Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Alligatore

Dimmi che non vuoi morire

Di ,

Editore: Coconino Press - Fandango

3.6
(39)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 160 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8876181091 | Isbn-13: 9788876181092 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Comics & Graphic Novels , Mystery & Thrillers

Ti piace Alligatore?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Il primo noir mediterraneo creato direttamente per la scrittura visiva del graphic novel: un investigatore senza licenza, una storia di affari senza scrupoli, il ritratto senza sconti di un'Italia corrotta dietro la facciata perbene.
Ordina per
  • 3

    la storia come tutte quelle dell'alligatore è bella, ma io non amo lo stile di igort, quindi non riesco a godermela appieno, specie rossini, troppo lontano dal personaggio che m'ero immaginato ...continua

    la storia come tutte quelle dell'alligatore è bella, ma io non amo lo stile di igort, quindi non riesco a godermela appieno, specie rossini, troppo lontano dal personaggio che m'ero immaginato

    ha scritto il 

  • 2

    Un po' deluso

    Ho letto tutto di Carlotto e l'Alligatore l'ho trovato un grande personaggio. Ma tradotto in fumetto... non convince. Poi il minimalismo di Igort è esagerato. Sembra più schizzato che disegnato ...continua

    Ho letto tutto di Carlotto e l'Alligatore l'ho trovato un grande personaggio. Ma tradotto in fumetto... non convince. Poi il minimalismo di Igort è esagerato. Sembra più schizzato che disegnato veramente. Peccato, in altre mani poteva essere un capolavoro

    ha scritto il 

  • 4

    A colpo sicuro

    Se Igort e Carlotto decidono di fare una cosa insieme, difficilmente si rimane delusi. Questo fumetto ne è la prova.

    La mia ...continua

    Se Igort e Carlotto decidono di fare una cosa insieme, difficilmente si rimane delusi. Questo fumetto ne è la prova.

    La mia recensione: http://opinionista.noblogs.org/post/2011/05/18/dimmi-che-non-vuoi-morire/

    ha scritto il