Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 359 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804545275 | Isbn-13: 9788804545279 | Data di pubblicazione: 

Genere: Comics & Graphic Novels , Mystery & Thrillers

Ti piace Alta criminalità?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La strada verso l'inferno di un ex terrorista sempre pronto a vendersi almigliore offerente. La sfida fra due sbirri e una banda di trucidi, nellaMilano degli anni Settanta. Un investigatore chiamato Pinocchio a caccia dimorti che non vogliono restare tali. Un sicario assetato (letteralmente) disangue, finito in mezzo a giochi di potere, soldi e mafia... Queste e altrestorie di nero criminale, scritte e disegnate da autori italiani. E ambientatein Italia. Narrativa e fumetto si incontrano e si fondono, in un'antologianata sotto il segno del pulp.
Ordina per
  • 4

    Belle e disegnate molto bene.
    Piaciuti particolarmente i titoli di testa di "Milano criminale" (Guerrieri) e la sceneggiatura de "Il punto di vista del licantropo" (Pinketts).

    ha scritto il 

  • 4

    La storia dei due volti più noti (Lucarelli e Villa) è lunga 5 pagine. Peccato. Il resto è comunque tutto molto valido. Il migliore del volume: Battaglia di Recchioni/Leomacs.


    "Sai perché le democrazie falliscono, Isabella? Perché gli uomini non vogliono sentirsi uguali, vogliono essere ...continua

    La storia dei due volti più noti (Lucarelli e Villa) è lunga 5 pagine. Peccato. Il resto è comunque tutto molto valido. Il migliore del volume: Battaglia di Recchioni/Leomacs.

    "Sai perché le democrazie falliscono, Isabella? Perché gli uomini non vogliono sentirsi uguali, vogliono essere diversi. E sai perché falliscono le dittature? Perché gli uomini, in questo caso, vogliono essere uguali. Al dittatore." Andrea Pinketts

    ha scritto il