Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Alla ricerca del piacere

Di

Editore: Einaudi (Supercoralli)

3.4
(131)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 299 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8806206923 | Isbn-13: 9788806206925 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Giovanna Scocchera

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Alla ricerca del piacere?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Figlio di un modesto impiegato universitario e di un'affascinante maestra di canto originaria di Parigi, Piet Barol si muove con dimestichezza nella Amsterdam della belle époque. Il suo, tuttavia, è sempre un ruolo da comprimario, perché pur essendo esperto conoscitore del piacere fisico e intellettuale in ogni sua forma, deve fare i conti con gli scarsi mezzi economici a sua disposizione. Questo non gli impedisce di sognare in grande, di desiderare una vita agiata in luoghi esotici e, finalmente, l'abbandono ai piaceri che sa di potersi procurare grazie al fascino e all'astuzia di cui è provvisto. Per soddisfare le proprie ambizioni, Piet decide di mettersi al servizio dei Vermeulen-Sickerts - una delle famiglie più ricche e influenti di Amsterdam - in qualità di tutore del loro figlio più picco-lo. Oltre a conoscere diverse lingue straniere, Piet è anche un discreto pianista, e sarà proprio grazie a questo talento che riuscirà a comunicare con il giovane Egbert, affetto da una gravissima forma di agorafobia che lo reclude in casa da anni. Il ragazzo è solo uno dei membri della famiglia e della servitù di casa Vermeulen-Sickerts che in un modo o nell'altro si riveleranno sensibili al fascino di Piet. Una galleria di personaggi - dalle giovani figlie Constance e Louisa al domestico Didier, dal padrone di casa Maarten alla sua insoddisfatta moglie Jacobina - tutti vividi in sé ma in orbita costante intorno alla figura magnetica dell'edonista Piet.
Ordina per
  • 2

    Poteva essere un ottimo romanzo e invece questa volta Mason mi ha delusa. Sapevo che si trattava di un romanzo erotico, e non è questo il motivo della delusione, le scene erotiche non sono molte e ...continua

    Poteva essere un ottimo romanzo e invece questa volta Mason mi ha delusa. Sapevo che si trattava di un romanzo erotico, e non è questo il motivo della delusione, le scene erotiche non sono molte e non le ho trovate particolarmente piccanti, quello che mi ha deluso è proprio la narrazione e lo sviluppo della storia, poco approfondita, frettolosa, e poco coinvolgente. La materia prima c’è, l’Olanda del primo novecento, lo stile di vita dei ricchi mercanti, le prospettive di espansione in America e Sud Africa, i primi sintomi della Grande Depressione, peccato che non abbia saputo trovare l’ispirazione per scrivere un romanzo all’altezza di Alla deriva o Noi.

    ha scritto il 

  • 4

    Amsterdam della belle epoque un giovane bello e cinico disposto a tutto per la sua scalata sociale...si legge velocemente e con piacere grazie anche alle sue note piu' piccanti....

    ha scritto il 

  • 3

    Caterina:

    Ambientato negli anni '20, un ragazzo del ceto medio alla ricerca di ricchezza e libertà si fa assumere come tutore di un ragazzino di 10 anni affetto da agorafobia da una ricchissima famiglia ...continua

    Ambientato negli anni '20, un ragazzo del ceto medio alla ricerca di ricchezza e libertà si fa assumere come tutore di un ragazzino di 10 anni affetto da agorafobia da una ricchissima famiglia Olandese. Famiglia che consta di un nutrito numero di personale di servizio, due figlie femmine, una moglie e un marito. Lui è bello, bellissimo. Sa di essere bello, e vuole usare il suo aspetto fisico, il suo bel modo e l'eccitazione che provoca negli altri per arrivare dove vuole.

