Alza la testa!

I potenti italiani contestati da un gruppo di cittadini informati

Di

Editore: Chiarelettere

3.9
(32)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 198 | Formato: Tascabile economico

Isbn-10: 8861900593 | Isbn-13: 9788861900592 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Assistente: Franz Baraggino , Diego Fabricio , Elia Mariano

Genere: Politica

Ti piace Alza la testa!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Vincere la passività, non assuefarsi allo scandalo.Nel segno di questa esigenza morale vivo da anni una mia originale forma di impegno civile, la cui sostanza è questa: interpellare in pubblico il prepotente e l’ipocrita di turno, senza inibizioni e senza sconti beneducati. Mi definiscono un “contestatore”, un “provocatore” - sono soltanto unapersona normale in un Paese anormale, uno che non si rassegna alla vergogna di doverci vivere, nell’Italia delle leggi su misura e del giornalismo addomesticato. Nel Paese in cui la politica ostacola la giustizia anzichè combattere la corruzione, dove la mafia è “un’entità con la quale bisogna convivere” e del conflitto di interessi “non gliene importa niente a nessuno”. Il Paese in cui trionfano i furbi, i servi e i senza vergogna. La patria di Salvatore Cuffaro, di Nicolò Pollari, il mausoleo dell’Eroe Mangano - e il giardino dei balocchi di Silvio Berlusconi.Dall’introduzione di Piero Ricca
Ordina per
  • 2

    Blog cartaceo

    Riesco a leggere questo libro solo dopo 1 anno e mezzo. il 18 gennaio 2009 organizzai insieme ad altri ragazzi la presentazione di questo libro. alla presentazione partecipò Piero Ricca e Franz Baragg ...continua

    Riesco a leggere questo libro solo dopo 1 anno e mezzo. il 18 gennaio 2009 organizzai insieme ad altri ragazzi la presentazione di questo libro. alla presentazione partecipò Piero Ricca e Franz Baraggino.
    Il libro è la versione cartacea del giusto mix tra il video allegato al libro e il blog che ormai Piero porta avanti da anni.
    Per chi segue Qui Milano Libera quindi il libro rappresenta una rilettura di post gia' pubblicati, per chi non conosce invece nè Piero Ricca nè il blog è un ottimo approccio per cominciare ad alzare la testa e vergognarsi ancora una volta di questo Paese!

    ha scritto il 

  • 3

    A volte non si trovan le parole...

    Piero Ricca è davvero bravo: io, al suo posto, non riuscirei a ribattere colpo su colpo le dispute con la classe politica e con i servi che nel suo recinto pascolano.
    Come convincere Vespa della sua m ...continua

    Piero Ricca è davvero bravo: io, al suo posto, non riuscirei a ribattere colpo su colpo le dispute con la classe politica e con i servi che nel suo recinto pascolano.
    Come convincere Vespa della sua meschinità? Come ricordare ad Andreotti o Dell'Utri quelli che dovrebbero essere i veri valori per i quali un uomo avrebbe dovuto "scendere" in politica?
    Nonostante l'evidenza di certe putride collusioni, è tutt'altro che semplice il passo successivo allo sterile sdegno civile, quello, quindi, dell'educazione dell'incivile. In questo Ricca è proprio bravo: non solo è ben informato, ma è pure il più virtuoso tra tutti coloro che fan dell'autocontrollo la propria arte. Mai una parola fuori posto, mai un insulto passibile di denuncia quando, invece, ci vorrebbe la frusta più violenta per alcuni "esponenti" (Sgarbi su tutti).

    Un dvd che testimonia non soltanto la viltà di tanti uomini pubblici nel compiere le loro sporche faccende, ma che dimostra anche come siano bipartisan nella comune autodifesa di quella "casta" di cui Gian Antonio Stella ha ben parlato nel suo bestseller: uno sdegno che, concludendo, non è affatto sterile e improduttivo, ma che ci garantisce lo spiraglio di una luce in fondo ad un tetro tunnel. Forza Piero

    ha scritto il 

  • 0

    Ricca, giornalista di popolo. “Alza la testa” e le risse in tv

    Provocatore, contestatore, aizzatore. E giornalista. Comunque lo definisca la critica, Piero Ricca appare un esempio, positivo o negativo a seconda dei pareri, di giornalismo libero. E’ quanto viene m ...continua

    Provocatore, contestatore, aizzatore. E giornalista. Comunque lo definisca la critica, Piero Ricca appare un esempio, positivo o negativo a seconda dei pareri, di giornalismo libero. E’ quanto viene mostrato nel libro-dvd “Alza la testa!”

    http://www.ilrecensore.com/wp2/2009/04/ricca-giornalista-di-popolo-alza-la-testa-e-le-risse-in-tv/

    ha scritto il 

  • 4

    che magone

    Quando uno urla, quando ci sono dei contrasti (validi o no) a me viene un'ansia che vorrei sparire dalla circolazione. Ho visto il dvd mi son vergognato e mi sembrava che Ricca urlasse anche a me. Pro ...continua

    Quando uno urla, quando ci sono dei contrasti (validi o no) a me viene un'ansia che vorrei sparire dalla circolazione. Ho visto il dvd mi son vergognato e mi sembrava che Ricca urlasse anche a me. Probabilmente ha ragione che siamo arrivati a un punto che bisogna urlare, ma non ne saro' mai capace. Gli han dato dello stronzo e penso sia anche vero e magari ce ne fossero di piu' di stronzi cosi'. Me compreso oppure no

    ha scritto il