Altri colori

Vita, arte, libri e città

Voto medio di 96
| 26 contributi totali di cui 11 recensioni , 15 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Istanbul è una fonte inesauribile d'ispirazione per Orhan Pamuk. Attraversando la città, davanti ai suoi occhi scorrono immagini di eventi tragici come il terremoto del 1999, ma anche quadri della vita di ogni giorno. Nell'isolamento del suo studio, ...Continua
Virginia Pili
Ha scritto il 16/02/15
la fine di un idillio?
Ho comprato questo libro poco dopo aver terminato di leggere "IL mio nome è rosso" ed esserne rimasta affascinata. Di solito peraltro sono anche una buona lettrice di saggi, specie se hanno un' impronta letteraria. Che dire, non ce l'ho fatta. I prim...Continua
Antonio Di Leta
Ha scritto il 28/01/14
http://antoniodileta.wordpress.com/2014/01/28/altri-colori-orhan-pamuk/ “Vi riferisco questi dettagli non tanto per raccontarvi come io abbia scritto il mio libro, quanto piuttosto per affrontare un argomento che riguarda l’arte del romanzo: trasform...Continua
Henry Newbolt
Ha scritto il 10/07/11
Non 5 stelle perchè è una antologia di articoli vari, ma ognuno mi ha rafforzato nella mia stima di Pamuk; buffo che lo conosca più come saggista che come romanziere. Ho scoperto con piacere un amore comune per Tristram Shandy anche se non mi immagin...Continua
Silverenes
Ha scritto il 24/12/10
Si può non essere mai stati in una città e avere la sensazione di esserci; non si conoscono le persone di cui parla l'autore ma ci sembra di averle viste: è tutto un gioco d'incanti, di rimandi, di cose non dette ma solo intuite. I luoghi di cui ci p...Continua
Sem973
Ha scritto il 14/01/10
mi stò innamorando di questo scrittore senza averne mai finito un libro, mi piace come parla di Istanbul e dei suoi ricordi, ma specialmente amo quando uno scrittore parla di se e delle sue letture, della sua propria tecnica di scrittura e di altre d...Continua

Maira
Ha scritto il Aug 26, 2009, 15:59
E' stata l'arte del romanzo a insegnarmi che, grazie alla possibilità di condividere le nostre segrete vergogne, iniziamo a liberarcene.
Pag. 283
Maira
Ha scritto il Aug 26, 2009, 15:58
I romanzi non sono né del tutto fantastici né completamente veri. Leggere un romanzo significa confrontarsi sia con la fantasia dell'autore sia con una realtà alla quale apparteniamo e che solletichiamo con la nostra curiosità. (...) la nostra immagi...Continua
Pag. 284
Maira
Ha scritto il Aug 26, 2009, 15:56
La misura del successo di un'opera non è data tanto dalla capacità di sciogliere le questioni letterarie, formali, che l'opera stessa pone, bensì è fornita dalla grandezza di questi problemi, e dall'intensità dello sforzo compiuto dall'autore per ris...Continua
Pag. 311
Maira
Ha scritto il Aug 26, 2009, 15:54
Sono un romanziere. Per quante nozioni io abbia appreso dalla teoria - fino a cedere talora a una sorta di dannosa assuefazione ad essa - resto comunque sempre dell'avviso di dover rifuggirne. (...) Una teoria, bella fin che si voglia, e fin che si...Continua
Pag. 347
Maira
Ha scritto il Aug 26, 2009, 15:51
Oggi, a distanza di tanti anni, so che questa infelicità è lo stimolo più forte che trasforma un individuo in uno scrittore. Per diventare scrittore, pazienza e tribolazioni non bastano: si deve innanzitutto sentire l'impulso irresistibile a fuggire...Continua
Pag. 491

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi