Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Altai

By Wu Ming

(826)

| Mass Market Paperback | 9788866213079

Like Altai ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Venezia, 1569. Un boato scuote la notte, il cielo è rosso e grava sulla laguna: è l'Arsenale che va a fuoco, si apre la caccia al colpevole. Un agente della Serenissima fugge verso oriente, smarrito. Costantinopoli sarà l'approdo. Sulla vetta della p Continue

Venezia, 1569. Un boato scuote la notte, il cielo è rosso e grava sulla laguna: è l'Arsenale che va a fuoco, si apre la caccia al colpevole. Un agente della Serenissima fugge verso oriente, smarrito. Costantinopoli sarà l'approdo. Sulla vetta della potenza ottomana conoscerà Giuseppe Nasi, nemico e spauracchio d'Europa, potente giudeo che dal Bosforo lancia una sfida al mondo e a due millenni di oppressione. Intanto, ai confini dell'impero, un altro uomo si mette in viaggio, per l'ultimo appuntamento con la Storia.

612 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Il libro è scritto bene; la prosa è fluida piacevole, mai noiosa. Per il resto è d'obbligo un confronto con altri libri degli stessi autori e per quanto mi riguarda va fatto con Q e 54. Rispetto a questi, Altai è decisamente più leggero, forse superf ...(continue)

    Il libro è scritto bene; la prosa è fluida piacevole, mai noiosa. Per il resto è d'obbligo un confronto con altri libri degli stessi autori e per quanto mi riguarda va fatto con Q e 54. Rispetto a questi, Altai è decisamente più leggero, forse superficiale, senz'altro più "commerciale": leggendolo ho avuto la sensazione che mi fossi imbattuto nella sintesi di un altro romanzo. Ritengo che per chi voglia conoscere l'opera di questi autori, Altai costituisca quello che nel linguaggio del marketing si definisce entry level.

    Is this helpful?

    Nobile Dellorefice said on Aug 2, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    In realtà sono 3 stelle e mezzo forse 4. La storia, narrata in forma romanzata dai Wu Ming ha sempre qualcosa di magico, apre la mente a nuovi mondi, ti trasporta di peso in una dimensione lontana, ma non ti abbandonano a te stesso, stanno lì con te. ...(continue)

    In realtà sono 3 stelle e mezzo forse 4. La storia, narrata in forma romanzata dai Wu Ming ha sempre qualcosa di magico, apre la mente a nuovi mondi, ti trasporta di peso in una dimensione lontana, ma non ti abbandonano a te stesso, stanno lì con te. Ti fanno sentire gli odori, i suoni. Scavano nelle anime dei personaggi. Finito un loro libro viene subito voglia di leggerne un altro. Di cambiare ambientazione, secolo, ma di ripercorrere tratti di storia in loro compagnia. A ripensarci forse 4 stelle le meritano anche.

    Is this helpful?

    Iltiro said on Jul 15, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Non si avvicina minimamente a "Q", mi spiace ma sfornare libri a getto continuo non è un marchio di qualità. sarà per la prossima volta.
    Riletto, devo dire che lo apprezzato molto di più.

    Is this helpful?

    MAGIO said on Jun 29, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    sì, forse mi aspettavo troppo dopo Q, ma ho avuto la sensazione che sia stato scritto "per forza"....
    il ritorno del capitano Gert dal pozzo non gli rende giustizia, la storia arranca e non entusiasma
    peccato... ma non demordo con i wu ming

    Is this helpful?

    quisquilia (...finalmente in ferie!!!) said on Jun 10, 2014 | 1 feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mi è piaciuto un pochino meno di Q, di cui questo è più o meno un seguito, anche se a quanto ho capito gli autori lo considerano più un libro a sé.

    Resta in ogni caso un'ottima storia, molto curata e, come in Q, storica nel vero senso della parola. ...(continue)

    Mi è piaciuto un pochino meno di Q, di cui questo è più o meno un seguito, anche se a quanto ho capito gli autori lo considerano più un libro a sé.

    Resta in ogni caso un'ottima storia, molto curata e, come in Q, storica nel vero senso della parola.

    I Wu Ming hanno uno stile di scrittura con sotto un sottile fascino. Mi piacciono, e il fatto che mettano i propri libri in download libero sul loro sito fa guadagnare loro un bel po' di punti!

    Is this helpful?

    Malla-kun said on May 31, 2014 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    "Ogni città ha un odore di fondo: Costantinopoli sa di terra bagnata e fatica e sogno."

    - Come mai l'ha lasciata?
    - Donna Gracia non l'ha mai spiegato. Una volta mi ha detto che, di fronte a un deserto, un fiume ha due scelte: gettarsi con foga tra le sabbie, determinato ad attraversarle e irrigarle, con il rischio di seccarsi e speg
    ...(continue)

    - Come mai l'ha lasciata?
    - Donna Gracia non l'ha mai spiegato. Una volta mi ha detto che, di fronte a un deserto, un fiume ha due scelte: gettarsi con foga tra le sabbie, determinato ad attraversarle e irrigarle, con il rischio di seccarsi e spegnersi per sempre, oppure evaporare e diventare nuvola, per volare sopra il deserto e, piovendo sulle montagne, tornare fiume. Diceva che Ismail è il fiume che diventa nuvola.

    ...

    Se voi desiderate prendere una lepre, che le diate la caccia con i cani o col falco, a piedi o a cavallo, resterà sempre una lepre. La libertà, invece, non rimane mai la stessa, cambia a seconda della caccia. E se addestrate dei cani a catturarla per voi, è facile che vi riportino una libertà da cani.

    Is this helpful?

    Fede* said on May 27, 2014 | Add your feedback

Book Details

Improve_data of this book

Margin notes of this book