 

  • 4

    Continua il viaggio di Alessandro, che è ormai considerato una divinità in terra, per il suo coraggio, la sua audacia, la sua determinazione impressionante, la sua sete di andare oltre.

    ha scritto il 

  • 4

    No es Posteguillo, pero engancha

    Siguiendo la línea del primer tomo en lo que a la narración de batallas respecta (más bien pobre), eso sí, en este volumen, con un Alejandro más crecidito, se deja de un lado a sus parientes para centrarse en el macedonio y sus conquistas,

    ha scritto il 

  • 0

    Il secondo volume di una trilogia incentrata sulla vita del grande Alessandro, a mio parere meno entusiasmante del primo. Abbiamo qui un ragazzo maturo e consapevole che inizia le sue campagne militari con l' intento di seguire le orme del padre, portando così a termine i suoi progetti espamsioni ...continua

    Il secondo volume di una trilogia incentrata sulla vita del grande Alessandro, a mio parere meno entusiasmante del primo. Abbiamo qui un ragazzo maturo e consapevole che inizia le sue campagne militari con l' intento di seguire le orme del padre, portando così a termine i suoi progetti espamsionistici.

    ha scritto il 

  • 4

    Secondo dei tre libri sulla vita di Alessandro Magno, "Le sabbie di Amon" racconta i primi anni delle conquiste di Alessandro e del suo esercito. Ritroviamo Alessandro pronto a sbarcare in Asia con i suoi amici e i suoi guerrieri. Inizialmente l'impresa sarà quella di liberare le colonie greche d ...continua

    Secondo dei tre libri sulla vita di Alessandro Magno, "Le sabbie di Amon" racconta i primi anni delle conquiste di Alessandro e del suo esercito. Ritroviamo Alessandro pronto a sbarcare in Asia con i suoi amici e i suoi guerrieri. Inizialmente l'impresa sarà quella di liberare le colonie greche dall'oppressore persiano, e ristabilire una qualche forma di democrazia. Non sono poche le difficoltà di questa impresa, guerre, assedi e tradimenti sono all'ordine del giorno. Il nemico principale, l'unico che Alessandro considera degno di sé, è un comandante mercenario greco al servizio del Re dei Re: Memnone. Alessandro è ossessionato dal batterlo sul campo di battaglia. La vera guerra tra i due si combatte molto sul piano strategico e il giovane macedone rischia più volte di perdere contro il mercenario. Una serie di amori passionali travolgerà Alessandro durante la sua spedizione. Molti uomini del suo seguito moriranno e Alessandro stesso rischierà la vita in più occasioni, ma gli dei sono dalla sua parte... o meglio, egli stesso si considera un dio e farà di tutto per raggiungere il santuario di Amon in mezzo al deserto egizio per riceverne conferma... Non sempre le decisioni di Alessandro sono condivise dai suoi amici più intimi, o dal suo esercito, ma il suo fare autoritario farà si che l'impresa da lui decisa vada sempre avanti. Anche in questo romanzo Manfredi cerca di mantenere una forte coerenza storica e a mio avviso ci riesce molto bene. Il libro è sicuramente più scorrevole del primo anche se in alcuni casi è molto crudo.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    In questa seconda recensione della trilogia incentrata sulla figura di Alessandro ho sentito il bisogno di scrivere un mio personalissimo commento.
    Sono un ammiratore del condottiero macedone fin da quando ero ragazzino, ho letto di lui e dei suoi amici in numerosi libri, sia romanzi che tr ...continua

    In questa seconda recensione della trilogia incentrata sulla figura di Alessandro ho sentito il bisogno di scrivere un mio personalissimo commento.
    Sono un ammiratore del condottiero macedone fin da quando ero ragazzino, ho letto di lui e dei suoi amici in numerosi libri, sia romanzi che trattati storici, e ritenevo ormai di poter affermare con certezza di conoscere tutto quel che riguardava la straordinaria vita di questo personaggio.
    Grazie a Valerio Massimo Manfredi però ho capito che nella vita non si finisce mai di imparare. Leggendo questo secondo romanzo mi sono imbattuto in una miriade di nomi mai sentiti prima, tra tutti quello dell’arcinemico di Alessandro, il generale Memnone, per poi andare alla regina di Caria, Ada, e molti altri.
    Non essendo un semplice appassionato di storia ma avendo una vera e propria fissazione per questo personaggio, a mano a mano che tali nomi apparivano svolgevo ricerche incrociate tramite enciclopedie e internet per verificarne la veridicità, e ogni volta mi ritrovavo a dover dare ragione a quella voce dentro di me che diceva ‘’Manfredi ha svolto un lavoro degno di ammirazione’’. Ogni nome corrispondeva, ogni singolo evento poteva essere rintracciato in quelle fonti ( come l’Anabasi di Alessandro di Arriano ) che fino a quel momento avevo sempre ignorato, accontentandomi dei semplici libri di storia o enciclopedie multimediali.
    Grazie a Manfredi ho capito che non esiste limite alla conoscenza, e proprio quando pensi di saper tutto relativamente a un determinato argomento, ti accorgi che in realtà il tuo percorso è solamente all’inizio e ancora molto deve essere svelato. Questo commento quindi vuole essere, più che un parere personale quale è già la mia recensione ( eh si, ci provo ad essere imparziale ma quando si parla di Alessandro una strana ansia mi assale e finisco sempre col metterci del mio ), un ringraziamento a questo autore che, grazie alla sua perizia e dettagliata ricerca, ha portato ai miei occhi frammenti della vita del macedone che fino a quel momento ignoravo totalmente, ampliando il mio bagaglio culturale in materia. Grazie Valerio!

    ha scritto il