Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Al di là del bene e del male

Preludio a una filosofia dell'avvenire

By Friedrich Nietzsche

(391)

| Paperback | 9788844031466

Like Al di là del bene e del male ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Al di là del bene e del male dichiara già nel titolo e nel sottotitolo i suoi intenti. Tutte le dottrine filosofiche elaborate nel tempo sono, infatti, per diverse che possano sembrare, più o meno consapevolmente prigioniere della morale. Il p Continue

Al di là del bene e del male dichiara già nel titolo e nel sottotitolo i suoi intenti. Tutte le dottrine filosofiche elaborate nel tempo sono, infatti, per diverse che possano sembrare, più o meno consapevolmente prigioniere della morale. Il pensiero di Nietzsche, spesso frainteso, tocca qui il suo vertice provocatorio e per questo il filosofo - e prima ancora l'uomo - è, come egli stesso si definisce, assolutamente solo.

79 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Il mio libro preferito di Nietzsche....

    Il mio libro preferito di Nietzsche, letto in quinta superiore tramite il quale tra altre cose ho iniziato a costruire la mia etica personale, che è l'unica e sola legge che io segua. PUNTO.

    Mai avuto il coraggio o lo slancio per rileg ...(continue)

    Il mio libro preferito di Nietzsche, letto in quinta superiore tramite il quale tra altre cose ho iniziato a costruire la mia etica personale, che è l'unica e sola legge che io segua. PUNTO.

    Mai avuto il coraggio o lo slancio per rileggerlo in un momento di maggiore maturità, ma credo che avverrà, una mia rilettura. Magari in lingua originale.

    Is this helpful?

    Argento said on Feb 9, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi trovo a casa dei miei perché è domenica e
    perché è ora di pranzo

    allora andiamo a tavola e i miei hanno la tv
    e dunque guardiamo la tv cioè il tg

    e al tg c'è papa bergoglio
    "ma che strano", dico io [io nel signore degli

    anelli assomi ...(continue)

    Mi trovo a casa dei miei perché è domenica e
    perché è ora di pranzo

    allora andiamo a tavola e i miei hanno la tv
    e dunque guardiamo la tv cioè il tg

    e al tg c'è papa bergoglio
    "ma che strano", dico io [io nel signore degli

    anelli assomiglio a gollum]. e papa
    bergoglio risponde alle critiche della

    stampa USA che gli ha dato del marxista
    e bergoglio dice che il marxismo è una dottrina

    sbagliata ma lui ha conosciuto anche dei marxisti
    buoni

    Non riesco ad aggiungere altro
    Quaracchi

    Is this helpful?

    [radek] said on Dec 15, 2013 | 5 feedbacks

  • 2 people find this helpful

    È proprio vero: "danziamo nelle nostre catene"; è un peccato Nietzsche sia stato un così abile autore! Avesse scritto peggio, forse, la gente - echm, la plebe! - non si sarebbe fermata al saccheggio di poche massime da cioccolatino, ma lo avrebbe let ...(continue)

    È proprio vero: "danziamo nelle nostre catene"; è un peccato Nietzsche sia stato un così abile autore! Avesse scritto peggio, forse, la gente - echm, la plebe! - non si sarebbe fermata al saccheggio di poche massime da cioccolatino, ma lo avrebbe letto e capito (o almeno provato a fare) un po' più sistematicamente. (En passant, così come sto provando a fare io). Ma era - in senso rettorico - destino che un uomo che voleva essere preso sul serio venisse alla fine confuso con un "commediante del suo proprio ideale", grazie alle semplificazioni/reificazioni/democratizzazioni perpetuate da chi in Facebook, a titolo di esempio, pretende, con una citazione - magari estrapolata dal contesto - di insegnar a vivere alla gente. Tze! A morte gli insegnanti, noi vogliamo solamente tentatori!

    Is this helpful?

    Mich. Gio. said on Dec 30, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Libro dal titolo quanto mai azzeccato. Una panoramica sui temi filosofici del primo novecento prendendo in considerazione i diversi aspetti del pensiero umano. Libro di non facile lettura, ma sicuramente interessante al di là che si condivida o meno ...(continue)

    Libro dal titolo quanto mai azzeccato. Una panoramica sui temi filosofici del primo novecento prendendo in considerazione i diversi aspetti del pensiero umano. Libro di non facile lettura, ma sicuramente interessante al di là che si condivida o meno il pensiero di Nietzsche.

    Is this helpful?

    Marcomanfro said on Nov 14, 2012 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Rileggere ogni tanto un volume di Nietzsche è terapeutico, serve a spostarsi dalla carreggiata, ad allontanarsi dalla via comunemente percorsa e per un po' guardare le cose da un altro punto di vista. Se ne ricava sempre qualcosa di inaspettato e di ...(continue)

    Rileggere ogni tanto un volume di Nietzsche è terapeutico, serve a spostarsi dalla carreggiata, ad allontanarsi dalla via comunemente percorsa e per un po' guardare le cose da un altro punto di vista. Se ne ricava sempre qualcosa di inaspettato e di sorprendente. Perché Nietzsche non è mai né banale né prevedibile. E, qui, l'idea che la morale non sia quella cosa bella, buona e pacifica, che tutti immaginiamo, è decisiva per chiunque voglia pensare senza pregiudizi e preconcetti la dimensione del nostro agire.

    Is this helpful?

    Stefano Zampieri said on Oct 14, 2012 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book

Page 19 , 20 , 43 , 47 , 49 , 50 , 51 , 55 , 56 , 66 , 67 , 68