Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Al paradiso delle signore

Edizione integrale

By Emile Zola

(78)

| Others | 9788854114326

Like Al paradiso delle signore ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Un romanzo che esplora lucidamente l'universo femminile, un testo che dà la misura del talento rappresentativo e dell'acutezza dello sguardo sociale del grande narratore francese. La vicenda della giovane provinciale Denis che, approdata timidamente Continue

Un romanzo che esplora lucidamente l'universo femminile, un testo che dà la misura del talento rappresentativo e dell'acutezza dello sguardo sociale del grande narratore francese. La vicenda della giovane provinciale Denis che, approdata timidamente a Parigi, riesce a evitarne le insidie e a domarne i mostri solo in virtù della sua integrità e della sua dolcezza, non ha nulla di edulcorato né di consolatorio: è invece, per energia di scrittura e profondità di analisi, il diagramma di un destino femminile che si realizza nel quadro di una società opulenta e spietata mantenendo intatti la sua dignità e il suo spessore.

80 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Zola descrive minutamente tutti i retroscena della febbrile corsa all'acquisto nel santuario delle donne: il Paradiso delle Signore. E fa da sfondo la nascita di un amore tra il padrone e la giovane Denise.

    Is this helpful?

    Kiaretta► said on Jul 12, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    libro bellissimo, ogni pagina una rivelazione. Incredibili le descrizioni degli allestimenti nei grandi magazzini,incredibili le riflessioni sulle dinamiche del commercio(anche molto attuali)...
    in mezzo a questa società dominata dalle crudeli leggi ...(continue)

    libro bellissimo, ogni pagina una rivelazione. Incredibili le descrizioni degli allestimenti nei grandi magazzini,incredibili le riflessioni sulle dinamiche del commercio(anche molto attuali)...
    in mezzo a questa società dominata dalle crudeli leggi del progresso improvviso e dolcissimo scoppia l'amore...
    PROPOSITI PER L'ESTATE:leggere quanto più zola possibile

    Is this helpful?

    Lalli927 said on Jun 28, 2014 | Add your feedback

  • 4 people find this helpful

    Il protagonista di questo bel romanzo di Zola è il grande magazzino, che nasce nell'ultima parte del 1800 con tecniche sorprendentemente moderne. Infatti la pubblicità, i saldi, lo studio di come fare le vetrine e disporre la merce per attirare la cl ...(continue)

    Il protagonista di questo bel romanzo di Zola è il grande magazzino, che nasce nell'ultima parte del 1800 con tecniche sorprendentemente moderne. Infatti la pubblicità, i saldi, lo studio di come fare le vetrine e disporre la merce per attirare la clientela e anche le clienti shop addicted risalgono già ad allora ed è fantastica la capacità con cui Zola descrive tutti i dettagli di meccanismi che ci sono tanto familiari. Nelle tipiche corde di Zola l'accento sulla vita dei commessi, la costrizione nelle stanzette all'ultimo piano del magazzino, il lavoro incessante, le scarse tutele.
    La storia che lega il romanzo è invece poco riuscita, con venature rosa che si spiegano solo pensando che il romanzo mirava ad un target femminile molto preciso.

    Is this helpful?

    mafalda0250 said on Mar 27, 2014 | Add your feedback

  • 2 people find this helpful

    AU BONHEUR DES DAMES è l'undicesimo dei venti romanzi costituenti il ciclo dei Rougon-Macquart, con il quale Emile Zola intese proporre una “storia naturale e sociale di una famiglia sotto il Secondo Impero “.
    Octave Mouret è l'homo novus, il pionier ...(continue)

    AU BONHEUR DES DAMES è l'undicesimo dei venti romanzi costituenti il ciclo dei Rougon-Macquart, con il quale Emile Zola intese proporre una “storia naturale e sociale di una famiglia sotto il Secondo Impero “.
    Octave Mouret è l'homo novus, il pioniere di un commercio che necessita di enormi capitali e che deve svolgersi su grandi ed attraenti superfici espositive perché le folle vi abbiano agevole accesso. Un commercio fondato sulla produzione in serie, sulle ingenti risorse destinate alla pubblicità ed ai gadget, sui prezzi fissi e sugli sconti, sull'acquisto di ciò che è “grazioso ed inutile”, sul “reso” (una sorta di “soddisfatti o rimborsati” ante litteram). Insomma, per dirla in altro modo, il cliente diventa consumatore. Trasformazioni che, ineluttabili, preludono al declino della weltanschauung ottocentesca ed alla rapida affermazione di nuovi valori, caratterizzati dalla certezza di un progresso illimitato ed affidabile - vedi alla voce “futurismo” -.
    Le “naturalistiche” descrizioni della sede del grand magasin, delle merci esposte e degli addobbi, delle cucine e del refettorio, delle condizioni di vita dei commessi rendono conto dello studio, della raccolta di materiali e dell'osservazione diretta realizzati dall'autore in preparazione del libro. Il medesimo lavoro è alla base de IL VENTRE DI PARIGI, ambientato nei mercati generali della capitale francese, Les Halles.
    Libro di sconcertante attualità!

    Is this helpful?

    Antonio6060 said on Dec 28, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    La trama del romanzo è un po' banale: una Cenerentola moderna, una fanciulla che. con la sua virtù, la sua bontà e la sua pazienza, supera gli ostacoli, le privazioni e le difficoltà della vita fino a diventare padrona e signora del cuore del ricco ...(continue)

    La trama del romanzo è un po' banale: una Cenerentola moderna, una fanciulla che. con la sua virtù, la sua bontà e la sua pazienza, supera gli ostacoli, le privazioni e le difficoltà della vita fino a diventare padrona e signora del cuore del ricco Mouret. Ma ciò che colpisce soprattutto nel romanzo è tutto l'apparato che ruota intorno a questo grande, enorme, magazzino "Il paradiso delle signore". Più il magazzino cresce, più spariscono i piccoli commercianti e botteghe (non molto diverso dalla situazione attuale). Più si riempe di oggetti vari, più sono attratte come api al miele, le donne, grande strumento di acquisto che denota il successo o il fallimento di una azienda.

    Is this helpful?

    Annylisa84 said on Dec 18, 2013 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book