Alex Ferguson My Autobiography

By

Publisher: Hachette UK

3.6
(71)

Language: English | Number of Pages: 496 | Format: Others | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 1848948638 | Isbn-13: 9781848948631 | Publish date: 

Also available as: Hardcover

Category: Biography , Sports, Outdoors & Adventure

Do you like Alex Ferguson My Autobiography ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sir Alex announced his retirement as manager of Manchester United after 27 years in the role.
Sorting by
  • 4

    I was heartbroken when Nicky Butt left the club. I am glad to read that Sir Alex has the same feeling towards Nicky Butt and Phil Neville.

    If what Sir Alex mentions is not sugar-coated, there should b ...continue

    I was heartbroken when Nicky Butt left the club. I am glad to read that Sir Alex has the same feeling towards Nicky Butt and Phil Neville.

    If what Sir Alex mentions is not sugar-coated, there should be no sudden emerging stars, All the potential youngsters are well scouted. It is only a matter when you can lure them to your clubs.

    In short, a good book to read if you are interested in Manchester United and Alex Ferguson.

    said on 

  • 4

    Solitamente non amo le biografie, ma quella di Sir Alex andava letta assolutamente. Ti tiene incollato dalla prima all'ultima pagina. Ovviamente devi amare il calcio per leggere questo libro.

    said on 

  • 5

    Quasi quasi invio il libro a Thohir...

    Se stai per 25 anni seduto sulla panchina dei Red Devils, un motivo c'è.
    Il libro che tutti i dirigenti del mondo del calcio dovrebbero leggere, per imparare come si gestiscono i calciatori, come si f ...continue

    Se stai per 25 anni seduto sulla panchina dei Red Devils, un motivo c'è.
    Il libro che tutti i dirigenti del mondo del calcio dovrebbero leggere, per imparare come si gestiscono i calciatori, come si fa il mercato in modo serio e come si cercano giovani talenti nel mondo.
    Mi aspettavo un capitolo in più, dedicato ad Eric Cantona, peccato manchi.
    Grazie Sir Alex, per aver condiviso con i lettori i tuoi segreti e le tue emozioni.

    said on 

  • 4

    Il maestro si racconta divinamente

    E' un libro sincero, con confessioni fatte come ad un amico, senza peli sulla lingua.
    Qui si fondono il calcistico e l'umano, al termine della parabola lavorativa di un uomo che continua a citare la m ...continue

    E' un libro sincero, con confessioni fatte come ad un amico, senza peli sulla lingua.
    Qui si fondono il calcistico e l'umano, al termine della parabola lavorativa di un uomo che continua a citare la moglie e la famiglia, oltre che i calciatori a lui più affezionati, e perciò trattati da figli.

    said on 

  • 5

    Letteralmente D-I-V-O-R-A-T-O!!!
    Auto biografia splendida!!!
    Immancabili per i chi ama il calcio...e non solo!!!
    Unico neo... manca un capitolo dedicato a Giggs!

    said on 

  • 5

    Sono molto appassionato di biografie e sono convinto che onerosi corsi di formazione che vengono propinati da presunti santoni valgano estremamente meno di un libro in cui sono racchiuse la vita, la f ...continue

    Sono molto appassionato di biografie e sono convinto che onerosi corsi di formazione che vengono propinati da presunti santoni valgano estremamente meno di un libro in cui sono racchiuse la vita, la filosofia e la visione del mondo di persone di grosso spessore.
    Sir Alex Ferguson è certamente una di queste. Libro appassionante che racchiude tanta saggezza e aneddoti molto interessanti.

    said on 

  • 4

    Parafrasando Libero De Rienzo nel film Santa Maradona, mi chiesi tra me e me: "La biografia di Sir Alex, l'uomo che allenato per 25 anni lo United e ha vinto tutto...ci sarà qualcosa di buono no?"
    E s ...continue

    Parafrasando Libero De Rienzo nel film Santa Maradona, mi chiesi tra me e me: "La biografia di Sir Alex, l'uomo che allenato per 25 anni lo United e ha vinto tutto...ci sarà qualcosa di buono no?"
    E s, in effetti qualcosa di buono c'è.
    E' un bel libro che consiglio a chi ama il calcio inglese, non per forza lo United, ed è affascinato dalle persone che lo hanno reso celebre nel mondo.
    Il libro è scritto bene e in modo piacevolmente anomalo, nel senso che non segue un percorso storico preciso, ma saltella qua e la, restando sempre chiaro.
    4 stelle perchè tra i vari capitoli dedicati ai giocatori, spicca in assoluto l'assenza di Eric Cantona. Pecca incredibile.

    said on 

  • 4

    Per tutti gli allenatori e gli appassionati di calcio

    Leggere il percorso fatto da Alex Ferguson nel calcio inglese è davvero stimolante. Il capitolo dedicato alle statistiche occupa più del 10% del libro e ci sono 40 anni di allenatore che possono ispir ...continue

    Leggere il percorso fatto da Alex Ferguson nel calcio inglese è davvero stimolante. Il capitolo dedicato alle statistiche occupa più del 10% del libro e ci sono 40 anni di allenatore che possono ispirare chi vuol essere protagonista in panchina. Ci sono i capitoli dedicati ai suoi giocatori (Rooney, Ronaldo, Scholes, Giggs) e alle rivalità con le squadre come Liverpool, Chelsea, Manchester City, Barcellona o con gli allenatori come Benitez, Mourinho (descritto come un amico), Mancini, Wenger. Bello quando descrive la solitudine dell'allenatore ("tu hai bisogno di contatto umano, ma gli altri pensano che tu sia troppo occupato), o quando descrive il pacco che ti arriva quando acquisti un giocatore ("devi lavorarci un po'...").
    Stupendo quando dichiara: "Roy, se sono cambiato è perchè oggi non è ieri. La situazione è diversa, abbiamo giocatori di 20 nazionalità diverse. Dici che sono cambiato? lo spero. Non sarei riuscito a sopravvivere se non fossi cambiato".
    Brillante il paragone con il mondo degli scacchi. "Dovessi cominciare ora, obbligherei tutti i giocatori a imparare a giocare a scacchi, per sviluppare l'abilità di concentrarsi. Quando impari a giocare a scacchi puoi metterci tre o quattro ore a finire una partita, ma una volta che sei diventato esperto e inizi a giocare impiegando 30 secondi per mossa, quello è il traguardo. Decidere velocemente quando sei sotto pressione. Ecco che cos'è il calcio".
    Per i giocatori è utile sapere anche che "il vantaggio di un allenatore è che sa che i giocatori vogliono giocare; vorrebbero essere tutti in campo e se li privi di questo piacere è come se togliessi loro la vita. Questo è il metodo estremo, il maggior strumento di potere a tua disposizione."
    Leggere questo libro può essere utile a tanti.

    said on