Allegro ma non troppo

By

Publisher: Crítica

4.1
(2076)

Language: Español | Number of Pages: 87 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Italian

Isbn-10: 8484322270 | Isbn-13: 9788484322276 | Publish date: 

Also available as: Mass Market Paperback , Others

Category: History , Humor , Social Science

Do you like Allegro ma non troppo ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Sorting by
  • 5

    Dopo il divertissement sul mercato delle spezie nel medioevo colpisce l'universalità del testo sulla stupidità umana: Opera di rigorosa scienza patafisica ma sorprendentemente riscontrabile nella real ...continue

    Dopo il divertissement sul mercato delle spezie nel medioevo colpisce l'universalità del testo sulla stupidità umana: Opera di rigorosa scienza patafisica ma sorprendentemente riscontrabile nella realtà.

    said on 

  • 3

    Un libro democratico: la stupidità è generalizzata. Ogni classe sociale presenta la stessa percentuale di idioti, che, instancabilmente, devono dimostrare che sì, fanno parte di quella percentuale. Pe ...continue

    Un libro democratico: la stupidità è generalizzata. Ogni classe sociale presenta la stessa percentuale di idioti, che, instancabilmente, devono dimostrare che sì, fanno parte di quella percentuale. Però, il fortunato Carlo Cipolla, come lui stesso scrive, ha avuto solo amici intelligenti; ma non sarà che...

    said on 

  • 4

    Nella sua estrema brevità, il saggio sulle leggi fondamentali della stupidità umana è una lettura che vale davvero la pena. Piccolo capolavoro di ironia ma, ahinoi, anche di estremo realismo e in un c ...continue

    Nella sua estrema brevità, il saggio sulle leggi fondamentali della stupidità umana è una lettura che vale davvero la pena. Piccolo capolavoro di ironia ma, ahinoi, anche di estremo realismo e in un certo senso profetico: l'Italia di oggi è in una fase di declino sicuramente dovuta al proliferare degli stupidi.

    said on 

  • 4

    “Per quanto primitivo, il popolo vichingo era per alcuni versi alquanto evoluto. Un antropologo americano riuscì a calcolare il rotated factor index dello sviluppo socio-culturale di alcuni popoli pri ...continue

    “Per quanto primitivo, il popolo vichingo era per alcuni versi alquanto evoluto. Un antropologo americano riuscì a calcolare il rotated factor index dello sviluppo socio-culturale di alcuni popoli primitivi. Il rotated factor index per i Vichinghi è di 1,60 mentre è 1,73 per gli Aztechi, 0,99 per gli Ottentoti, 0,89 per i Mafulu, 0,44 per i Boscimani e 0,28 per gli Esquimesi. Cosa bene sia il «rotated factor index» lo sa solo l'antropologo americano che lo ha ideato.”

    Nota: riporto qui, per chi fosse interessato, l’RFI degli italiani aggiornato ad ottobre 2016 e che è pari a 1,17. Peggio di noi solo i portoghesi (1,16) e i greci (1,12). Per avere un’idea basti pensare che oggi gli svedesi raggiungono un RFI di 8,15, gli inglesi di 7,62: in questo caso c’è da dire che l’invenzione dell’ombrello da parte degli inglesi deve aver contribuito molto alla composizione del punteggio.

    said on 

  • 2

    non mi ha particolarmente colpito. Anche tenendo conto che il libro non è proprio recentissimo, non è comunuque riuscito a coinvolgermi. Sono riuscita a finirlo solo perché molto breve, altrimenti l'a ...continue

    non mi ha particolarmente colpito. Anche tenendo conto che il libro non è proprio recentissimo, non è comunuque riuscito a coinvolgermi. Sono riuscita a finirlo solo perché molto breve, altrimenti l'avrei quasi sicuramente abbandonato.

    said on 

  • 2

    Stupidità umana

    Poche righe per definire la stupidità umana.
    Poche righe per un trattato sull'economia nel Medioevo.
    Non mi ha particolarmente colpito come "divertissement" come viene definito. Insomma si può vivern ...continue

    Poche righe per definire la stupidità umana.
    Poche righe per un trattato sull'economia nel Medioevo.
    Non mi ha particolarmente colpito come "divertissement" come viene definito. Insomma si può viverne senza.

    said on 

  • 4

    Che altro aggiungere?

    Leggi Fondamentali della stupidità umana secondo Carlo M. Cipolla

    1° Legge. Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione

    2° Legge. La probabilità ...continue

    Leggi Fondamentali della stupidità umana secondo Carlo M. Cipolla

    1° Legge. Sempre ed inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione

    2° Legge. La probabilità che una certa persona sia stupida è indipendente da qualsiasi altra caratteristica della stessa persona

    3° Legge. Una persona stupida è una persona che causa un danno ad un’altra persona o un gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé od addirittura subendo una perdita.

    4° Legge. Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide. In particolare i non stupidi dimenticano costantemente che in qualsiasi momento e luogo, ed in qualunque circostanza, trattare e/o associarsi con individui stupidi si dimostra infallibilmente un costosissimo errore.

    5° Legge. La persona stupida è il tipo di persona più pericoloso che esista.

    said on 

Sorting by
Sorting by