Albertina scomparsa

Alla ricerca del tempo perduto

di | Editore: Mondadori
Voto medio di 129
| 20 contributi totali di cui 13 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
"La fuggitiva", una delle parti più intense e drammatiche della "Ricerca deltempo perduto", il grande capolavoro dello scrittore francese, narra la storiadell'infelice amore del narratore per la giovane Albertine, una passi ...Continua
Morena
Ha scritto il 26/11/17
La morte della povera Albertine dopo la suafuga non fa altro che enfatizzare il solipsismo e l'ipocrisia dell'io narrante. Dopo averla praticamente costretta ad andarsene, dopo essersi detto che non la ama e che non gli importa nulla di lei, il narra...Continua
il molto accorto...
Ha scritto il 15/02/16
[...]I legami fra un essere e noi non esistono che nel nostro pensiero. L'affievolirsi della memoria li allenta, e a dispetto dell'illusione di cui vorremmo esser vittime e di cui, per amore, per amicizia, per cortesia, per rispetto umano, per dovere...Continua
EmptyWords
Ha scritto il 17/07/15
SPOILER ALERT
La prima metà del sesto volume della Ricerca è infinitamente meravigliosa (credo d'aver evidenziato quasi ogni pagina): i temi dell'amore, della sofferenza e dell'oblio sono sviluppati in modo sublime, con il medesimo stile perfetto tipico - ormai po...Continua
mariafre
Ha scritto il 23/08/14
Il contrario dell'innamoramento
Questo segmento della Recherche è un percorso psicologico maestoso elaborato dal Narratore in non moltissime pagine, ricche però di insoliti colpi di scena. Il percorso parte dalla sofferenza d'amore per poi svolgersi consapevolmente verso l'indiffer...Continua
Don Blasco di La...
Ha scritto il 09/07/14
Siamo quasi alla fine; il Tempo Perduto sta terminando. Sviluppi impensabili, ancora una volta. È davvero un gran libro, come tutti gli altri; anzi, forse - non ne sono ancora sicuro - è addirittura superiore. Prossima e ultima fermata ---> "Il t...Continua

Tommaso Querini
Ha scritto il Mar 31, 2012, 10:42
Così si svolgeva nella nostra sala da pranzo, sotto l'amica luce delle lampade, una di quelle conversazioni nelle quali la saggezza, non delle nazioni, ma delle famiglie, impadronendosi di qualche avvenimento [..] e infilandolo sotto la lente d'ingra...Continua
Pag. 240
Tommaso Querini
Ha scritto il Mar 31, 2012, 10:20
Perché mi sentivo solo. Le cose m'erano divenute estranee, non avevo più la calma sufficiente per dedurre qualche stabilità dai palpiti del mio cuore e introdurla in esse. La città che mi stava dinanzi aveva smesso di esser Venezia. La sua personalit...Continua
Pag. 230
Tommaso Querini
Ha scritto il Mar 31, 2012, 10:17
Ma allora pensai: tenevo ad Albertine più che a me stesso; ora non tengo più a lei perché per un certo tempo ho cessato di vederla. Ma il mio desiderio di non essere separato da me stesso dalla morte, di risuscitare dopo la morte, quel desiderio non...Continua
Pag. 227
Tommaso Querini
Ha scritto il Mar 31, 2012, 10:13
E accorgendomi di non provare gioia di saperla viva, di non amarla più, avrei dovuto essere più sconvolto di chi, guardandosi in uno specchio dopo mesi di viaggio o di malattia, s'avvede di aver i capelli bianchi e un viso nuovo, d'uomo maturo o di v...Continua
Pag. 224
Tommaso Querini
Ha scritto il Mar 31, 2012, 10:05
quel che si ama è troppo nel passato, consiste troppo nel tempo perduto insieme perché si abbia bisogno di tutta la donna; si vuol solo esser certi che è lei, non sbagliarsi sull'identità, ben più importante, per chi ama, della bellezza; le guance po...Continua
Pag. 29

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Jul 08, 2016, 09:15
843.912 PRO/VI 5035 Letteratura Francese

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi