Amabili resti

Di

Editore: Edizioni Mondolibri Sp.A.

4.0
(9229)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 370 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Chi tradizionale , Francese , Tedesco , Catalano , Portoghese , Olandese , Svedese , Russo , Ceco , Chi semplificata

Isbn-10: A000031841 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Mistero & Gialli

Ti piace Amabili resti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Susie, quattordicenne, è stata assassinata da un serial killer che abita a due passi da casa. E' stata adescata da quest'uomo dall'aria perbene, che la stupra, poi fa a pezzi il cadavere e nasconde i resti in cantina. Il racconto è affidato alla voce di Susie, che dopo la morte narra dal suo cielo la vicenda con inedito effetto straniante.....
Ordina per
  • 5

    "La gente cresce vivendo. Voglio vivere anch'io."

    Susie Salmon ci racconta la sua storia e lo fa dal suo mondo il Cielo, lei che è stata uccisa, stuprata, massacrata e fatta a pezzi, ha lasciato la Terra e la sua famiglia, un giorno all'improvviso, a ...continua

    Susie Salmon ci racconta la sua storia e lo fa dal suo mondo il Cielo, lei che è stata uccisa, stuprata, massacrata e fatta a pezzi, ha lasciato la Terra e la sua famiglia, un giorno all'improvviso, a 14 anni, nell'età più bella, quella di passaggio da bambini ad adulti e in tutto il libro si percepisce il suo continuo rammarico di un vita incompiuta a causa di uno psicopatico il signor Harvey, che uccide donne o ragazze, senza lasciare traccia alcuna.
    Il padre di Susie sarà l'unico a sospettare dello strano signor Harvey, l'unico che continuerà a vivere nel ricordo della sua bambina che una sera non è ritornata più a casa, la madre Abigail, invece, ha una reazione tutta sua, sfoga il dolore non affrontando il dolore stesso, cerca una via di uscita rifiutando di parlare della figlia che non c'è più e si impone di andare avanti prima buttandosi tra le braccia di un altro uomo, poi scappando lontano e ritornando solo quando suo marito colpito da infarto, lotta tra la vita e la morte in ospedale, la sorella Lindsey si sente in dovere di proteggere il padre, bravissima a scuola trova aiuto ed amore in Simon, il piccolo fratellino Buckley è l'unico a sentire la presenza di Susie tra loro e diventa la ragione di vita del padre.
    Susie dal suo Cielo, soffre, perché è impotente, non può aiutare coloro che ama e che ha lasciato sulla Terra, vorrebbe poter parlare con loro, avvertirli dei pericoli, confidare segreti sul suo assassino, non le resta che osservare e vedere il trascorrere delle loro vite, lei è intrappolata in un mondo come un pinguino all'interno di una palla di vetro.
    "Queste erano le bellissime ossa cresciute intorno alla mia assenza: i legami -a volte stretti a caro prezzo, ma spesso meraviglioso- nati dopo che me n'ero andata. E allora cominciai a vedere le cose in un modo che mi lasciava concepire il mondo senza di me. Gli avvenimenti cui la mia morte aveva dato luogo erano semplicemente le ossa di un corpo che in un momento futuro imprevedibile sarebbe divenuto intero. Il prezzo di quel che ormai vedevo come un corpo miracoloso era stato la mia vita. Papà guardò la figlia che aveva davanti. La figlia ombra non c'era più."
    Quanta crudeltà e ingiustizia c'è di fronte ad un evento così destabilizzante: una famiglia che un giorno all'improvviso è costretta a dover metabolizzare che una figlia non c'è più, prima la speranza di un'eventuale scomparsa e poi la totale certezza che Susie è stata brutalmente uccisa e che non varcherà mai più la soglia di casa, ognuno affronterà l'accaduto in maniera diversa, cadranno in un lungo periodo di dolore e sofferenza, ognuno elaborerà nel suo animo la sua assenza e piano piano torneranno a vivere.
    Tutto questo perché al mondo esistono uomini come il signor Harvey, degli psicopatici che uccidono per il loro perverso piacere, per un'assurda attrazione verso delle ignare malcapitate, che loro prima osservano da lontano e poi con uno stratagemma alla fine le avvicinano, le afferrano e per quelle donne sarà la morte, purtroppo la cronaca nera ne è piena tutt'oggi ed è impossibile combattere eventi così irrazionali e incontrollabili.
    "E in quella, altre bambine e donne giunsero nel campo da tutte le direzioni. La nostra pena si riversò dall'una all'altra come acqua versata di tazza in tazza, e tutte le volte che raccontavo la mia storia ne perdevo un poco, una minuscola goccia di dolore. Quel giorno compresi che volevo raccontare la storia della mia famiglia. Perché l'orrore sulla Terra è reale e accade tutti i giorni. E' come un fiore o come il sole, è qualcosa di incontenibile."
    Strano il racconto che non avviene dalla parte dei vivi, di chi è restato sulla Terra, ma da Susie, lei che ormai è in Cielo, la ragazzina che non diventerà mai donna, che vorrebbe abbracciare ancora un volta tutta la sua famiglia, amare Ruy, vivere il proprio futuro, ma tutto questo non le è più concesso, tutto si è fermato una sera in un campo di granturco.
    "Scordiamoci chi conoscemmo, e non pensiamoci più, scordiamoci chi conoscemmo e il bel tempo che fu!."
    Un libro originale, per come è impostato, che tratta un argomento terribile e crudo, da leggere per non dimenticare l'eterna violenza!

    ha scritto il 

  • 4

    Lettura intensa, sottolinea già dalle prime righe un incessante senso di vuoto, che finisce per invadere anche chi legge. Il vuoto lasciato da una vita non vissuta, da sogni mai realizzati, da terribi ...continua

    Lettura intensa, sottolinea già dalle prime righe un incessante senso di vuoto, che finisce per invadere anche chi legge. Il vuoto lasciato da una vita non vissuta, da sogni mai realizzati, da terribili violenze subite.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    Conoscevo il titolo da un po' per cui ho deciso di leggerlo più che altro per curiosità e, come hanno detto anche altri, non è che mi sia dispiaciuto del tutto... però alcune scelte non sono riuscita ...continua

    Conoscevo il titolo da un po' per cui ho deciso di leggerlo più che altro per curiosità e, come hanno detto anche altri, non è che mi sia dispiaciuto del tutto... però alcune scelte non sono riuscita a promuoverle, sapevo di non dovermi aspettare un giallo, però... insomma, la storia inizia bene e la carne al fuoco è tanta, man mano che prosegui la lettura ti aspetti degli sviluppi che però non arrivano, anzi trovi dei capitoli lunghi pieni di chiacchiere, il romanzo scade sempre di più nella ripetizione e nel distacco dalla realtà (forse non sono riuscita a percepire la poesia di cui molti parlano) il sig. Harvey diventa sempre più un personaggio secondario lasciando spazio ad altri personaggi a mio parere poco accattivanti, ad esempio mi sarei aspettata di più dal personaggio di Lindsey ma in particolare Buckley, quel ragazzino sembrava tanto sveglio da piccolo poi...?? il tracollo. Il piattume. Parla con la sorella e fa finta di niente. Ruth nel finale sparisce, non ha un ruolo ben definito secondo me e ancora adesso a termine lettura sono molto confusa circa la sua parte, oltretutto non ho capito come ha vissuto lei la "caduta di susie sulla terra."
    Ho fatto molta fatica a finirlo, specialmente perché non giustifico la lunghezza del romanzo comparata all'effettiva sostanza della trama. Boh.
    In generale mi ha lasciato solo una sensazione di tristezza e di inquietudine. Sicuramente non lo rileggerei.

    ha scritto il 

  • 5

    Riletto a distanza di sei anni, in lingua originale.
    Benché conoscessi ogni dettaglio della storia, benché avessi già pianto su ogni pagina, mi sono ritrovata nella medesima situazione di sei anni fa. ...continua

    Riletto a distanza di sei anni, in lingua originale.
    Benché conoscessi ogni dettaglio della storia, benché avessi già pianto su ogni pagina, mi sono ritrovata nella medesima situazione di sei anni fa.

    Per me, uno dei più bei romanzi che abbia mai letto.

    Riporto una frase che rappresenta bene come mi sono sentita durante la rilettura.

    « Susie », my mother said, bracing up under the weight of it, a weight that would only go on hurt in new and varied ways for the rest of her life

    ha scritto il 

  • 5

    Quando ero piccola papà mi metteva seduta sulle sue ginocchia e prendeva in mano la palla. La capovolgeva perché la neve si raccogliesse tutta in cima, poi con un colpo secco la ribaltava…Il pinguino ...continua

    Quando ero piccola papà mi metteva seduta sulle sue ginocchia e prendeva in mano la palla. La capovolgeva perché la neve si raccogliesse tutta in cima, poi con un colpo secco la ribaltava…Il pinguino è tutto solo, pensavo e mi angustiavo per lui. Lo dicevo a papà e lui rispondeva : 'Non ti preoccupare, Susie, sta da re. E’ prigioniero di un mondo perfetto.'

    Dopo la sua morte x mano di un serial- killer anche Susie è imprigionata in un mondo perfetto proprio come il pinguino ma a lei questo mondo non piace xchè sono troppe le cose che le sono state rubate con la sua morte improvvisa ed ecco che per Susie comincia un fantastico viaggio tra cielo e terra. Bellissimo libro, molto scorrevole e cattura dalla prima riga, è un giallo un pò diverso dal solito xchè raccontato attraverso gli occhi della vittima, una ragazzina di quattordici anni, 5 stelle le merita tutte.

    Susie è stata assassinata da un serial killer che abita a due passi da casa. È stata adescata da quest'uomo dall'aria perbene, che la stupra, poi fa a pezzi il cadavere e nasconde i resti in cantina. Il racconto è affidato alla voce di Susie, che dopo la morte narra dal suo cielo la vicenda con inedito effetto straniante. Il libro procede avvincente come un giallo: vogliamo sapere chi l'ha uccisa, cosa fa l'assassino, come avanzano le indagini, come reagisce la famiglia. Ed è Susie che ci racconta tutto questo, aumentando così la nostra partecipazione emotiva. Lei "fa il tifo" per suo padre quando, opponendosi alla svolta che hanno prese le indagini della polizia, capisce chi è il vero assassino e, pur non avendo le prove, cerca d'incastrarlo. Un romanzo che commuove senza mai indulgere a sentimentalismi. Le vite dei genitori, dei fratelli e degli amici di Susie, spezzate dalla sua tragica scomparsa, vengono raccontate con lo spirito allegro e senza compromessi dell'adolescenza. E Susie aiuterà tutti, i lettori per primi, a riconciliarsi con il dolore del mondo.

    ha scritto il 

  • 5

    quelli che sono morti sono sempre qui con noi, noi nn li vediamo, ma ci sono.. ci seguono, ci aiutano ad andare avanti.. anche se noi siamo attaccati a loro e nn vorremo lasciarli andare.
    un padre ch ...continua

    quelli che sono morti sono sempre qui con noi, noi nn li vediamo, ma ci sono.. ci seguono, ci aiutano ad andare avanti.. anche se noi siamo attaccati a loro e nn vorremo lasciarli andare.
    un padre che nn si rassegna, una madre che fugge..
    susie racconta dal suo cielo, quello che in terra stanno vivendo i suoi famigliari.. chi con distacco, chi attaccato al suo ricordo..
    da piccola ragazzina che vede ogni sfumatura, ogni singola cosa. un viso, un momento, un emozione..
    e da lassù pensa come sarebbe stata la sua vita se quell'uomo nn l'avesse uccisa..
    la vita è un attimo..
    un libro che ti tocca in fondo al cuore.
    ti commuove...
    questo libro l'ho letto un anno fa, ed ieri per caso ho visto il film, è ancora più toccante, ti fa capire quanto è difficile, è emozionante.
    è molto psicologico.
    ti prende ancora di più e ti viene voglia di rileggerlo.
    il film è uguale al libro non hanno cambiato nulla.
    lei che nn potrà avere niente, lei che nn potrà vivere più nulla..
    ora è pronta per andare via.

    ha scritto il 

  • 4

    La credibilità dei personaggi, le digressioni e gli intrecci che s'incastrano bene rendono questo romanzo un piccolo gioiellino di speranza, una goccia di illusione nella devastante tragedia di una pe ...continua

    La credibilità dei personaggi, le digressioni e gli intrecci che s'incastrano bene rendono questo romanzo un piccolo gioiellino di speranza, una goccia di illusione nella devastante tragedia di una perdina inaccettabile…
    Ci si trova subito immersi in una storia narrata dal punto di vista della vittima. Sono tantissimi i personaggi che ci vengono presentati e sono tratteggiati splendidamente. L'autrice indaga nel loro animo facendo comprendere ciò che una violenta morte ha provocato nel loro animo e nelle loro vite in una perfetta introspezione psicologica.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    2

    sarebbero 2,5 stelle; non si possono mettere 2,5 stelle, ergo bisogna accontentarsi.
    In breve: l'idea è ok, la scrittura buona, anche se tende a diventare ripetitiva.
    La trama è abbastanza lineare, pe ...continua

    sarebbero 2,5 stelle; non si possono mettere 2,5 stelle, ergo bisogna accontentarsi.
    In breve: l'idea è ok, la scrittura buona, anche se tende a diventare ripetitiva.
    La trama è abbastanza lineare, per diversi aspetti scontata, grazie a dei personaggi che mi sono sembrati piatti e sempre uguali a se stessi e che hanno offerto pochi sussulti.
    Il problema grave però è la fase finale, dove la struttura è un ghiacciolo che si scioglie a causa dell'eccessivo buonismo che pervade tutto e porta a soluzioni infelici, quali possessioni e scivolate gratuite.

    ha scritto il 

  • 5

    È un romanzo sull'assenza,sul rimpianto per una vita che non si è potuta vivere.
    Toccante.
    Una descrizione su come le persone vicine alla protagonista si chiudono in sé stesse e si allontanano.
    La rab ...continua

    È un romanzo sull'assenza,sul rimpianto per una vita che non si è potuta vivere.
    Toccante.
    Una descrizione su come le persone vicine alla protagonista si chiudono in sé stesse e si allontanano.
    La rabbia di Susi,espressa in maniera pacata per tutto ciò che le è stato impedito di vivere proprio mentre cominciava a crescere.

    ha scritto il 

  • 4

    Bello, toccante, triste ma rassicurante...

    Bello, toccante, triste ma rassicurante.Un libro che ti lascia qualcosa mentre e dopo averlo letto.
    Triste ma toccante,bella l'idea del paradiso che a me ha tranquillizzato un po'.
    Ci sono delle parti ...continua

    Bello, toccante, triste ma rassicurante.Un libro che ti lascia qualcosa mentre e dopo averlo letto.
    Triste ma toccante,bella l'idea del paradiso che a me ha tranquillizzato un po'.
    Ci sono delle parti davvero belle e che lasciano il segno e altre in cui entreresti nel libro per uccidere tu stessa l'assassino.....

    ha scritto il 

Ordina per