Amante confeso

La Hermandad de la Daga Negra #4

By

Publisher: Manderley

4.2
(1522)

Language: Español | Number of Pages: 486 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , Italian

Isbn-10: 8483650673 | Isbn-13: 9788483650677 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Mass Market Paperback , Others

Category: Family, Sex & Relationships , Romance , Science Fiction & Fantasy

Do you like Amante confeso ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Butch O'Neal es un luchador nato. Un duro ex policía de homicidios y el único humano al que se le ha permitido el acceso al la Hermandad de la Daga Negra. Y quiere adentrarse más aún en ese mundo, para comprometerse con la guerra contra los restrictores. No tiene nada que perder. Su corazón pertenece a una mujer-vampiro, una hermosa aristócrata que está fuera de su alcance. Si no puede tenerla, entonces por lo menos puede luchar junto a los Hermanos. El destino lo maldice con lo que más quiere. Cuando Butch se sacrifica para salvar a un vampiro civil de los restrictores, cae preso de la fuerza más oscura de la guerra. Dejado por muerto, lo encuentran de milagro; la Hermandad llama a Marissa para hacer que él vuelva, aunque tal vez ni siquiera su amor por él pueda conseguir salvarlo…
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    5

    Più Vergine Scriba per tutti!

    Ho una venerazione per la Vergine Scriba.
    Sono contentissima che in questo capitolo si veda molto di più ... cioè geniale!
    Ad ogni modo questo capitolo su Butch mi è piaciuto tantissimo.
    Top le scene ...continue

    Ho una venerazione per la Vergine Scriba.
    Sono contentissima che in questo capitolo si veda molto di più ... cioè geniale!
    Ad ogni modo questo capitolo su Butch mi è piaciuto tantissimo.
    Top le scene con V e la sua stanza rossa, cioè Mr. Grey gli fa un baffo.
    Peccato che ci fosse Marissa per Butch, sennò mi avrebbe intrigato un legame molto più intenso tra lui e V, anche se ci sono già delle scene tra loro che mi hanno emozionato molto.
    John è troppo carino e mi è piaciuto vedere l'evoluzione delle reclute, ovviamente la scena con Layla mi ha fatto troppo ridere.

    Marissa inizia lentamente la sua ascesa, da vampira timorata a donna con le palle! Amen.
    Ci è piaciuto ... molto *____*

    said on 

  • 5

    fantastico!

    Anche questo volume della serie è stato assolutamente fantastico!
    Recensione completa sul mio blog: http://ilibrisonolamiavita.blogspot.it/2017/01/recensione-senso-di-j-r-ward.html

    said on 

  • 4

    La mia valutazione di quattro stelle non riguarda per nulla la storia d'amore tra Butch e Marissa. Per fortuna, in ogni libro della confraternita l'amore non viene solo manifestato tra shellan e hellr ...continue

    La mia valutazione di quattro stelle non riguarda per nulla la storia d'amore tra Butch e Marissa. Per fortuna, in ogni libro della confraternita l'amore non viene solo manifestato tra shellan e hellran, perché altrimenti in questo caso il libro si sarebbe meritato tre stelline... a stento.
    Invece, in ogni libro si parla sempre di altro, ed è questo il bello. La storia di fondo tocca tematiche importanti: l'amicizia, la fedeltà, la ricerca di sé stessi, il dolore della perdita...
    Adoro la relazione tra V e Butch, adoro John e il suo cercare di essere forte, adoro Wrath perché è un Re degno di essere tale, adoro Z perché mostra finalmente la sua anima e ho adorato Butch e il suo legame con... beh, con "qualcuno". È davvero un gran colpo di genio!
    Punto debole di questo libro: Marissa. All'inizio mi era simpatica, ma qui, per quanto finalmente diventi più coraggiosa, è davvero difficile da sopportare. I suoi ripensamenti, i suoi allontanamenti senza provare a capire Butch sono davvero fastidiosi. A tratti sembra egoista, anche se alla fine si salva per un pelo.
    Alla fine mi lascia un vuoto nel cuore a causa di V, e infatti non vedo l'ora di leggere il suo libro!
    La confraternita merita. I fratelli sono unici!

    said on 

  • 3

    La prima volta che l’ho letto gli ho dato 2 stelline, per la lentezza e per il poco interesse sugli argomenti della trama. Marissa e Butch, la vampira aristocratica ignorata dal mondo (ed ex shellan d ...continue

    La prima volta che l’ho letto gli ho dato 2 stelline, per la lentezza e per il poco interesse sugli argomenti della trama. Marissa e Butch, la vampira aristocratica ignorata dal mondo (ed ex shellan di Wrath, il re dei vampiri, non dimentichiamolo) e l’ex poliziotto cattivo con tendenze da vampiro: vogliamo parlarne? A prescindere dal fatto che è molto più affascinante il rapporto tra Butch e V, il vampiro-coinquilino-anima gemella dello sbirro, qualche scena piacevole gliela concedo, soprattutto nei momenti in cui la vampira ultracentenaria illibata prende confidenza con il sesso. La risata ci scappa. Parafrasando Zarrillo (il cantante) pare un po’ come se un elefante avesse l’intenzione di accoppiarsi con una farfalla. L’effetto jo-jo del rapporto tra i due però è sfiancante e piuttosto insulso. Altro motivo che mi rende il romanzo indigesto è lo strazio di John, futuro Therror. Ci sta benissimo che sia in pre-transizione, quindi inca***to nero, per giunta privato di una coppia di neo-pseudo-genitori sui quali aveva appena fatto affidamento, ma non se ne può più. Tra l’altro Xhex – che in futuro sarà la sua shellan – scorrazza per i bagni dello ZeroSum con Butch e lo cerca a più riprese. Sapendo cosa accadrà in seguito, la cosa non può che dar fastidio. Rhev mi piace molto, qui. È l’unica persona che soffre con dignità. Comunque sia, è bene averlo sullo scaffale, ma è da rileggere con parsimonia.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    bella la storia tra BUtch e Marissa anche se la fine è un po' scontata. Probabilmente dopo il libro di Z. questo mi è piaciuto un po' meno, ma comunque di grande coinvolgimento. E lo scoprire che è un ...continue

