Alberi

Testo originale a fronte

Voto medio di 17
| 14 contributi totali di cui 4 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
***AmeLiA***
Ha scritto il 18/11/12
I versi più belli: "Nell'oasi del ricordo è appena sgorgata una sorgente È per farmi piangere ero così felice nella folla la verde folla del bosco con l'ansia di smarrirmi e la paura di ritrovarmi. Non scordate la vostra piccola amica alberi della mi...Continua
Neonsynth
Ha scritto il 14/06/10

Ogni strofa è come l'aria fresca che scherza lieve con i capelli e che modella le note di una melodia appena percettibile, eseguita con maestria dalle fronde che meravigliate si risvegliano al suo passaggio...

Karonhisake
Ha scritto il 13/04/10
La lingua verde degli alberi
Difficile trovare altre parole per parlare di queste poesie dopo aver letto quelle di Albinati nell'Introduzione:"l'albero è il prodotto libero della terra, l'albero è il tempo, racchiuso nei cerchi concentrici del suo legno, e la storia, incatenata...Continua
Totila
Ha scritto il 13/06/09
Esercizio poetico
"Alberi" è un esercizio poetico di Prèvert.Ma il libro mostra una sua peculiarità nell'origine dell'ispirazione,che non risale come spesso alla città ma direttamente alla natura,una natura ilare e svagata,contro la quale l'uomo civilizzato non cessa...Continua

Neonsynth
Ha scritto il Jun 14, 2010, 17:04
[...] Presto gli uomini andarono così veloci da nessuna parte che stavano di continuo in qualunque luogo con grandi ferraglie bizzarre che ovunque mandavano tutto in rovina [...]
Pag. 89
Neonsynth
Ha scritto il Jun 14, 2010, 17:02
[...] È millenario aggiunge il vecchio con gran semplicità Molto più vecchio di me e tuttavia tanto più giovane Millenario e sempre verde E nella voce dell'apprendista centenario c'è un poco d'invidia molta ammirazione un gran sgomento e un'immensa...Continua
Pag. 63
Neonsynth
Ha scritto il Jun 14, 2010, 17:01
[...] Un ulivo tutto solo getta disperatamente verso il cielo bruciato due braccia di carbone come un negro linciato.
Pag. 61
Neonsynth
Ha scritto il Jun 14, 2010, 17:00
Un vento folle che viene dal mare urla canta sibila e ride Un grande cane rosso folle anche lui gli corre dietro leccando i muri L'azzurro del cielo è spazzato via dal vento nero dell'incendio [...]
Pag. 59
Neonsynth
Ha scritto il Jun 14, 2010, 16:59
[...] Oh io non sono superstizioso ma vorrei toccar legno per non diventarlo [...]
Pag. 51

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi