Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

All That Remains

By

Publisher: Warner Books

3.7
(2059)

Language:English | Number of Pages: 438 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Chi traditional , German , Japanese , French , Italian , Spanish , Dutch , Hungarian , Portuguese

Isbn-10: 075153045X | Isbn-13: 9780751530452 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Audio Cassette , Hardcover , Others , Library Binding , Audio CD , eBook

Category: Crime , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like All That Remains ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A serial killer is loose in Richmond, specializing in attractive young couples whose bodies are inevitably found in the woods months later -- minus their shoes and socks. After months of exposure to all the elements, all that remains of this killer's victims has in every case left Chief Medical Examiner Dr. Kay Scarpetta unable even to determine an exact cause of death. Frustrated that her high-tech forensic skills have apparently proved useless, Kay enlists the help of and ace crime reporter and a psychic whose powers have been vouched for by the FBI. Racing against time, Kay finds she must draw upon her own personal resources to track down a murderer skilled at eliminating every clue. All that remains to her now is her courage and intuition and the will to stop a killer before he can strike again.

Sorting by
  • 5

    Avevo appena 12 anni quando con avidità ho frugato nello scatolone di libri che mia zia mi regalò in seguito a un trasloco e vi trovai questo libro: lo lessi in un week-end tutto d'un fiato. Da ...continue

    Avevo appena 12 anni quando con avidità ho frugato nello scatolone di libri che mia zia mi regalò in seguito a un trasloco e vi trovai questo libro: lo lessi in un week-end tutto d'un fiato. Da allora, Patricia Cornwell è diventata come una droga. E ciò che me la fa amare di più non è la sua profonda conoscenza della medicina legale, ma il modo intenso, affascinante, tetro, crudele in cui riesce a rendere i fatti e i personaggi. Key Scarpetta è favolosa, e gli altri personaggi non sono da meno.

    said on 

  • 4

    El tercero de la saga y por ahora muy bien. El suspense en su argumento, te mantiene en vilo de principio a fin, aunque sigue la misma táctica que los otros dos.

    said on 

  • 3

    Quel che rimane

    Un romanzo carino, la lettura abbastanza scorrevole e semplice e una trama che all'inizio incuriosisce ma che nel procedere con la lettura delle pagine non mi ha saputo appassionare e coinvolgere ...continue

    Un romanzo carino, la lettura abbastanza scorrevole e semplice e una trama che all'inizio incuriosisce ma che nel procedere con la lettura delle pagine non mi ha saputo appassionare e coinvolgere completamente, anzi, in alcuni punti mi sono un pochino estraniata, come se mi annoiassi e non riuscissi ad entrare in quel momento particolare della storia, non ha saputo creare quella suspance che a me piace tanto mentre leggo un thriller o un romanzo giallo, non ci sono scene che mi sono piaciute o che mi hanno colpito in maniera particolare e il finale l'ho trovato un pochino deludente, mi aspettavo qualcosa di più particolare, invece, mi è sembrato frettoloso, superficiale e alcuni momenti e particolari poco approfonditi. Non mi ha lasciato, al termine della lettura, particolare sensazione ed emozione particolarmente buona, anzi, ero addirittura felice di aver terminato la lettura. E' il primo libro della Cornwell che leggo e sicuramente sarà anche l'ultimo che leggerò..

    said on 

  • 3

    Consigliato

    Questo è il terzo libro dell’autrice Patricia Cornwell che leggo. Prima ancora di aprirlo e di leggere le prime pagine ero già partita dell’idea che mi avrebbe deluso, nonostante la trama ...continue

    Questo è il terzo libro dell’autrice Patricia Cornwell che leggo. Prima ancora di aprirlo e di leggere le prime pagine ero già partita dell’idea che mi avrebbe deluso, nonostante la trama sembrasse invitante. Mi premettevo già tutto ciò a causa dei precedenti due libri. Lo stile della Cornwell non mi era piaciuto: mancava di suspance, di paura, di attrattiva, mancava quel non so che tipico dei libri thriller. Non dico che ora sia andata tanto meglio da questo punto di vista. Rimango dell’idea che i thriller è meglio lasciarli scrivere a qualcun altro, nonostante le sue idee siano molto appetibili. Manca gusto nei suoi libri, manca una ricostruzione passo dopo passo degli eventi, manca l’avvicinarsi sempre di più alla scoperta dell’assassino, si perde troppo nella descrizione degli omicidi, dei personaggi, dei luoghi, degli eventi (qui verrò sicuramente additata da coloro che sono appassionati dei suoi libri). A mio parere dovrebbe cercare di svelare la storia pezzo per pezzo tra le pagine del libro, arrivare ad identificare l’assassino assieme al lettore, invece di svelare così di punto in bianco il suo nome, e chiudere la storia alla bell’e meglio. Nonostante questo lunga premessa lo stile della Cornwell è migliorato. È riuscita a accattivarsi il mio interesse fin dalle prime righe, ho letto più che volentieri questo libro e mi sono affezionata ai diversi personaggi che popolano la narrazione. Perciò voglio essere così buona da valutarlo un buon libro, nonostante a mio parere non si possa definire un best-seller.

    said on 

  • 3

    Buon ritmo, ma trama debole

    E' il primo libro della Cornwell che mi è capitato di leggere. Si tratta di un thriller con un buon ritmo, ma l'ampia costruzione degli elementi della trama non trova un adeguato sbocco. Mi spiego: ...continue

    E' il primo libro della Cornwell che mi è capitato di leggere. Si tratta di un thriller con un buon ritmo, ma l'ampia costruzione degli elementi della trama non trova un adeguato sbocco. Mi spiego: nel corso della storia l'Autrice introduce molti dettagli che poi non vengono ricondotti ad unità finale. E' come se, arrivata a metà del libro, la Cornwell avesse deciso di completarlo in fretta senza dare una spiegazione a molti fatti narrati.

    said on 

Sorting by