    bella la storia tra BUtch e Marissa anche se la fine è un po' scontata. Probabilmente dopo il libro di Z. questo mi è piaciuto un po' meno, ma comunque di grande coinvolgimento. E lo scoprire che è un lontano parente del RE!! bè a pennello!! Bella anche la storia parallela di John e Z, ti fa capire tante piccole sfaccettature di chi John potrebbe essere. La questione Omega e l'amore di V. per lui sono la ciliegina sulla torta.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    3

    Quando ho iniziato a leggere questa saga, non ci avrei dato due lire. Sono partita proprio pensando "ma cosa sto facendo"? E invece mi è piaciuta subito, dal primo libro. Ogni libro è stato più bello ...continue

    Quando ho iniziato a leggere questa saga, non ci avrei dato due lire. Sono partita proprio pensando "ma cosa sto facendo"? E invece mi è piaciuta subito, dal primo libro. Ogni libro è stato più bello di quello dopo e a questo punto ho alte aspettative per i prossimi.
    Anche questo libro mi è piaciuto, anche se meno degli altri.
    Ho amato il fatto che finalmente ci fosse più azione e che la storia si evolvesse. Quello che non mi è piaciuto troppo sono i due protagonisti, Marissa e Butch, ma soprattutto come è stato svolto il loro rapporto. Mi è sembrato come se le scene d'amore tra i due fossero un po' buttate lì in mezzo al libro solo perché questa saga è anche un saga erotica e che quindi non sarebbero potute mancare le scene di sesso. Le ho trovate più disturbanti rispetto agli altri libri, non perché più spinte (non lo sono affatto, rispetto agli altri), ma perché non troppo pertinenti. Ho odiato le loro seghe mentali.
    E i lesser. Secondo me non sono caratterizzati troppo bene, ma è un problema che ho riscontrato anche negli altri libri. Le parti dove si ''vive'' il loro punto di vista le trovo quasi sempre noiose. I combattimenti con loro non sono mai troppo avvincenti. Dovrebbero essere una minaccia tremenda per la razza dei vampiri, ma non fanno poi così tanta paura. La morte di Mr X è stata tremendamente noiosa, talmente rilegata a poche misere righe che mi ero quasi dimenticata che fosse successo. Era l'unico lesser che sembrava star evolvendosi bene. Sarebbe stato carino se la sua voglia di spingersi contro l'Omega lo avesse fatto unire ai fratelli.
    Mi è piaciuto molto invece come è stato trattato il rapporto tra Vishous e Butch: le tenebre e la luce che devono coesistere insieme. Mi è piaciuto molto V come personaggio in questo capitolo della saga e non vedo l'ora di leggere il libro a lui destinato.

    said on 

  • 4

    Dopo mesi di assenza, un libro della serie dei Vampiri Tamarri torna sul mio comodino. Iniziamo da ciò che non cambia mai: la tamarraggine dei Vampiri che sono sempre grandi, grossi e assetati (di ses ...continue

    Dopo mesi di assenza, un libro della serie dei Vampiri Tamarri torna sul mio comodino. Iniziamo da ciò che non cambia mai: la tamarraggine dei Vampiri che sono sempre grandi, grossi e assetati (di sesso, non di sangue), la stupidità dei loro nemici, pericolosi quanto un bicchiere d'acqua in faccia, e la totale inutilità della protagonista femminile che è fastidiosa e piuttosto stupida. Aggiungiamo la traduttrice che questa volta ha fatto meno danni, a parte errori grammaticali (che voglio sperare siano dovuti a dei correttori di bozze poco attenti e non alla sua ignoranza), e otteniamo un libro che ben si inserisce nella scia degli altri tre che già ho letto. Insomma, la Ward prosegue nel suo "paranormal romance", e chi legge questi libri alla ricerca di qualcosa di completamente diverso, è meglio che desista. A noi altri, che proseguiamo imperterriti a farci male o a voler staccare il cervello in letture poco impegnate, la Ward riserva un libro che - attenzione attenzione! - presenta anche qualche aspetto differente dagli altri. Il più eclantante è che pare abbia seguito il consiglio del grande Leo Ortolani, quando fa dire a un suo personaggio che i lettori amano le tre A: "Azione! Avventura! Atette!". Non mi soffermo sull'ultima A, visto che di sesso trash ce n'è e sempre ce ne sarà a bizzeffe, ma mi ha stupito l'inserimento di molte scene d'azione e del fatto che in questo libro succedano cose. Insomma, la trama prosegue con qualche colpo di scena, più o meno citofonato, qualche mistero non troppo fitto che probabilmente verrà svelato nei libri successivi, qualche inevitabile caduta di stile (marchio di fabbrica della Ward) e, in fondo, non delude. Ho apprezzato la trama, di questo libro, e non è una cosa scontata da dire, in questo caso; ecco perchè mi sento di dargli quattro stelline e di dire: io vado avanti, perchè la vita non è solo roba impegnata (che tra l'altro a me non piace, perchè leggere è divertirsi, innanzi tutto).

    said on 

  • 2

    Secondo me è il punto più basso raggiunto fino ad ora. Sarà che i protagonisti (sia lui che lei) non mi vanno proprio. Per l'amor del cielo, ok decerebrati, ma quando si esagera si esagera!

    said on 

Sorting by