Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Al capolinea

Di

3.4
(38)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 132 | Formato: Altri

Isbn-10: 8876182047 | Isbn-13: 9788876182044 | Data di pubblicazione: 

Colorista: Joe Matt

Genere: Comics & Graphic Novels

Ti piace Al capolinea?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    nervosamente sfigato.

    chi non ha conosciuto nella propriaia vita un tipo fastidiosamente sfigato, antipatico, bruttarello, arrogantino, incastrato nelle proprie turbe mentali, paure e ossessioni, per giunta maldestramente ...continua

    chi non ha conosciuto nella propriaia vita un tipo fastidiosamente sfigato, antipatico, bruttarello, arrogantino, incastrato nelle proprie turbe mentali, paure e ossessioni, per giunta maldestramente camuffate in competizione con gli amici maschi? (be', io, nel senso non penso di averlo mai realmente conosciuto uno cosi').

    uno che passa il tempo a ritagliare vhs porno (quando ancora non esistevano l'editing non lineare digitale e youtube), che risparmia il piu' possibile per lavorare poco, che non conclude molto, che non sa costruirsi una relazione affettiva minimamente decente. Che supera se stesso solo nel numero totale di seghe quaotidiane da record.

    e' il nerd fumettaro, lo sfigato complessato, il pauroso ossessivo-compulsivo senza speranza

    un fumetto che fa sorridere, e che trasmette un senso appiccicaticcio di solitudine e disperazione senza ritorno.

    ha scritto il 

  • 4

    Autobiografia cinica e bastarda, Matt si mette a nudo senza alcuna pietà per se stesso, porno-dipendente, ossessivo e maniacale, man mano che si arriva alla fine l'ansia la fa sempre più da ...continua

    Autobiografia cinica e bastarda, Matt si mette a nudo senza alcuna pietà per se stesso, porno-dipendente, ossessivo e maniacale, man mano che si arriva alla fine l'ansia la fa sempre più da padrona, schiavi di un ciclo continuo in cui si tenta di fare ricadendo poi sempre negli stessi errori.

    ha scritto il 

  • 3

    3 stellette e 1/2

    Manca della profondità del lavoro di Chester Brown "Io le pago", pur essendo anche questo un fumetto autobiografico. Onore al merito a Joe Matt, che si mette completamente a nudo di fronte al ...continua

    Manca della profondità del lavoro di Chester Brown "Io le pago", pur essendo anche questo un fumetto autobiografico. Onore al merito a Joe Matt, che si mette completamente a nudo di fronte al lettore. Alcuni dialoghi tra Seth, Matt e Brown sono molto divertenti. Come ha già fatto notare una lettrice, Matt non toglie quasi mai gli occhiali in tutto il fumetto e, benchè gli occhi non si vedano mai, risulta sempre molto espressivo. Ne consiglio comunque la lettura.

    ha scritto il 

  • 2

    " [...] ancora una volta non ho la minima idea di come andare avanti... non è nemmeno una storia... solo pagine e pagine di me che piagnucolo sul porno. masturbazione a fumetti... a un certo punto ...continua

    " [...] ancora una volta non ho la minima idea di come andare avanti... non è nemmeno una storia... solo pagine e pagine di me che piagnucolo sul porno. masturbazione a fumetti... a un certo punto il lettore si accorgerà che non porta da nessuna parte. che non ci sarà alcuna resa dei conti, nessuna epifania, niente di niente. "

    ha scritto il 

  • 3

    Non aggiunge niente di nuovo a quanto letto in Poor bastard ; tuttavia, se quest'ultimo mi aveva fatto sbellicare, in Al capolinea prevale una rassegnazione di fondo e un autocompatimento che, ...continua

    Non aggiunge niente di nuovo a quanto letto in Poor bastard ; tuttavia, se quest'ultimo mi aveva fatto sbellicare, in Al capolinea prevale una rassegnazione di fondo e un autocompatimento che, alla lunga, dà sui nervi.

    ha scritto il 

  • 4

    é tornato! Joe Matt torna con il suo solito stile RACCONTO LE MIE GIORNATE. Le conversazioni con i suoi amici Seth e Chester Brown, la pornodipendenza e il conseguento suicidio da pippe. La ...continua

    é tornato! Joe Matt torna con il suo solito stile RACCONTO LE MIE GIORNATE. Le conversazioni con i suoi amici Seth e Chester Brown, la pornodipendenza e il conseguento suicidio da pippe. La difficoltà a relazionarsi. Cinico ed egoista. Mi diverte un mondo.

    ha scritto il 

  • 5

    L'ho notato in libreria e non sono riuscita ad andarmene senza comprarlo. Maude la gatta cagona e litigona. Il montaggio del film, da infilare negli ultimi dieci minuti rimasti del VHS. La ...continua

    L'ho notato in libreria e non sono riuscita ad andarmene senza comprarlo. Maude la gatta cagona e litigona. Il montaggio del film, da infilare negli ultimi dieci minuti rimasti del VHS. La conversazione a tavola con Chester Brown e Seth. Credo che ci saranno al massimo una ventina di vignette in cui non è presente Joe Matt, e di questo solo 4-5 in cui è senza occhiali (mentre si fa la doccia alla fine)! Me ne sono accorta solo rileggendolo, solo gli amici e Trish hanno gli occhi disegnati. Joe e Mario hanno gli occhiali, ed erano talmente espressivi che non me ne sono neppure accorta subito. Adesso vorrei leggere altro di Matt...

    ha scritto il