Alex

Di

Editore: Arnoldo Mondadori

3.9
(749)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 308 | Formato: eBook | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Portoghese , Spagnolo , Inglese , Chi tradizionale , Catalano

Isbn-10: 8852021043 | Isbn-13: 9788852021046 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Stefano Viviani

Disponibile anche come: Copertina rigida , Altri , Paperback

Genere: Criminalità , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Alex?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 5

    一開始我小看這本書了
    看到評論說媲美龍紋身的女孩
    想說不厚的書能如何精彩呢?
    一開讀後我被吸引住了
    好久沒看到一定要到結束才看透劇情的
    每一步的架構都是精心的安排
    推薦給愛看偵探懸疑小說的人
    這又是一位值得追的作者

    ha scritto il 

  • 5

    Thriller psicologico estremamente intelligente, con un vero colpo di scena, non forzato e studiato bene nei dettagli. Sorprende.
    Leggerò sicuramente altro di questo autore, mi spiace solo di aver comi ...continua

    Thriller psicologico estremamente intelligente, con un vero colpo di scena, non forzato e studiato bene nei dettagli. Sorprende.
    Leggerò sicuramente altro di questo autore, mi spiace solo di aver cominciato col secondo libro di una trilogia ma non avevo grandi aspettative e dubitavo che avrei voluto leggere altri suoi libri. Fa sempre piacere ricredersi.

    ha scritto il 

  • 0

    Ingredienti: un passato di violenze e sottomissioni, un presente di omicidi e sequestri, un futuro di vendette e colpi di scena, un commissario a riannodare e sgrovigliare i fili che nascondono la ver ...continua

    Ingredienti: un passato di violenze e sottomissioni, un presente di omicidi e sequestri, un futuro di vendette e colpi di scena, un commissario a riannodare e sgrovigliare i fili che nascondono la vera identità di una ragazza misteriosa.
    Consigliato: a chi cerca il sottile confine tra vittime e carnefici, a chi indaga sul delicato limite tra verità e giustizia.

    ha scritto il 

  • 1

    aguzzino / vitima e crudeltà finché ne vuoi. Ma che palle!

    Fa leva su una morbosità fine a se stessa. Il genere è quello del supplizio, del prigioniero inconsapevole e dell'insospettabile predatore (o predatrice). Ma che palle! vedo sotto che il libro piace. ...continua

    Fa leva su una morbosità fine a se stessa. Il genere è quello del supplizio, del prigioniero inconsapevole e dell'insospettabile predatore (o predatrice). Ma che palle! vedo sotto che il libro piace... a me , un libro così, è indigesto. L'ho finito per masochismo.

    ha scritto il 

  • 4

    Nessuno fa il suo mestiere

    Ti tiene incollato fino all'ultima pagina. Ben scritto. Personaggi notevoli.
    Nessuno fa quello che dovrebbe fare, ma alla fine il lettore è più che soddisfatto.

    ha scritto il 

  • 5

    Com'è profondo il noir

    Quelli di Lemaitre non sono semplicemente libri gialli. Sono percorsi dentro e fuori dall'animo umano: meschino, violento, oscuro e derelitto come non mai in quest'epoca.
    Alex è un continuo rimando tr ...continua

    Quelli di Lemaitre non sono semplicemente libri gialli. Sono percorsi dentro e fuori dall'animo umano: meschino, violento, oscuro e derelitto come non mai in quest'epoca.
    Alex è un continuo rimando tra vittima e carnefice, una camaleontica mutazione dell'uno nell'altro. L'avvicendarsi dei fatti ti inchioda alle pagine, alla storia, commovente e atroce, a volte cruda e cruenta. Ma in un modo bellissimo e profondo. La scuola del noir alla James Ellroy ha un degno erede.
    Gran libro, gran giallo e grande scrittore.

    ha scritto il 

  • 3

    Tosto

    Un ottimo thriller, ben congegnato, che ti tiene avvinto fino alla fine. Certo è un libro tosto, una storia dura e dolorosa. A leggere i delitti di Alex ti chiedi il perchè di tanta violenza apparente ...continua

    Un ottimo thriller, ben congegnato, che ti tiene avvinto fino alla fine. Certo è un libro tosto, una storia dura e dolorosa. A leggere i delitti di Alex ti chiedi il perchè di tanta violenza apparentemente insensata. Ma poi capisci e comprendi tutto, capisci che ogni delitto ha il suo perchè.
    Una storia comunque terrificante, e quando ne capisci le motivazioni non riesci a non prendere posizione a favore di Alex.
    Però una cosa mi lascia perplesso.
    Quando sta terminando la seconda parte, e chi ha letto il libro capisce cosa intendo, io avevo intuito subito chi sarebbe stato l'accusato nella terza parte; il protagonista che fino a quel momento non era praticamente mai apparso. Così come all'inizio della terza e ultima parte, durante l'interrogatorio, avevo intuito subito quale trappola era stata preparata alla persona interrogata.
    Ma più ci penso e più sono convinto che qui sta l'abilità di Lemaitre, prepararti al colpo di scena facendoti arrivare da solo. La sorpresa così è più gradevole, vissuta. E proprio per questo rimani incollato al libro.
    Consiglio di leggere questo thriller a digiuno però, è per stomaci forti.

    ha scritto il 

Ordina per