    Un romanzo molto ben scritto, divertente e sfacciato. Non l'ho ancora finito, ma ieri mi ha rapita. Ovviamente niente di sfacciato, solo allusioni, ma molto azzeccate.

    ha scritto il 

  • 3

    mah...

    il libro è ben scritto, la storia avvincente, ma...terminata la prima parte, sembra quasi che mason avesse dovuto consegnare il manoscritto all'editore entro pochi giorni ed il finale lo conferma. ...continua

    il libro è ben scritto, la storia avvincente, ma...terminata la prima parte, sembra quasi che mason avesse dovuto consegnare il manoscritto all'editore entro pochi giorni ed il finale lo conferma. partito molto bene, l'entusiasmo nella lettura è andato via via scemando, fino a lasciarmi l'amaro in bocca. ridicole le polemiche per le scene erotiche che mi sono sembrate poche e castigate.

    ha scritto il 

  • 4

    Leggere Mason è come dedicarsi ad un libro Harmony ben scritto. Per quanto mi riguarda, è un lusso che mi concedo ogni volta che esce un suo libro. Pur nell'esilità delle trame e nella scontatezza ...continua

    Leggere Mason è come dedicarsi ad un libro Harmony ben scritto. Per quanto mi riguarda, è un lusso che mi concedo ogni volta che esce un suo libro. Pur nell'esilità delle trame e nella scontatezza di alcuni passaggi, le sue descrizioni e i suoi dialoghi consentono uno svago totale e un'immersione altrettanto totale. L'efetto su di me è quello di vedere (e rivedere) "pretty woman" sul divano, con cioccolatini a disposizione. Farà ingrassare, sarà poco colto, ma che soddisfazione...Ps il libro non finisce, promessa di una prosecuzione (immagino) già prevista

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Richard Mason è uno dei miei autori contemporanei preferiti, ho letto e riletto le sue storie, rimanendone sempre affascinata e andando controcorrente dirò che per me il suo capolavoro è "Le ...continua

    Richard Mason è uno dei miei autori contemporanei preferiti, ho letto e riletto le sue storie, rimanendone sempre affascinata e andando controcorrente dirò che per me il suo capolavoro è "Le stanze illuminate". In più parliamo di un autore che non sforna libri ogni due per tre quindi avevo grandi, grandissime aspettative in questo libro. Aspettative che, ahimè, sono state distrutte.

    Premetto che l'idea di un Becky Sharp al maschile mi affascinava, ma sono rimasta delusa dal poco approfondimento che la storia ha in generale: non vengono approfonditi i personaggi, che anzi vengono gettati uno dopo l'altro davanti agli occhi del lettore, non si approfondisce la storia che passa dal promettente inizio in una famiglia borghese di Amsterdam per finire da tutt'altra parte.

    Mi sembra che Mason abbia voluto strafare o che non avendo idee complete per un libro ha messo di tutto un po' in un unico calderone. Bocciato. A malincuore, ma bocciato.

    ha scritto il 

  • 4

    La scrittura di quest'uomo mi piace moltissimo, e il protagonista è esattamente come io mi immagino sia lui. Un vago collegamento ad Andrea Sperelli in chiave positiva mi ha fatto apprezzare questo ...continua

    La scrittura di quest'uomo mi piace moltissimo, e il protagonista è esattamente come io mi immagino sia lui. Un vago collegamento ad Andrea Sperelli in chiave positiva mi ha fatto apprezzare questo libro ancora di più. Continua?

    ha scritto il 

  • 3

    Mah! Secondo me le pagine belle di sesso nei romanzi sono pochissime, quasi nessuna, difficilissimo scriverle senza cadere nella farsa, qua ce ne sono un sacco, troppe? Dopo di che, l'ambientazione, ...continua

    Mah! Secondo me le pagine belle di sesso nei romanzi sono pochissime, quasi nessuna, difficilissimo scriverle senza cadere nella farsa, qua ce ne sono un sacco, troppe? Dopo di che, l'ambientazione, ricca Amsterdam primi novecento, é pure interessante, il protagonista dotato di ambizione sfrenata non é male!

    ha scritto il